Giordana Angi incontra il pubblico

giordana_angi_foto_jamie_robert_othieno_jro
giordana_angi_foto_jamie_robert_othieno_jro

La cantautrice italo-francese GIORDANA ANGI – vincitrice del premio della Critica ad Amici 2019, con tre dischi d’Oro all’attivo, prima donna ad arrivare in vetta alla classifica album nel 2019, coautrice di 4 brani dell’ultimo album di Tiziano Ferro – incontra il pubblico in occasione dell’uscita di “VOGLIO ESSERE TUA” (Sanremo Edition) in due appuntamenti speciali: domani, mercoledì 12 febbraio, alla Mondadori di Milano (Piazza Duomo – ore 17.00) e giovedì 13 febbraio alla Discoteca Laziale di Roma (ore 17.00 – Via Giovanni Giolitti, 263).

Disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, “Voglio essere tua” (Sanremo Edition), prodotto da Carlo Avarello per Virgin Records, oltre al brano sanremese “Come mia madre”, contiene 3 nuove canzoni: “Seconda Pelle”, co-scritta per l’album di Tiziano Ferro e presentata qui in una personalissima versione, “La Tua Eredità”, intensa ballata inedita e “Désolé” brano uptempo con sonorità moderne, cantato in francese.

Rinnovato anche il packaging del disco che, nella prima tiratura, è disponibile in versione Deluxe EcolBook con libretto di 24 pagine che include tutti i testi delle canzoni.

Questa la tracklist di “Voglio essere tua” (Sanremo Edition): “Come mia madre”, “Oltre mare” con Alberto Urso, “Stringimi più forte”, “Le 4 Milano”, “Seconda pelle”, “La tua eredità”, “Voglio essere tua”, “Ti vorrei adesso”, “Lola”, “Sempre pronti a giudicare”, “Désolé”, “Paura di morire non ne ho”, “400 proiettili” e “14 encore”.

È attualmente online  il video di “Come mia madre”. Diretto da Priscilla Santinelli, il video è un racconto per immagini ricco di grandi emozioni che arrivano dritte al cuore. Scene di vita quotidiana che descrivono l’essenza del rapporto tra madri e figli.

Un amore universale, fatto di presenza, di piccoli e grandi gesti che sono alla base di un legame inscindibile, che dovrebbe superare ogni ostacolo e difficoltà e non scalfirsi mai.

“Non c’ incontriamo mai” di Francesca Sarasso

Sarasso premio
Sarasso premio

FRANCESCA SARASSO

A Musicultura la cantautrice piemontese vince il “Premio della Critica” e il “Premio miglior musica” con il brano “Non c’incontriamo mai”.
Si è concluso con due importantissime vittorie il percorso di Francesca Sarasso a Musicultura: la cantautrice piemontese, con il brano “Non c’incontriamo mai”, ha vinto il “Premio della Critica” e il “Premio miglior Musica”.

“Sono entusiasta dell’esperienza meravigliosa vissuta grazie a Musicultura. – racconta Francesca – Essere salita sul palco dello Sferisterio in diretta su Rai 1, aver ricevuto il premio della critica ed il premio per la migliore musica è motivo di grande orgoglio. Ora che è tutto terminato sono pronta per lavorare a nuovi progetti, forte di nuove grandi consapevolezze.

Il brano, inserito nella compilation ufficiale di Musicultura 2017, è una coproduzione tra Rosso di Sera e Babrù Music S.r.l, con la produzione artistica di Giulio Nenna e Andrea DB Debernardi ed anticipa l’album d’esordio attualmente in lavorazione. “’Non c’incontriamo mai’ – racconta Francesca – è stato scritto dopo aver ritrovato una cartolina proveniente da Praga da parte di una persona per me importante. I ricordi e le emozioni vissute nel momento in cui ho stretto la cartolina tra le mani sono quelli che racconto in questo brano, dove il passato continua a vivere nel presente”. È online su YouTube il videoclip:

https://www.youtube.com/watch?v=VW85nQ0KXVw

Francesca nasce venti anni fa a Vercelli. Fin da piccolissima, ascoltando il padre suonare il pianoforte, capisce che la musica sarebbe sempre stata fondamentale per la sua vita. Dall’età di otto anni studia musica e da sempre predilige il genere pop in quanto ricco di sfumature e contaminazioni di altri generi. Suona da anni in locali e manifestazioni organizzate da enti pubblici tra Piemonte e Lombardia. Il suo progetto è volto all’incontro perfetto tra il cantautorato e le sonorità innovative della musica pop. Nel 2016 incontra il maestro Giulio Nenna, che crede subito nelle sue doti di interprete e cantautrice, con il quale inizia a lavorare. Oggi la produzione artistica dei suoi brani continua ad essere seguita da Nenna (produttore, compositore e arrangiatore già per Irama e Francesco Guasti) e da Andrea DB Debernardi (mix & master engineer per Fedez, J-AX, Baby K, NEffa, ecc.).