Folco Orselli: il 6/12 dal vivo al Blue Note di Milano

Folco-Orselli-e-pepe-ragonese
Folco-Orselli-e-pepe-ragonese

Venerdì 6 dicembre, alle ore 21.00, il cantautore milanese Folco Orselli si esibirà dal vivo sul palco del Blue Note Milano (Via Pietro Borsieri, 37– ingresso door 30 euro advance 25 euro – acquisto biglietti su www.bluenotemilano.com) in duo con il trombettista di estrazione jazz Pepe Ragonese. Il cantautore milanese, oltre ai brani del suo repertorio, presenterà il suo nuovo disco“Blues in Mi – Vol. 1” (Muso Records-Moletto/Self-IDM).

«Suonare in duo con Pepe alla tromba significa ingioiellare le mie canzoni. Mettergli delle giacche eleganti e mandarle a passeggio in centro. Il segreto di questo duo è l’improvvisazione, tant’è che non proviamo mai prima degli spettacoli. – commenta Folco Orselli – Mi interessa che quello che succede succeda sul palco e basta, niente scaletta, niente prove. Tutto scorre e porta anche noi, insieme al pubblico, da qualche parte. Non avendo strumentisti aggiunti, che hanno bisogno di sapere accordi e appuntamenti precisi, sleghiamo la barca e ci lasciamo trasportare dalle canzoni, dalla corrente musicale, dal feeling del momento: il jazz che incontra il blues, libertà.»

“Blues in Mi – Vol. 1” è composto di dodici tracce di blues tagliente cadenzato da riff pieni di groove che il cantautore milanese affianca a testi che delineano storie dalla forte componente milanese ma altrettanto diretti e ironici da poter abbracciare un immaginario molto più vasto.

Il trombettista jazz Pepe Ragonse, nato a Buenos Aires nel 1976, ma cresciuto in Italia, si è formato musicalmente con l’ascolto di dischi di jazz, funk, soul, r&b (dal classico a quello più attuale), ricercando scrittura sonora che unisse tutti questi elementi. Inizia a studiare tromba a soli 11 anni, e già a 16 calcava i palcoscenici dei jazz club milanesi. Nel corso della sua carriera ha collaborato con musicisti come Billy Cobham, Gigi Cifarelli, Emanuele Cisi, Dado Moroni, Ivan Segreto, Folco Orselli ed Enzo Jannacci, solo per citarne alcuni.

Folco Orselli, compositore e cantautore milanese, suona chitarra e pianoforte. Nel 1995, con il duo Caligola, partecipa al Festival di Sanremo nella categoria ‘Giovani’ e, nel 1996, esce il suo primo album “Il sole che respira” (EMI). Segue una partecipazione come band di apertura del “Golden Eye Tour” di Tina Turner (1996) e dello “Spirito Divino Tour” di Zucchero Fornaciari (1996). Nello stesso anno nasce il progetto musicale “Folco Orselli e La Compagnia dei Cani Scossi” con cui autoproduce l’album di inediti “La stirpe di Caino” (2000). Parallelamente crea il Caravanserraglio, autentico e originale movimento musicale formato da un gruppo di affiatati cantautori milanesi. Nel 2003 suona, interpretando il ruolo di sé stesso, nel lungometraggio di Silvio Soldini “Agata e la tempesta” e canta “More” per i titoli di coda. Nel novembre 2004 esce il suo terzo album “La Spina”, prodotto da Lifegate e registrato alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani, dove sarà registrato anche il suo quarto album “Milano Babilonia” (2007). Nel corso dell’edizione di Musicultura 2008, il cantautore è Vincitore del Premio della Critica, Vincitore del Miglior Testo e Vincitore Assoluto votato dal pubblico con il brano “L’amore ci sorprende”. Folco Orselli è stato l’unico nella storia di Musicultura a vincere tre differenti e importanti premi contemporaneamente nel corso della stessa edizione. È del 2011 “Generi di conforto”, disco di ballate registrato con un’orchestra d’archi. Nel 2013/14/15 crea insieme a Carlo Fava e Claudio Sanfilippo “Scuola Milanese”, con 24 appuntamenti tematici sulla città di Milano, a cui partecipano più di 100 ospiti di spicco a Milano (Giuliano Pisapia, Stefano Boeri, Gillo Dorfles, Ornella Vanoni…). Folco Orselli è stato in tour con lo spettacolo “Passati col rosso” con e di Gino e Michele, per la regia di Paolo Rossi. Nel Dicembre 2015 esce il suo ultimo album “Outside is my side” co-prodotto con gli stessi Gino e Michele. Nel Settembre 2018, Folco Orselli ha partecipato, come gli anni precedenti, con Scuola Milanese, alla seconda edizione di Fuori Cinema, rassegna ideata da Gino e Michele, Sky e Cinema Anteo, in collaborazione con Cristiana Capotondi.

www.folcoorselli.com

Esce il nuovo album dei Jazzincase

Jazzincase
Jazzincase

Da venerdì 22 novembre sarà disponibile sulle piattaforme digitali e nei digital store “the Second” (Irma Records), il nuovo album dei jazzincase, progetto smooth jazz composto da KikiOrsi alla voce, Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria. Il disco è stato anticipato lo scorso 15 novembre dall’inedito “Beautiful like me (a paper doll)”.

“the Second” è, come suggerisce il nome, il secondo album dei jazzincase e include cinque inediti e sei cover in cui protagonista indiscussa è la bellezza, che viene presa, sviscerata e cantata attraverso un’analisi musicale ed emotiva politematica: l’album parla della bellezza di amare qualcun altro nel singolo “The game”, e di quella di amare se stessi in “Beautiful like me (a paper doll)”; la bellezza che inganna e poi consuma, come quella descritta nel brano “Missis Hyde”; quella da scoprire ogni giorno e di cui non bisogna mai scordarsi, come raccontato in “C’est un chat! (probable)” e la bellezza di sentirsi avvolgere dall’abbraccio di un amore in “Cover me”.

L’album abbraccia le sue radici nello smooth jazz, una fusion di generi che vede protagonista in parte il jazz, il pop, la lounge, il drum’nd bass, il rithm’nd blues…

A “the Second” hanno collaborato grandi musicisti come Toti Panzanelli (chitarra), Alessandro Deledda (piano e tastiere e arrangiamenti), Luca Scorziello (percussioni), Eric Daniel (sax), Massimo Guerra (tromba), Emanuele Giunti (piano), Giovanni Sannipoli (sax), Peter de Girolamo (piano, tastiere e arrangiamenti) e in ultimo, ma non ultimo, il grande produttore Nerio Papik Poggi.

Questa la tracklist di “the Second”: “The game”, “Beautiful like me (a paper doll)”, “Cover me”, “Missis Hyde”, “C’est un chat! (probable)”, “Cocaine”, “Every breath you take”, “Mr. Gorgeous (and Miss Curvaceous)”, “Sing it back”, “Slave to the rhythm”, “Sweet dreams”.

Breve biografia

Nato nel 2016 dall’idea di un trio di musicisti, jazzincase è un gruppo che affonda le radici nello smooth jazz e che ne sperimenta continuamente la versatilità strumentale e comunicativa attraverso non solo inediti, ma anche cover di brani noti nel panorama musicale. Con KikiOrsi alla voce, Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria, dopo più di un anno dall’uscita dell’album “Bonbon City” (Irma Records), i jazzincase pubblicheranno il loro secondo album, “the Second” (Irma Records), il prossimo 22 novembre.

Track by track delle tracce inedite.

THE GAME

Il racconto di un amore, del sogno che c’è sempre all’inizio di una storia, il gioco.

Chiamarsi stranieri dandosi del Voi, dirsi quanto ci siamo aspettati nella vita e poi finalmente conosciuti, raccontarsi del passato felici del presente, in una casa inaspettata appendere un quadro che rappresenta il futuro e scrivere una canzone. E poi ballare senza musica, improvvisando la vita e riconoscere che ogni mattina che comincia insieme al nuovo ritrovato amore è qualcosa di speciale. Che quando appoggi la tua testa sulla sua sei ritornato ancora una volta… felice.

BEAUTIFUL LIKE ME (A PAPER DOLL)

Troppe ragazze della carta patinata ad esempio di perfezione per quelle cosidette comuni.

E’ lei che parla, che si racconta nella sua vita di lusso, di shooting fotografici, kermesse, parties, di riconoscimenti apparenti, effimeri, estetici ed economici . Ma è lei stessa che racconta della sua solitudine tradotta in prigione, di quanto sia consapevole che la vita reale non sia quella, di quanto tutto la costringa ad essere solo una bella immagine che non deve esprimere pensieri perché tanto non verrebbero ascoltati. Alla fine è lei che non puo’ piangere e neanche ridere. Lei puo’ bruciare fino a diventare cenere e nel mentre per la prima volta urlare alla ragazzina che non c’è più o a quella che si sta ammalando di anoressia ,che la libertà di essere come siamo e di scegliere la libertà, è la vera bellezza. Dedicata a Julie… che non ce l’ha fatta.

COVER ME

Quando una notte all’improvviso arriva un sms da un numero sconosciuto che cita: “vorrei essere il tuo lenzuolo per poterti avvolgere stanotte, amore mio”. Anche se sai che non è indirizzato a te ma anzi, proprio in quel momento storico hai mandato via dalla tua vita una persona…..beh sono quei momenti che, nonostante il sonno, ti obbligano ad alzarti, a metterti alla tastiera del computer e scrivere una canzone . Riconoscere nell’atto di ricoprire la bellezza della protezione, delle carezze, del significato biblico dell’oro e dell’argento, della bellezza che passa attraverso un semplice messaggio inaspettato anche ciò che si frappone alla vita reale, dove il sentimento reale è rappresentato dalla moglie di Lot che chiede al suo amore di non voltarsi mai per non diventare una statua di sale.

MISSIS HYDE

Impunita, coercitrice, ammalia infondendo il desiderio di serenità. Promette con voce suadente, di portarti la dove scompare ogni avversità, ogni dolore, ogni preoccupazione, ogni mancanza. Eh si, sarà divertente, appagante, pieno di luci e forza personale, ti consentirà di assaggiare il potere, farà di tutto per manipolarti fino alla certezza di sapere che sei nelle sue mani e poi, ridendo di piacere, nel riconoscere di voler bene solo a se stessa, ti lascerà accasciato a terra, con gli occhi vuoti e senza anima riprendendo il passo alla ricerca di una nuova vittima. Missis Hyde è la droga, una canzone per non guardarla mai in faccia e salvaguardare la propria vita, non permettendole di avvicinarsi. ( cantata in lingua francese per dare forza all’interpretazione)

C’EST UN CHAT! (PROBABLE)

No! Non è possibile! Scateno le tempeste ed è probabile che se passo dentro al vento mi posso spettinare e di ripettinarmi non mi va!

Comincia così un testo che racconta con una fotografia delle incoerenze apparenti delle donne di quanto la vita di ognuna sia arruffata tra doveri, lavoro, famiglia, affetti vari e moltissime cose a cui pensare. Talvolta ci perdiamo nel dolore di un amore finito, ci rifugiamo con le stesse domande reiterate tra le braccia di un’amica, non ce ne fanno una ragione poi ci chiudiamo in un mutismo insospettabile per un essere umano di genere femminile ma… l’inconfondibile sopravvivenza ritorna come una forza improvvisa e così ci rialziamo, vestiamo, pettiniamo, trucchiamo anche se sappiamo che in quel momento chi ci sta guardando non è l’amore perso… ma un gatto! ( ancora una volta in francese per  dare forza all’ironia della canzone)

Dua Lipa: in uscita il nuovo disco. L’unica data italiana del Tour.

Future Nostalgia_Dua Lipa
Future Nostalgia_Dua Lipa

La superstar mondiale Dua Lipa ha rivelato il titolo del suo nuovo attesissimo album in studio: “Future Nostalgia”, in uscita l’anno prossimo.

La popstar ha annunciato anche il suo nuovo tour europeo che la vedrà protagonista di un grande concerto a Milano il 30 aprile al Mediolanum Forum (unica data italiana). Il “Future Nostalgia” Tour toccherà le arene di tutto il mondo e partirà da Madrid il 26 aprile 2020 (con un’ultima data a Dublino il 19 giugno).

Il primo singolo estratto dal disco, “Don’t Start Now”, è la hit mondiale del momento con oltre 170 milioni di stream ad oggi. Il brano ha debuttato alla #1 su iTunes Global, è in top 10 nella classifica radio europea ed è attualmente in top 20 in quella americana. La cantante ha presentato la canzone agli European Music Awards 2019, agli American Music Awards e agli ARIA 2019: esibizioni live che hanno catalizzato l’attenzione di milioni di spettatori in tutto il globo.

Riguardo al nuovo disco “Future Nostalgia”, Dua ha dichiarato: “quello che volevo fare con il mio nuovo album era uscire dalla mia comfort zone e mettermi alla prova, così da creare brani che potessero suonare come certe hit pop che adoro e sono rimaste nella storia. Ho voluto però che questi brani fossero miei e basati sulla mia esperienza. Sono stata ispirata da tantissimi artisti che amo: da Gwen Stefani a Madonna, da Moloko a Blondie, passando per gli Outkast solo per nominarne alcuni”.

Dua ha poi proseguito: “Dopo tutto il tempo trascorso in tour con la mia band volevo che ‘Future Nostalgia’ fosse realizzato con veri strumenti musicali e suonato live, seppur caratterizzato da una produzione elettronica moderna. Il mio sound è maturato con me, mi sento più adulta ora ma ho mantenuto la stessa sensibilità pop del mio primo disco. Ricordo che quando ero in viaggio verso un programma radiofonico a Las Vegas e pensavo a quale direzione musicale prendere per il mio secondo disco, ho finalmente realizzato che volevo creare qualcosa che fosse nostalgico ma anche fresco e futuristico allo stesso tempo”.

I biglietti per la data italiana saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 9.00 di venerdì 6 dicembre su www.livenation.it, www.ticketmaster.it e http://www.ticketone.it.

I pacchetti VIP del tour includono “Dua’s House Party” che sarà disponibile su https://vipnation.eu/Dualipa.

Diverse misure saranno intraprese per contrastare il bagarinaggio online, con biglietti nominali in UK, con opzioni di rivendita da fan a fan e limiti nell’acquisto dei biglietti. Una parte del costo dei biglietti sarà devoluta in beneficenza all’Unicef e alla Sunny Hill Foundation.

Calendario del tour europeo:

Apr 26th      Madrid            Wizink Centre

Apr 28th      Barcelona       Palau Sant Jordi

Apr 30th      Milan              Mediolanum Forum

May 02nd    Antwerp         Sportspaleis

May 04th     Paris              Accorhotels Arena

May 05th     Cologne         Lanxess Arena

May 07th     Amsterdam    Ziggo Dome

May 10th     Copenhagen  Royal Arena

May 12th     Stockholm      Ericsson Globe

May 13th     Oslo                Spektrum

May 15th     Hamburg        Barclaycard Arena

May 17th     Berlin              Mercedes-Benz Arena

May 19th     Vienna            Stadthalle

May 20th     Munich           Olympiahalle

May 26th     London          The O2

May 27th     London          The O2

Jun 01st      Manchester    Arena

Jun 04th      Leeds             First Direct Arena

Jun 07th      Cardiff            Motorpoint Arena

Jun 10th      Birmingham   Arena

Jun 13th      Newcastle      Utilita Arena

Jun 15th      Glasgow        The SSE Hydro

Jun 18th      Dublin            3Arena

Jun 19th      Dublin            3Arena

https://www.dualipa.com/

https://dualipa.co/instagram

http://dualipa.co/twitter

https://www.facebook.com/dualipaofficial/

The Script tornano in concerto in Italia

THE-SCRIPT--ANDREW-WHITTON_
THE-SCRIPT–ANDREW-WHITTON

THE SCRIPT tornano in concerto in Italia il 9 luglio 2020 al Pistoia Blues Festival in Piazza Duomo a Pistoia ed il giorno successivo, il 10 luglio al Milano Summer Festival presso l’Ippodromo SNAI – San Siro di Milano.

I biglietti per le due date saranno disponibili per l’acquisto in anteprima per gli iscritti My Live Nation a partire dalle ore 10.00 di lunedì 2 dicembre 2019 su www.livenation.it. La messa in vendita generale partirà invece dalle ore 11.00 di martedì 3 dicembre su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Dopo oltre 6 miliardi di stream, 30 milioni di singoli e 11 milioni di album venduti, oltre 12 milioni di ascoltatori mensili su Spotify e 1.8 milioni di biglietti venduti, il trio irlandese THE SCRIPT ha pubblicato l’8 novembre scorso il nuovo disco, “SUNSETS & FULL MOONS”.

Questa la tracklist di “Sunsets & Full Moons”: “Something Unreal”, “The Last Time”, “Run Through Walls”, “If You Don’t Love Yourself”, “Hurt People Hurt People”, “Same Time”, “Underdog”, “The Hurt Game”, “Hot Summer Nights”.

Fiorella Mannoia: “Personale Tour”

Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia torna live a dicembre con il “PERSONALE TOUR”, dopo il grande successo riscosso negli ultimi mesi con più di 60 concerti nei teatri e nelle arene outdoor della penisola, per riabbracciare il suo pubblico e coinvolgerlo con uno spettacolo intenso e ricco di emozioni.

Il “PERSONALE TOUR” farà tappa martedì 3 dicembre al Teatro Augusteo di Napoli e vedrà Fiorella protagonista sul palco per presentare al suo pubblico il suo ultimo disco di inediti, “PERSONALE”, e i suoi più grandi successi. Il tour si chiuderà il 28 dicembre, nella Capitale, con il concerto il concerto di chiusura all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Ad accompagnare Fiorella sul palco durante il tour ci sono i musicisti Diego Corradin (batteria), Claudio Storniolo (pianoforte e tastiere), Luca Visigalli (basso), Carlo Di Francesco (percussioni e alla direzione musicale), Max Rosati (chitarre) e Alessandro “Doc” De Crescenzo (chitarre).

Queste le prossime date del “PERSONALE TOUR”, prodotto e organizzato da Friends & Partners:
3 dicembre al Teatro Augusteo di Napoli
5 dicembre al Teatro Impero di Marsala (TP)
6 dicembre al Teatro Metropolitan di Catania
7 dicembre al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
11 dicembre al Teatro Galleria di Legnano (MI)
12 dicembre al Grana Padano Theatre di Mantova
14 dicembre al Teatro Moderno di Grosseto
15 dicembre al Teatro Verdi di Montecatini (PT)
17 dicembre al Teatro Colosseo di Torino
18 dicembre al Volkshaus di Zurigo
20 dicembre al Teatro delle Muse di Ancona
21 dicembre al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia
28 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Santa Cecilia)

Gli ultimi biglietti per le date del tour sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati (per info www.friendsandpartners.it).

È attualmente in radio il singolo “IMPARARE AD ESSERE UNA DONNA”, scritto da Fiorella insieme a Federica Abbate e Cheope. Un brano in cui trovano spazio le riflessioni di una donna che non smette mai di imparare il mestiere della vita, affrontandola “sul campo e mai dagli spalti, senza risparmi”.

Disponibile in versione CD, in vinile e in digitale “PERSONALE”, il nuovo album di Fiorella Mannoia, è composto da 13 brani, 13 storie che raccontano consapevolezze e prese di coscienza, riflessioni su se stessi, sull’umanità, sulla vita e sui sentimenti, in tutte le loro sfaccettature, e molto altro ancora.

Questa la tracklist di “PERSONALE”: “Il peso del coraggio”, “Imparare ad essere una donna”, “Riparare”, “Smettiamo subito”, “L’amore è sorprendente”, “Il senso”, “Un pezzo di pane”, “Penelope”, “Resistenza”, “Anna siamo tutti quanti”, “Carillon”, “L’amore al potere” e “Creature” (Bonus Track Canzone Sospesa con Antonio Carluccio).