Marina Giulia Cavalli testimonial dell’International Reiki Festival

marina-giulia-cavalli
marina-giulia-cavalli

Si arricchisce il parterre di ospiti del primo International Reiki Festival siciliano che si terrà a Ferla, a pochi chilometri da Siracusa, dal 9 al 12 marzo 2017. Testimonial d’eccezione, l’attrice Marina Giulia Cavalli, protagonista della Soap di Raitre “Un posto al sole” dove interpreta la Dottoressa Ornella Bruni.

La Cavalli, innamorata della Sicilia e da poco avvicinatasi alla disciplina Reiki grazie al Maestro Gaetano Vivo, parteciperà agli appuntamenti del Festival e sarà la madrina nel corso della cerimonia di chiusura della kermesse.

Il programma dell’International Reiki Festival prevede quattro giorni di attività, meditazioni, workshop, lezioni, degustazioni, incontri, dibattiti ed eventi per vivere esperienze di benessere uniche.

L’International Reiki Festival è ideato da Gaetano Vivo, Reiki Master Teacher Internazionale con un lungo percorso di ricerca e di studio nel settore del benessere fisico, emotivo e spirituale.

Unico nel suo genere, il Festival è viaggio per esplorare il mondo del Reiki e le attività che ruotano nell’universo del benessere psicofisico. Teatro naturale della manifestazione sarà la cittadina di Ferla, uno dei Borghi più belli d’Italia.

Ferla si affaccia sulle Necropoli rupestri di Pantalica, patrimonio dell’umanità Unesco e luogo di rara bellezza, vigorosa energia e grande spiritualità. Nell’ambito Festival – dopo Londra, Boulder e Milano – sarà inaugurata la Reiki Vivo International School. La prima scuola di Reiki in Sicilia avrà sede a Ferla e proporrà incontri settimanali con insegnanti qualificati e con il Maestro Vivo.

3° compleanno di Dogs’city Park

Cani
Cani

A GIUGNO 2013 NASCE UFFICIALMENTE IL DOGS’CITYPARK. 1095  GIORNI SPESI PER IL BENESSERE DEGLI AMICI CANI.

DOGSC’ITYPARK è un’associazione di promozione sociale, no profit che si occupa di organizzare incontri – seminari- eventi-passeggiate per il benessere del cane e del proprietario.
Laura Fabiani , Presidente ideatrice e promotrice del progetto, Varesina acquisita,  si è innamorata di Varese  e proprio per la città di Varese, racconta com’è nata la sua avventura.

‘’Il primo step del progetto  è stato di  ideare e progettare l’area cani di Varese, all’interno del Parco di Villa Mylius, progetto che è divenuto possibile grazie all’importante collaborazione con il Comune di Varese.Un sogno che molti davano per impossibile, ma dopo due anni di tenacia e determinazione,
con un progetto studiato e progettato nei minimi dettagli si è concretizzato.

Il progetto è nato prendendo spunto dall’area cani di Milano di Porta Venezia ed è stato supportato anche dal cucciolo di Golden Retreiver Budino, che all’epoca aveva 3 anni,  Laura si auspicava  uno spazio molto più grande, ma ha ottenuto comunque all’interno della Villa due aree, una per tutti i cani ed una per cani meno socievoli oppure per cani di taglia piccola.

Le 2 aree cani sono collocate in una bellissima area verde alberata che garantisce una piacevole penombra e sono dotate  di una fontanella, fondamentale per gli amici cani. L’area oggi è frequentata dai cittadini Varesini residenti in città ma è talmente conosciuta che arrivano da tutte le parti della provincia.
Un orgoglio per la città di Varese che già nel 2013 con questo progetto si stava trasformando/evolvendo ad una città pet friendly.Ma il progetto non si è fermato solo alla realizzazione dell’area cani, che è sicuramente un’ importante luogo di socializzazione per gli amici cani,.

Così dal 2013, patrocinata dal comune di Varese, DOGS’CITYPARK è divenuta la prima associazione di promozione sociale, che gratuitamente, autofinanziandosi e con tantissime ore di volontariato “notturno” e nel weekeend,  per la prima volta ha posto basi concrete nella divulgazione di una cultura cinofila improntata sull’importanza  della conoscenza dell’etologia canina e del benessere del nostro amico a 4 zampe,  in un visione zooantropologica e sistemica legata al corretto inserimento del cane nei più svariati contesti sociali e familiari.

Grazie alla professionalità e competenza della Scuola Cinofila CIAC Centro Istruzione Amici del Cane, diretta dall’istruttrice Sabrina Brusa, amante dei cani e con una ventennale esperienza in canile, da cui ha riabilitato moltissimi cani affetti dalle più diverse problematiche e grazie a tutto il suo staff, è stato possibile organizzare gratuitamente dei seminari con delle argomentazioni molto importanti per la corretta relazione uomo cane.
Luca Spennacchio è stato il primo a credere nel nostro progetto facendo da portavoce con il primo dei seminari organizzati, con l’evento:
• LA CORRETTA RELAZIONE UOMO CANE

A seguire sono stati organizzati:

1. COMUNICARE DA CANI

2. SCODINZOLANDO NEL BOSCO

3. SCODINZOLANDO SOTTO LA LUNA

4. SFILATA DEI BABBI NATALE A SEI ZAMPE

5. BAU E MIAO SHOPPING

6. EMOZIONE – PENSIERI E SENTIMENTI A 6 ZAMPE

7. AGILITY DOG

8. IMPARIAMO A MASSAGGIARE I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE

9. OSPITI DELL’EVENTO DEJEUNER SUR L’HERBE

10. OSPITI DELL’EVENTO UN POMERIGGIO DA CANI

11. IL TESORO DEL PANORAMA GOLF

12. LA SEDIA DI LULU

13. 4 ZAMPE E DUE PIEDINI

14. PAURA E STRESS

15. VIVERE CON IL CANE? UNA SCELTA RESPONSABILE

16. OIPA GUARDIE ECO ZOOFILE

17. OSPITI A MILANO UN GIORNO DA CANE

18. DRINK FASHION GAME

19. UNA CIOTOLA AMICA

20. OSPITI A MILANO HAPPY MYLAN DOG CHRISTMAS

21. BABBO RUN CORSA DEI BABBI NATALE

22. ESCHEE BOCCONI AVVELENATI –CONOSCENZA E PREVENZIONE

23. ESCHEE BOCCONI AVVELENATI –2°INCONTRO I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

24. IL TESORO DEL CANE D’ORO

25. SCODINZOLANDO NEL BOSCO E SOTTO LA LUNA (FINO A NOVEMBRE 2016)

Conoscere il proprio cane è fondamentale per la socializzazione con gli altri cani, per imparare a gestirlo nella quotidianità in tutte le situazioni, dalle più intime in casa con la propria famiglia alle passeggiate quotidiane, al momento del gioco o del disagio qualora si verificassero delle situazioni particolari.

Grazie all’importante patrocinio del Parco del Campo dei Fiori, in collaborazione con le G.E.V. e la Scuola Cinofila CIAC, siamo stati i primi ad organizzare delle passeggiate cinofile educative e culturali all’interno del Parco del Campo dei Fiori, unendo quello che è il benessere di una passeggiata del binomio uomo-cane alla promozione del territorio. Il tutto in sicurezza grazie alle radio satellitari di cui sono dotate le GEV, in costante collegamento con la loro centrale operativa.

Lo scopo fondamentale del DOGS’CITYPARK è anche tessere una rete di solidarietà che prevede la sinergica collaborazione con altre associazioni, tra cui

Lega Nazionale Difesa del Cane Sezione Varese,  Associazione Emi, Oipa, Bios Varese, A-MICI Randagi, Mondo Vagabondo e molte altre per il benessere comune, ovvero degli amici animali.

Lo dimostra il fatto che nel 2014 /2015 con alcune di esse, è stato presentato al Comune di Varese , all’ordine dei medici veterinari e alla ex Asl, Polizia locale e Gev,  un dettagliato progetto di regolamento per il benessere animale, in cui si cercava di prestare particolare attenzione a quelle che ad oggi sono delle condizioni “latenti” e non tutelate degli animali nel nostro territorio. Questo regolamento è tuttora giacente presso gli uffici comunali nonostante periodicamente venga sollecitato un riesame e una sua auspicabile attuazione.

Una delle proposte inserite nel regolamento concerne la riattivazione dell’ufficio UDA Ufficio Diritti Animali di Varese e la richiesta di un patentino per i nuovi adottanti e una formazione professionale e comprovata da richiedersi a coloro che gestiscono rifugi e canili.

Siamo operativi con tante nuove idee e progetti, siamo una guida per moltissime realtà del territorio che dal 2013 ci emulano e prendono spunto dalle nostre idee ed eventi per riproporli nelle loro realtà, ma questo non ci preoccupa anzi ne siamo orgogliosi di aver attivato maggior sensibilità sull’argomento “BENESSERE DEL CANE”.

Moltissimi comuni della provincia di Varese, di tutta Italia, Sicilia compresa, ci hanno chiesto la nostra consulenza e le modalità per creare un DOGS’CITYPARK e anche il Comune di Varese si è dimostrato disponibile a collaborare con noi per la realizzazione di nuove aree cani ed a relazionarsi con i vari uffici comunali dei relativi comuni che ne faranno richiesta.

Un ringraziamento a tutti coloro che fanno parte del nostro gruppo, dei fedelissimi che ci seguono con affetto, simpatia, attivi e propositivi e delle persone che ci mandano costantemente messaggi di complimenti per le attività che organizziamo.
Il segreto delle nostre idee originali ed innovative? E’ perché crediamo fermamente in quello che pensiamo ed organizziamo, ci mettiamo il cuore e tutto l’amore verso i nostri amici cani e non solo.

E’ CON QUESTA “MISSION” CHE FESTEGGIAMO IL NOSTRO 3° COMPLEANNO.

Feste felici con i nostri Amici

-canilabrador
Tuteliamo la salute e il benessere dei nostri animali da compagnia con i consigli e le raccomandazioni del Ministero della Salute. Per i nostri animali d’affezione i “botti” di Capodanno non sono un’occasione gioiosa ma costituiscono un forte stress.

I dolci tradizionali natalizi come pandoro e panettone, generalmente presenti sulle nostre tavole, sono delle golosità da evitare per i nostri animali. Ma non basta, anche gli addobbi e le decorazioni natalizie possono trasformarsi per loro in potenziali pericoli.  Allora, per evitare che i giorni di festa si rivelino un incubo casalingo per i nostri amici a quattro zampe, il Ministero della Salute ha avviato una campagna di prevenzione e sensibilizzazione dedicata alla cura degli animali da compagnia.

“Gli animali domestici sono preziosi compagni di vita e occupano un ruolo fondamentale nella quotidianità di milioni di famiglie italiane. La loro cura, la tutela del loro benessere come la lotta all’abbandono e al randagismo rappresentano per noi un valore fondamentale – ha dichiarato il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin. “Le feste natalizie, che sono per noi un momento di gioia e di condivisione, possono nascondere per loro qualche insidia o essere la causa di brutte avventure. È per scongiurare tutto questo che abbiamo pensato in modo specifico a fornire dei consigli e accorgimenti in grado di rendere il Natale un periodo felice anche per loro. Auguro a tutti, dunque, di trascorrere “feste felici con i nostri amici” prendendo in prestito lo slogan che accompagna la nostra campagna per il benessere degli animali d’affezione”.

La Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari ha realizzato cinque locandine con immagini originali e raccomandazioni specifiche per la cura degli animali. Si parla di cibi da evitare, pericoli legati alle decorazioni natalizie, raccomandazioni per il trasporto e precauzioni da adottare durante la notte di Natale e di Capodanno durante l’esplosione di fuochi d’artificio.

Infine una delle raccomandazioni più importanti è legata all’eventualità di scegliere un cucciolo come regalo di Natale. Insieme alla tutela dei diritti, il Ministero è da sempre impegnato nella promozione di un corretto rapporto uomo-animale e nella sensibilizzazione dei cittadini ad un possesso responsabile. Per questo l’invito alla prudenza nel regalare un cucciolo può non essere mai troppa.

Evitare di farne dono, in particolare ad un bimbo, se non si è d’accordo con la famiglia o non si è sicuri che il destinatario possa prendersene cura, è certamente un comportamento responsabile.
Le locandine “Feste Felici con i Nostri Amici” sono pubblicate sul portale del Ministero della salute www.salute.gov.it e sul profilo Twitter @MinisteroSalute.

Il 30 marzo riaprono le Terme di Comano

 

A partire dal prossimo 30 marzo, in un angolo ancora poco conosciuto del Trentino, torna “la vacanza che ti cura”. Antiche acque benefiche, uniche in Europa e particolarmente efficaci in campo dermatologico, ma anche paesaggi salutari, ospitalità calorosa e cucina genuina sono gli ingredienti di una infallibile ricetta di benessere, naturale al 100%, per grandi e bambini. Questi ultimi in particolare sono più che mai i protagonisti della stagione 2012. Tra le conferme del calendario termale, il 27 aprile torna il Premio per l’impegno in dermatologia.

Alle spalle del Lago di Garda -in un angolo di Trentino salubre, dal clima di mezza montagna e dall’aria pura- si alza il sipario su una nuova, lunga stagione di benessere. Il prossimo 30 marzo riaprono le Terme di Comano, le cui acque bicarbonato-calcio-magnesiache sono uniche in Europa per la cura della pelle. Di origini antichissime, godono oggi di grande fama in campo dermatologico, confortata da sempre nuove, autorevoli ricerche mediche internazionali che le confermano assai efficaci nella cura delle malattie della pelle. Un rimedio assolutamente naturale, toccasana nelle pause farmacologiche e valido aiuto verso una successiva riduzione del ricorso ai farmaci.

Curano la pelle, migliorano la vita

Con una temperatura alla sorgente (nelle dolomie del Gruppo di Brenta) di 27°C, le Terme di Comano sono ideali nella cura di psoriasi (anche in abbinamento a una efficace fototerapia selettiva), eczemi e dermatiti di grandi e bambini. Le Terme di Comano, convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale, sono aperte dal 30 marzo al 4 novembre 2012 e poi di nuovo per la tradizionale, breve stagione invernale dal 7 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013.

 

Curare i bambini, prendersi cura dei bambini.

Le Terme di Comano sono le uniche a poter vantare una specifica indicazione dermatologica. L’acqua di Comano è caratterizzata da un ph vicino alla neutralità e dalla presenza di elementi (in particolare ioni di calcio e magnesio) attivi nelle malattie cutanee. In particolare la dermatite atopica dei bambini, sempre più diffusa. Ma il vero prodigio delle Terme di Comano è che qui per i piccoli la cura è gioco. Senza l’impiego di farmaci, solo con bagni e un’infallibile ricetta che abbina relax e divertimento, i bambini combattono la dermatite senza paura e soprattutto senza rinunciare a divertirsi. A Comano, insomma, non si rinuncia alla vacanza per curarsi. A Comano è la vacanza che ti cura. La cura del bambino è priorità assoluta, fuori e dentro le Terme. Ecco perché il miniclub interno allo stabilimento, collaudato con successo lo scorso anno, estenderà nel 2012 la sua attività all’intera stagione. Una piccola oasi di felicità per i bimbi da 0 a 11 anni, con l’obiettivo ambizioso di far sentire a casa anche genitori e nonni.

Non solo educatrici e gioco, ma anche pedagogisti e incontri di accompagnamento alla genitorialità. Insomma, in perfetta linea con la filosofia di Comano Junior, la vacanza che FA famiglia, il nuovo spazio vuole essere un luogo dove divertirsi tutti assieme, grandi e piccini. Qui si gioca, si massaggia, ci si coccola, si leggono fiabe, si lavora con i suoni e i colori, si manipolano materiali diversi, si costruisce, si canta, si balla, si dipinge, si disegna… insomma si scopre il mondo. Agendo e interagendo. Con altri bimbi, con le educatrici, con mamma e papà. E quando la stagione lo consente sono previste anche attività all’aperto e di esplorazione dell’ambiente circostante.

 

L’acqua ti fa bella, sempre di più.

Lo stabilimento termale vanta anche un moderno comparto wellness. In tutti i trattamenti viene impiegata la linea cosmetica Salus per Aquam, composta di prodotti di altissima qualità, scientificamente provati e ottenuti con l’acqua termale di Comano in aggiunta a materie prime e ingredienti largamente, se non esclusivamente, naturali. Oggi la linea si propone completamente rinnovata, nell’assortimento così come nel packaging, e accanto ai grandi classici lancia nuovi prodotti all’avanguardia per donna, uomo e bambini. Punta di diamante dell’offerta, le due nuovissime linee cosmeceutiche Dermapsor e Comano Eudermica, prive di profumi, parabens, conservanti di origine chimica, vaselina e lanolina. Specifiche per il trattamento di dermatite e psoriasi, sono state messe a punto dal personale medico delle Terme di Comano.

 

Acque da premio, acque che premiano

Punto di riferimento per la cura delle malattie della pelle, le Terme di Comano –che sfoggiano un comitato scientifico composto da massimi esperti di dermatologia, pediatria, chirurgia plastica ed estetica, otorinolaringoiatria, farmacologia e idrologia di Nord Italia e Austria- hanno indetto un Premio per l’impegno in dermatologia. L’evento, prestigioso momento di incontro per i grandi attori della dermatologia giunto alla V edizione, è in calendario il prossimo 27 aprile. Il premio, destinato agli studiosi che più si sono distinti a livello internazionale per l’importanza e l’originalità delle proprie ricerche, verrà assegnato quest’anno a Giovanni Angelini, già direttore della Cattedra di Dermatologia dell’Università di Bari, a Peter Fritsch, direttore della Clinica Dermatologica dell’Università di Innsbruck e ad Antonello Tulli, già direttore della Cattedra di Dermatologia dell’Università di Chieti e fondatore della Società Italiana di Dermatologia Chirurgica ed Oncologica (SIDCO).

In occasione del Premio le Terme hanno anche programmato il convegno: “Innovazioni terapeutiche e novità in dermatologia”, in collaborazione con la Società Italiana di Dermatologi Medica, Chirurgica, Estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse e con l’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani.

 

Per informazioni: APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, tel. 0465.702626, fax 0465.702281, www.visitAcomano.it e info@visitAcomano.it