Willie Peyote: “La Depressione è un periodo dell’anno”

Willie Peyote_ANB4808_foto di andrea nose barchi
Willie Peyote_ANB4808_foto di andrea nose barchi

Si intitola “LA DEPRESSIONE È UN PERIODO DELL’ANNO” il brano inedito che Willie Peyote pubblicherà venerdì 13 novembre negli store digitali (Virgin Records/Universal Music Italia). Il brano è una fotografia amara di questo periodo di difficoltà, raccontata con i modi e i toni di chi ha fatto dell’accusa sociale e della descrizione della nostra società uno dei capisaldi del suo lavoro artistico.

Dopo un assaggio pubblicato durante il primo lockdown dal titolo “Ogni giorno alle 18” (https://youtu.be/hg_ClFzLqco), WILLIE PEYOTE conferma ancora una volta la lucidità del suo pensiero dando voce ad un testo nato in questi mesi in cui l’artista torinese aveva scelto di chiudersi in un silenzio digitale per non lasciarsi inghiottire da polemiche, frustrazioni, fake news, manifestazioni, teorie negazioniste perché come scrive Peyote “Dovevamo uscirne migliori, merda è già tanto se ne siamo usciti”.

“Questo è un brano che ho cominciato a scrivere alla fine dell’estate – racconta l’artista torinese – perché nonostante il tentativo di tutti noi di guardare al futuro con positività, nonostante il vago “libera tutti”, nonostante la retorica primaverile dell’andrà tutto bene, purtroppo era evidente che le cose sarebbero andate in un’altra direzione. E mentre tutti si accapigliavano in una polemica diversa al giorno, su qualsiasi argomento, io sono sparito dai social cercando di evitare di essere ingoiato in questa fiera delle opinioni un tanto al chilo che quotidianamente peggiora la confusione che già regna sovrana ormai da febbraio. Capisco che ognuno di noi debba sopravvivere a questo periodo che ci mette a dura prova come meglio riesce, ma il silenzio non è davvero più un’opzione per nessuno?”