20.7 C
Milano
domenica, Settembre 19, 2021

1991: I Timoria vincono la prima edizione del Premio della Critica

Timoria
Timoria – L’uomo che ride

Quello della musica è un mondo strano. Puoi essere nel posto giusto al momento giusto e questo non basta. Puoi sputare sangue su questa storia del diventare un artista e veder sfumare la cosiddetta grande occasione. Oppure può succedere il contrario: che dalla sconfitta venga fuori qualcosa di nuovo, di inaspettato.ariston,

È il 1991 quando la formazione dei Timoria Pedrini-Renga-Galeri-Ghedi-Pellegrini sale sul palco dell’Ariston. Sembra un po’ uno scherzo che tra i grandi nomi della musica leggera italiana tornati ancora una volta a reclamare la loro gloria – tra questi, Jannacci, Cocciante, Tozzi – ci sia quest’unico gruppo rock, presentato meccanicamente per la categoria “Novità” da Edvige Fenech come “un gruppo che rappresenta una delle più interessanti realtà del panorama musicale italiano”.
Il pezzo che hanno portato lo ha scritto Omar Pedrini e la produzione discografica è affidata all’ex Litfiba Gianni Maroccolo, con alle spalle Francesco Caprini (Divinazione Milano), Produttore Esecutivo e Ufficio stampa, e Gianni Sassi (CRAMPS) Art Director.

“L’uomo che ride”, poi inserito l’anno successivo in Ritmo e Dolore, è ispirato all’omonimo romanzo di Victor Hugo: la storia di un uomo deturpato a vita da un ghigno beffardo sul volto che non può togliersi nemmeno durante le più dure botte della vita, e così è il brano. Ironico, arrabbiato, col sapore del sangue sui denti, ma non il pezzo di un codardo. Per tutta la prima parte Renga e soci incedono lenti, sembrano mordere il freno e tutto ad un tratto lo mollano, esplodono e poi chiudono di nuovo decrescendo. In meno di cinque minuti hanno fatto tremare il Festival più seguito d’Italia.

Solo che non basta. Forse sono loro, forse la nazione non è pronta a questo. I Timoria vengono eliminati al primo colpo dalla giuria. cosi come molti altri giovani in gara. Queste sono le regole del gioco

Eppure, non può finire così, c’è dell’amaro in bocca e non solo da parte dei giovani bresciani. Ma anche dietro le quinte, ha lavorato sommessamente per contribuire al successo di artisti e cantati: come i promoter, i produttori artistici, gli addetti stampa, un mondo intero vive e lavora all’ombra dell’artista. Nelle sale piene di giornalisti e addetti stampa qualcosa serpeggia.

”… Allora perché non fare come per le sacre figure della Sezione Campioni e attribuire un premio da parte della critica anche per la categoria Nuove Proposte?” Questa è la domanda che si pone Francesco Caprini e che diventerà la geniale e decisiva intuizione per il futuro di Sanremo.

Nasce così una storia incredibile: una proposta fatta tra il serio e il faceto, voluta e sottoposta da Caprini alla giuria dei giornalisti presenti al festival (su tutti Stefano Ronzani), che sulla strada del Premio della Critica attribuito ai BIG (vinto in quell’edizione da Enzo Jannacci) ha ritenuto importante e giusto premiare anche un artista della Sezione Giovani.
Impossibile ma vero!!

Così nasce il Premio della Critica anche per la Sezione Giovani. Nel caso dei Timoria gli esclusi della prima serata di Sanremo diventano i vincitori del primo Premio della Critica per le Nuove Proposte, venendo in qualche modo consacrati prima di riprendere a scrivere la storia del rock nostrano.

Il premio negli anni successivi diventerà molto ambito, una sorta di consacrazione artistica per il cantante o gruppo al quale viene assegnato.

La semplice intuizione di uno sveglio operatore culturale, nel momento giusto al posto giusto, con persone preparate, diventa per sempre un ambitissimo e ricercatissimo premio nella discografia italiana. Una buona comunicazione, una storia incredibile.

1 Condivisioni

Articoli

“Happy Gospel” di Sebaa da oggi è anche un video

Dopo l'anteprima per il sito de Le Rane, è disponibile su Youtube il nuovo video di Sebaa per il suo nuovo singolo dal titolo...

Enrico Brignano – Tour autunnale : “Un’ora sola vi vorrei”

Enrico Brignano in Tournée Enrico Brignano riprogramma - in conformità alle disposizioni ministeriali in merito alle capienze Covid - il calendario delle prime due tappe...

Boss Doms: è online il videoclip ufficiale di “Sesso & Soldi” feat. Taxi B

"Sesso & Soldi", il videoclip eccessivo e provocatorio È online il videoclip ufficiale di “Sesso & Soldi” (Warner Music Italy), il nuovo singolo di Boss...

Resta Connesso

1,438FansLike
396FollowersFollow
130FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

“Happy Gospel” di Sebaa da oggi è anche un video

Dopo l'anteprima per il sito de Le Rane, è disponibile su Youtube il nuovo video di Sebaa per il suo nuovo singolo dal titolo...

Enrico Brignano – Tour autunnale : “Un’ora sola vi vorrei”

Enrico Brignano in Tournée Enrico Brignano riprogramma - in conformità alle disposizioni ministeriali in merito alle capienze Covid - il calendario delle prime due tappe...

Boss Doms: è online il videoclip ufficiale di “Sesso & Soldi” feat. Taxi B

"Sesso & Soldi", il videoclip eccessivo e provocatorio È online il videoclip ufficiale di “Sesso & Soldi” (Warner Music Italy), il nuovo singolo di Boss...

“CaroEvan Hansen”, la colonna sonora dell’atteso film

“CaroEvan Hansen”, l'album Uscirà il 24 settembre via Interscope Records la colonna sonora dell’atteso film “CaroEvan Hansen”, in uscita nei cinema italiani il 2 dicembre. L’album...

JazzMi 2021 abbraccia Milano – Il grande jazz torna in città

JazzMi 2021: si aggiungono nuovi nomi al cartellone Arriva la sesta edizione del festival jazz di Milano. Un’edizione speciale che vuole buttare il cuore oltre gli...