Milano: nuovo incubatore d’impresa

Guido Guidesi
Guido Guidesi

AEREOSPAZIO, REGIONE FIRMA ACCORDO CON POLITECNICO IN VISTA DI NUOVO INCUBATORE DI IMPRESE. GUIDESI: UNA SFIDA AFFASCINANTE

L’ASSESSORE:LA LOMBARDIA SI CONFERMA TRA LE ‘GRANDI’ D’EUROPA

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi, ha deciso di sostenere l’iniziativa di dare vita in Lombardia, all’interno del Distretto di Innovazione di Bovisa del Politecnico di Milano, a un Centro di incubazione dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA BIC) con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di nuove imprese nel settore Aerospazio. In caso di aggiudicazione della gara europea il sostegno regionale si sostanzierà in un cofinanziamento per concedere i contributi alle start up del settore aerospaziale incubate nell’ESA BIC.

OPERAZIONE STRATEGICA PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE LOMBARDO – “Come Regione Lombardia – ha detto l’assessore Guidesi – alla luce della rilevanza che il settore Aerospazio può rappresentare per lo sviluppo economico regionale e considerando questa operazione coerente e strategica per lo sviluppo della politica industriale lombarda, abbiamo deciso di scommettere su un progetto importante e innovativo che riguarda che coinvolge il Politecnico, una delle realtà universitarie con la maggiore esperienza nel supporto all’avvio di imprese ad alto contenuto tecnologico e dotata di uno specifico Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali (DAER)”.

REGIONE E POLITECNICO PER SFIDA INNOVATIVA – “Grazie al nostro sostegno – ha aggiunto l’assessore – il Politecnico potrà partecipare al bando dell’Agenzia Spaziale Europea volto ad individuare un prime contractor che possa avviare e gestire un nuovo ESA BIC in Italia, una sfida innovativa e avvincente che, in caso di aggiudicazione della gara, assicurerebbe il coinvolgimento attivo degli stakeholder lombardi della filiera dell’Aerospazio così da fare sistema e massimizzare i risultati del programma del Centro di incubazione delle imprese. La nostra volontà è riportare la Lombardia dove merita, dopo un anno difficilissimo a causa dell’emergenza sanitaria che ci ha colpiti duramente; è una sfida impegnativa ma progetti come questi possono certamente aiutarci a raggiungere il risultato”.

PER I GIOVANI LA PROPRIA ‘CASA’ E’ IN LOMBARDIA – “Giovani, innovazione, ricerca e tecnologia, settori strategici per una sfida ambiziosa che vogliamo giocare perchè la Lombardia ha bisogno di questo e ai giovani determinati dico ‘in Lombardia siete a casa'”.