Brunch in Triennale

Triennale Milano

Milano, 28 giugno 2011 – di Carlo Torriani – Per gli appassionati del brunch, nella splendida cornice del giardino della Triennale di Milano

in via Alemagna 6, ogni sabato viene proposto  un classico della colazione cittadina del weekend: il brunch.  

 Un menù salato alla carta e il buffet dei dolci, con un’ampia selezione di golose american pie, imperdibili Cheese Cake e pasticceria fine della tradizione italiana. Un appuntamento dedicato alle famiglie, ai gruppi di amici, alle coppie, a tutti coloro che hanno voglia di vivere diversamente il sabato dell’estate milanese. Il menù brunch sarà impreziosito da un’esclusiva ricetta firmata Matteo

Ragni che ha voluto vestire i panni dello chef per firmare un altro dettaglio del suo progetto

Camparitivo in Triennale.

Fettexfette non solo una semplice ricetta, ma una rivisitazione di design della classica frittata,

ispirata a Camparisoda e guarnita a fantasia. Sarà possibile gustare un delizioso “Brunch del Giardino”  per tutti i sabati estivi, telefonando allo 3929468487 o scrivendo a: camparitivo@triennale.org (la prenotazione è obbligatoria).

 

Turismo sensuale

Turismo "sensuale" nel Salento

 

Milano, 24 giugno 2011  di Stefania Siciliano –  Un vero e proprio corso naturale di Educazione Sensuale, con tanto di lezioni pratiche. Cibi, luoghi ed eventi capaci di stuzzicare e appagare ogni fantasia.  Il Salento lascia ad altre mete lo squallido appellativo di “capitali del sesso”e si autoproclama “paradiso del turismo sensuale” puntando sul godimento dei sensi. 

“Ascoltare” la vista, “toccare” i sapori, “vedere” i profumi, tutto questo e molto altro diventa possibile in una delle terre più appetibili ed affascinanti del momento, parliamo del Salento, il tacco d’Italia e della Puglia, il cui particolare appeal è riuscito a calamitare l’attenzione di tanti turisti, italiani e stranieri.

E ora questo nuovo e originale risvolto, quello del Turismo sensuale, ossia la possibilità di visitare luoghi e non luoghi dove poter far godere tutti i sensi, sia quelli convenzionali, i cinque sensi percettivi, che quelli non convenzionali, quelli emotivi, come il senso di benessere, il senso di euforia, il senso dell’ebbrezza artistica, etc.

Chi sceglierà di trascorrere le prossime vacanze in territorio salentino avrà la possibilità di imparare in maniera totalmente naturale come sia possibile, ad esempio, che una semplice frisella ben condita (tipico pasto povero utilizzato anticamente dai contadini) possa letteralmente far godere la vista, con una combinata di colori afrodisiaci, l’olfatto, con l’aggiunta di erbe aromatiche ammalianti, il tatto, capace di fornire sensazioni piacevoli in tutte le fasi, dal primo momento (in cui la frisa va bagnata in acqua con le mani), attraverso la preparazione (toccando e maneggiando i singoli ingredienti), finanche dopo averla mangiata, in quanto è assolutamente impossibile non leccarsi le dita.

E non abbiamo menzionato il senso più banale, se vogliamo, il più “scontato”, il gusto, un vero paradiso di gioia per le papille. A queste sensazioni va poi aggiunto il senso di benessere che si prova nel mangiarla, ad esempio, in riva al mare o addirittura in mare, sulla barca, il senso di amicizia se l’intenso rito viene consumato in compagnia, e così discorrendo. Chiedilo a chi l’ha già provato, ….se non credi, chiedilo a loro.

Insieme alla frisella sono tanti i “non luoghi” dove è possibile accendere ed accentuare tutte le percezioni sensoriali.

Nell’eno-gastronomia non sono da meno i fichi ed i fichi d’India, raccolti dalle piante e mangiati, i ricci di mare, pescati, aperti e consumati sugli scogli, l’anguria, il pesce, il peperoncino, il buon vino, l’ottimo olio extravergine d’oliva, il rustico, il pasticciotto….

Tra i luoghi invece, nel senso stretto del termine, il mare, le campagne, i centri storici intrisi di capolavori barocchi e le tante botteghe artigiane sono solo alcuni esempi dove ricevere emozioni e sensazioni straordinarie.

E poi ci sono gli eventi, la Notte della Taranta ne è un esempio emblematico dove, al contrario della maggior parte dei concerti dove il pubblico è un mero spettatore passivo, qui la gente “partecipa”, crea e alimenta ronde spontanee in cui tutti i sensi possono raggiungere il massimo piacere, toccando con le mani i tamburelli e con i piedi scalzi la pietra, sorseggiando e inalando i profumi del negroamaro, guardandosi intorno e sentirsi parte di un gran momento e, infine, ascoltando e lasciandosi ipnotizzare dalle passionali note della magica pizzica.

Il “Turismo sensuale” è un’idea ed un progetto dei ragazzi di Repubblica Salentina, degli studenti dell’Istituto Costa e della Provincia di Lecce, Assessorato al Turismo. Le “lezioni pratiche” su come far godere tutti i sensi, sia quelli percettivi che quelli emotivi, saranno presto pubblicate sui siti www.repubblicasalentina.it e www.salentoslowlife.it.

 

Mare Adriatico

Milano Marittima

Milano, 23 giugno 2011 – di Carlo Torriani – Come è tradizione, le località di vacanze sul mare Adriatico sono molto richieste,  di conseguenza per soddisfare le esigenze dei turisti vengono organizzati numerosi eventi e in particolare nei centri di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata.  Non mancano quelli dedicati alla letteratura, musica, arte e intrattenimento, sport, enogastronomia, fuochi d’artificio e altro nei luoghi caratteristici di grande fascino quali la spiaggia, la pineta, le saline, il Porto canale, il centro storico.

Si parte il primo luglio, in coincidenza con la Notte Rosa a Cervia dove si festeggia con il concerto gratuito di Natacha Atlas & Transglobal Underground. La voce dell’affascinante Natacha Atlas, belga di nascita ma egiziana di origini, torna alla guida dei Transglobal Underground. Durante la nottata, inoltre, per la grande festa della Notte rosa, gli stabilimenti balneari della spiaggia di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata resteranno aperti fino a tarda notte, offrendo un ricco programma tra feste, concerti, spettacoli e degustazioni.

Franco Battiato sarà a Cervia il 30 luglio quando il centro storico si trasformerà in un grandioso palcoscenico dando vita all’evento clou dell’estate. L’unica data romagnola di Up Patriots To Arms, il titolo personalmente scelto dal Maestro per la nuova tournè, vedrà il poliedrico artista siciliano in Piazza Garibaldi, presentare un concerto che già si preannuncia come uno degli eventi più prestigiosi dell’estate 2011 sulla Riviera romagnola.

Il MUSA, museo del sale, aperto straordinariamente fino all’1,00, offre dalle 23,00 un concerto per violino ed arpa. Il Teatro comunale apre alla serata per esporre il velario, il prezioso sipario restaurato nel 1967. Nel centro di Milano Marittima invece gli Aries Percussion Ensemble, gruppo di giovani musicisti dalla Repubblica Ceca, si esibiscono in un repertorio pop e jazz, tappeto sonoro dello “shopping di mezzanotte”, possibile grazie all’apertura straordinaria dei negozi fino alle 3 del mattino.

Il 15 e 16 luglio al Circolo Tennis di Milano Marittima protagonista è il Vip master tennis: da 21 anni continuano a darsi appuntamento nell’elegante cittadina balneare. E’ un’opportunità unica per avvicinare i propri beniamini.

Per Ulteriori informazioni turistiche: tel. 0544 993435 www.turismo.comunecervia.it

Isola di Cipro

Isola di Cipro

L’isola di Cipro, la terza per estensione dopo la Sicilia e la Sardegna, dal 1974 è stata divisa in due parti: il sud è abitato dai ciprioti greci e il nord da quelli  turchi che nel 1975  formarono lo stato federale turco di Cipro Nord e nel 1983 prese il nome di Repubblica Turca  di Cipro Nord. Pur conservando ciascuna parte la propria territorialità finalmente dopo circa trent’anni di completa separazione vennero aperti i passaggi di frontiera e a seguito di un progetto delle Nazioni Unite per l’unificazione e la pace, la parte Greca Cipriota (escludendo il Nord) venne accettata nella Comunità Europea nel 2004 unitamente alla Grecia, rappresentando però anche Cipro Nord. Ora le procedure  burocratiche sono più permissive e per attraversare i due territori è sufficiente la carta d’identità o il passaporto.

La storia di Cipro risale a circa 9000 anni fa e le varie civiltà lasciarono tracce indelebili nei loro passaggi e oggi sono numerosi i monumenti e le rovine da scoprire per i turisti che trovano in Cipro Nord un territorio che assicura sicurezza e prezzi competitivi  e che registra annualmente un aumento delle presenze. Una particolare annotazione è che i vacanzieri dopo un primo soggiorno ritornano ancora sull’isola dove hanno trovato una stupenda ospitalità da parte dei residenti. Anche l’Italia sta coprendo questa località turistica che ha spinto un Tour Operator  di Imperia “I Viaggi Pleiadi” a organizzare voli charter con partenze settimanali dal 5 marzo al 26 giugno da Orio al Serio (Bergamo), Verona. Roma e Napoli. Il pacchetto di 7 giorni consente di risparmiare 400 euro rispetto alla quota base di 799 euro che comprende oltre la pensione completa con bevande ai pasti, transfer A/R dall’aeroporto, due escursioni di mezza giornata, la sistemazione in hotel a 4 stelle di Hyrenia che dispone di SPA e Casinò.

Cipro Nord dispone di 13 hotel a 5 stelle con 7602 posti letto, 6 a 4 stelle (letti 1644), 15 a 3 stelle (1959 letti), 38 tra 2 e 1 stella (1988) e 6 villaggi turistici (1045 letti) più bungalows  e camere private. Il clima è prevalentemente mediterraneo e nel lungo periodo estivo le temperature si aggirano sui 30-35 gradi mentre nel breve inverno le  precipitazioni piovose sono di circa 500 mm.

Per gli italiani la località è ancora da scoprire  con le sue spiagge dorate sabbiose nascoste dietro a delle dune. Sulla costa est tra Famagosta e Bogaz c’è un arenile lungo  15 chilometri e in particolare da ambo le parti di Kyrenia vi sono piccole spiagge con bar e sport acquatici. Una curiosità sono le tartarughe che dopo il tramonto raggiungono le spiagge per deporre le uova. Parecchi sono i luoghi da visitare e tra questi i castelli di Buffavento, di Kyrenia, di Kantara, il Museo dei Dercish danzanti, il caravanserraglio, il palazzo di Vouni, le icone di St.Barnabas, la torre di Otelllo, le rovine di Salamina.  Esiste un moderno e attrezzatissimo ospedale e nello scorso anno è sta aperta un clinica universitaria con apparecchiature all’avanguardia con 50 facoltà.    

 

 

Regione Marche

Regione Marche

La Regione Marche si estende su un territorio di oltre 90.000 ettari e il 10 per cento della superficie risulta tutelato da due parchi nazionale, quattro regionali e sei riserve naturali e più di 100 aree floristiche, 15 centri di educazione ambientale.  Pur essendo una delle più montuose d’Italia i rilievi non sono molto elevati; l’economia si base prevalentemente sull’agricoltura e tra i prodotti registriamo tra l’altro l’orzo, l’avena, la vite, l’ulivo, il mais, la barbabietola da zucchero, il tabacco, gli ortaggi e i foraggi che alimentano un buon allevamento del bestiame. Una risorsa importante è la pesca con i porti di San Benedetto del Tronto, Fano e Ancona.

La zona costiera che si affaccia sul Mare Adriatico è lunga 180 chilometri con stupendi arenili difesi da due barriere che li difendono dall’erosione del mare e per la qualità delle acque sono state assegnate 16 bandiere blu dove il turista può trovare spiagge di sabbia finissima, ghiaia o rocce con scogli o palme. L’interno è caratterizzato dalle colline con invasi artificiali per l’irrigazione dei campi e quest’aria salubre consente una longevità di 80 anni per gli uomini e 86 per le donne.

 Innumerevoli sono le microaziende  e tra queste il 40% delle calzature di notevole rilevanza viene realizzato in questa regione; è per questo motive che il livello di disoccupazione è il più basso di tutta l’Italia: si registra che su ogni 1000 abitanti c’è un’impresa artigianale.

E’ una terra dove i suoi abitanti hanno dato lustro all’Italia sia nel campo industriale che artigiano (poltrona Frau, Fabi, Tod’s, gruppo Guzzini, senza dimenticare Enrico Mattei, ecc.). Anche nel campo dell’arte e della cultura hanno lasciato i segni Giacomo Leopardi, Raffaello, Rossini, Virna Lisi, Valeria Moriconi,ecc.).  E per valorizzare questo territorio lo scorso anno è stato realizzato uno spot pubblicitario in due versioni di 30 secondi l’uno che si è avvalso di un grande attore americano, Dustin Hoffman, dove arte,  natura, musica hanno preso lo spunto sul capolavoro di Giacomo Leopardi “L’infinito” e che è andato in  onda sugli schermi di diverse televisioni.

Il turismo e la cultura sono anche una base per lo sviluppo di tutto il territorio che possiede un grande patrimonio del nostro Paese tra monumenti, chiese, teatri (oltre 700) che registrano sempre una forte partecipazione di spettatori. Per questi settori gli amministratori regionali, provinciali, comunali cercano di unire gli sforzi per il futuro in modo da assicurare un posto di lavoro soprattutto per i giovani. E questo è il concetto per incentivare la comunicazione dei vari eventi anche dei piccoli paesi in considerazione che generalmente i turisti soggiornano  sette  giorni nelle Marche rispetto ai quattro della media del resto d’Italia.

Per i turisti che si recano in questa regione, terra di San Francesco (i fioretti) c’è solo l’imbarazzo della scelta tra 200 chiese romaniche, 90 abbazie e importanti santuari e tra questi c’è quello di Loreto uno dei più celebri d’Europa dove dal 3 all’11 settembre  si terrà il XXV Congresso Eucaristico, castelli, centri murati, fortezze, 400 musei e pinacoteche su 239 comuni., senza dimenticare la città di Urbino con la sua antica università e Ascoli Piceno con le sue torri e i palazzi in travertino.

Per dettagliate informazioni: Assessorato al Turismo Regione Marche, tel. 071.806.27.10 –

www.turismo.marche.it