Roberto Fabbri: “Hammam”

Roberto Fabbri
Roberto Fabbri

Da oggi, giovedì 18 febbraio, è online il video di “HAMMAM”, il singolo del chitarrista ROBERTO FABBRI, proposto in un’inedita versione con EDIN KARAMAZOV, uno dei più grandi liutisti del panorama internazionale, noto per aver collaborato con Sting in “Song From The Labyrinth”.

Per la religione musulmana l’Hammam è la principale pratica per la purificazione spirituale, durante la quale le persone rinunciano ai propri beni materiali, raggiungendo una condizione di parità con gli altri esseri umani.

In “Hammam” la chitarra e il liuto vogliono rappresentare idealmente l’Occidente e l’Oriente: la musica unisce le due culture così diverse tra di loro e il suono della chitarra e del liuto si incontrano in una melodia incalzante dal grande potere ipnotico ed immaginifico. La fusione delle due culture viene raffigurata nel video attraverso l’incontro delle note del chitarrista romano, che si elevano da Piazza San Pietro in Vaticano, con quelle del liutista Karamazov, intento a suonare davanti alla “rinata” moschea di Santa Sofia a Istanbul, porta d’ingresso dell’occidente verso l’Oriente.

«Ho conosciuto Edin nel febbraio del 2009 – racconta Fabbri – eravamo in cartellone entrambi per il Guitar Art Festival di Belgrado, lui suonava in duo con Sting ed io il giorno successivo avrei aperto il concerto di Ennio Morricone all’Arena della città serba davanti a 20.000 persone. Ci riproponemmo di fare in futuro un progetto insieme ed ora abbiamo realizzato quel proposito, anche se a distanza causa Covid. La scelta del cartoon è naturalmente dettata dall’impossibilità di incontrarci realmente per suonare, tuttavia questo conferisce ancora più forza al messaggio di rinascita del video stesso. La scritta “Rispetto” che appare in tutte le lingue del pianeta serve a dare un messaggio di speranza per il futuro.»