Arena Milano Est: estate non stop

Arena Milano Est
Arena Milano Est

Alla nuova Arena Milano Est l’estate è non stop.

Tra gli highligh:

-la CLASSIC WEEK cinematografica di Ferragosto, un viaggio nel tempo -dagli Anni ’20 agli Anni ’90- attraverso 6 film cult

-un evento speciale di magia spettacolare il 13 agosto

-il primo concerto dell’Arena, il 30 agosto, con LE CANTAUTRICI (Rosanna Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava)

 

Arena Milano Est, Classic Week

Classic Week
Classic Week

All’Arena Milano Est arriva la Classic Week
In regalo per Ferragosto 6 film cult imperdibili.

Per la settimana di Ferragosto, Franco Dassisti –curatore della rassegna cinematografica NOTTI MAGICHE- ha selezionato 6 titoli che hanno fatto la storia del grande schermo, dagli Anni ’20 agli Anni ’90. Dal 10 al 16 agosto (pausa solo giovedì 13), dalla CORAZZATA POTËMKIN a TITANIC, il cinema all’aperto del Martinitt è evergreen. Anche per i più piccoli: domenica tocca come sempre alle famiglie, con la proiezione de I GOONIES.

Per il pubblico cinefilo del nuovo polo multiculturale milanese targato Martinitt, sta per arrivare un grande regalo: la FERRAGOSTO CLASSIC WEEK. Per chi resta in città, la rassegna cinematografica NOTTI MAGICHE sta infatti per sfoderare una serie di titoli evergreen. Il curatore Franco Dassisti –giornalista, critico e conduttore de LA ROSA PURPUREA su Radio 24- per l’occasione ha confezionato un pacchetto coi fiocchi: una cult week imperdibile che riassume 70 anni di storia in 6 film intramontabili.
Il revival sul grande schermo è in programma dal 10 al 16 agosto, con l’unica eccezione della serata di giovedì, dedicata dall’Arena come sempre agli spettacoli live.
Di particolare rilievo la proiezione, lunedì 10 agosto alle 21.30, del capolavoro di Ejzenštejn “LA CORAZZATA POTËMKIN”, nella versione restaurata della Cineteca di Bologna, con commento musicale di Edmund Meisel. Un film che, all’opposto della mitica ma infelice frase di Fantozzi, è una “Figata pazzesca”, esempio di ritmo, montaggio e intrattenimento.

In locandina nella CLASSIC WEEK:

Lunedì 10 agosto LA CORAZZATA POTËMKIN (di Sergej Michajlovic Ejzenštejn, 1925)
Martedì 11 agosto GLI UCCELLI (di Alfred Hitchcock, 1963)
Mercoledì 12 agosto ARANCIA MECCANICA (di Stanley Kubrick, 1971)
Venerdì 14 agosto PRETTY WOMAN (di Garry Marshall, 1990)
Sabato 15 agosto TITANIC (di James Cameron, 1997)
Domenica 16 agosto I GOONIES (di Richard Donner, 1985)

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal 10 al 23 agosto 15-20 (lunedì-domenica); per gli orari dal 24 agosto consultare il sito.
Costi: cinema 7 euro intero; cabaret 20 euro; spettacolo di magia del 13 agosto 22 euro; concerto del 30 agosto 27 euro.
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.

Giovedì “pungenti” dell’Arena Milano Est

fake minismo 9ok
fake minismo 9ok

Ai giovedì “pungenti” dell’Arena Milano Est
Daniele Fabbri porta il monologo Fakeminismo.

Quello con la stand up comedy è già diventato un appuntamento fisso al nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt. Questo giovedì 30 luglio tocca a Daniele Fabbri con uno spettacolo satirico che parla di donne e femminismo, visti con gli occhi di un uomo che vuole cambiare il suo modo di parlare dell’altra metà del cielo.

Tra le tante passioni di Daniele Fabbri –dalla comicità in ogni sua forma alla scrittura teatrale, dalla radio alla tv, dalla recitazione ai fumetti- c’è la stand up comedy, quella pura e impietosa. Niente mezzi termini per lui: nei suoi monologhi, un linguaggio forte, pungente, satirico e spietato, al servizio della comicità. Il poliedrico attore, autore e comedian –writing-partner tra l’altro dei monologhi di Giorgio Montanini, che ha inaugurato i giovedì di one-man-show all’Arena Milano Est- questo giovedì 30 luglio porta il suo nuovo spettacolo FAKEMINISMO.
«Ho 36 anni, sono single, maschio eterosessuale ma non per colpa mia. Ho ricevuto una educazione cattolica, e questo mi ha insegnato che i miei impulsi sessuali sono sbagliati e pericolosi. Ma sono anche figlio del patriarcato, e questo mi ha insegnato che se non metto il mio pene al primo posto, sono un fallito. In tutta questa confusione, un giorno ho incontrato il Femminismo che mi ha spiegato che sbagliano entrambi. Mi sembri interessante Femminismo, ti sto ascoltando. Ma ogni tanto, se ti piaccio, scopiamo?»
Che altro dire? Ha già detto tutto Daniele Fabbri. Non resta che ascoltarlo dal vivo…
ATTENZIONE: Vista la crudezza del linguaggio, lo spettacolo è riservato a un pubblico adulto (maggiori di 18 anni).

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

Arena Milano Est, “Notti Magiche”

BUIO_DEF_locandina_v3
BUIO_DEF_locandina_v3

Per le anteprime all’Arena Milano Est
Emanuela Rossi fa luce sul suo film Buio.

Mercoledì 15 luglio la rassegna cinematografica NOTTI MAGICHE, a cura di Franco Dassisti, giornalista, critico e conduttore de “La Rosa Purpurea” su Radio24, porta sul nuovo grande schermo all’aperto un’altra prima visione. Tocca alla pellicola “Buio”.
A presentarlo, in anteprima, la regista Emanuela Rossi, che racconta al pubblico del nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt la sua intensa fiaba dark.

I mercoledì di anteprime della rassegna estiva NOTTI MAGICHE proseguono questo 15 luglio con una trama intensa che, concepita come futurista, si è riscoperta ahinoi assolutamente attuale. Arriva la fanta-storia di “Buio” e delle sue tre giovani sorelle costrette in casa dal padre che sostiene di volerle proteggere dall’apocalisse, là fuori.
Un thriller insolito e avvincente, girato nel 2019, che esordisce sul grande schermo ironicamente proprio ora che abbiamo in qualche modo vissuto tutti il lockdown, a proteggerci da un’apocalisse che si chiama Covid 19.
La pellicola, pur nel genere science-fiction, è un minuzioso ritratto al femminile, oltre che un monito ambientalista. Con le sue maschere anti-gas al posto delle mascherine, senza volerlo si è rivelata persino profetica. A presentarlo sarà Emanuela Rossi in persona, al debutto da regista. “Ossessionata e indignata dal trattamento che riserviamo al pianeta, mi chiedevo in continuazione se saremmo mai finiti col non poter più uscire di casa” spiega Rossi. “In un attimo lo scenario apocalittico del mio film, la quarantena e il confinamento sono tragicamente diventati realtà”.

BUIO in pillole

Anno 2019
Genere thriller, family drama
Regia Emanuela Rossi
Con Denise Tantucci, Valerio Binasco, Gaia Bocci, Olimpia Tosatto, Elettra Mallaby, Francesco Genovese
Durata 98 minuti
Produzione Courier Film, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal lunedì alla domenica 10-20.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.

Arena Milano Est, ancora stand up comedy

_MG_7551-1
_MG_7551-1

All’Arena Milano Est ancora stand up comedy.
Il 16 luglio Filippo Giardina porta le sue Formiche.

Sul palco del nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt, per i giovedì dedicati alla stand up comedy, ecco esibirsi quella che è considerato la figura di riferimento del genere in Italia. Celebre per aver fondato nel 2009 il collettivo Satiriasi Stand Up, porta in scena l’ultimo tra i suoi famosi monologhi satirici.

Sfacciato, irriverente, sagace e sincero. Nell’estate sotto le stelle targata Teatro Martinitt, ecco arrivare il 16 luglio Filippo Giardina, pioniere della stand up comedy italiana. Al pubblico della nuova Arena Milano Est offrirà l’ultimo in ordine di apparizione dei suoi celebri monologhi satirici: Formiche. Il nono di una serie di successi, lo spettacolo sta registrando il sold out in giro per l’Italia. Alla stregua di un Nietzsche 2.0, l’artista demolisce i capisaldi della cultura e della società contemporanee. In punta di coltello, con la sua dialettica corrosiva, tagliente e brillante, seziona i grandi temi d’attualità di ieri e di oggi: quelli che fanno discutere, quelli che dividono, quelli che infiammano gli animi, insomma. Da Giulio Andreotti a Leo Ferragni, passando per migranti, omosessuali, donne, nani e stragi di Stato, Giardina sovverte miti e tabù odierni, mediante un approccio cinico e sarcastico, che suscita risate si, ma anche riflessioni e nuove consapevolezze. Scevro da censure, il suo linguaggio è diretto, sferzante, crudo e immediato e colpisce nel segno, tutto e tutti.

ATTENZIONE: Vista la crudezza del linguaggio, lo spettacolo è riservato a un pubblico adulto (maggiori di 18 anni).

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal lunedì alla domenica 10-20.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.