L’esordio di Mancha: “Crimine”

PRESSPHOTO
PRESSPHOTO

È disponibile dal 4 novembre su tutte le piattaforme streaming e in digital download CRIMINE (Trident Music/Fonoprint/Polydor), il singolo di debutto di M A N C H A.
Enfant prodige di un luogo non ancora indentificato, per molti M A N C H A proviene dagli Stati Uniti per via del suo funk, per altri dalle sottoculture Jazz delle grandi città, ma non si definisce figlio del rhythm&blues perché ha uno scudo future techno non indifferente.

«CRIMINE è una canzone venuta fuori in un momento di breakdown ovvero lʼaccumularsi di una serie di giornate no che ti fanno riflettere su te stesso. Un viaggio introspettivo, pieno di malinconia e insicurezza che mi ha portato ad analizzare il conflitto delle varie personalità che riconosco dentro di me. Prima sono partito dallʼaspetto musicale, poi ho pensato a scrivere qualcosa di estremo, parlando di un omicidio, chiedendomi quanto fosse malsano cantare di un vero e proprio crimine».

Ancora non sappiamo da dove provenga M A N C H A, ma suona tutto per davvero, produce e canta. Delicato, ma pur sempre muscolare, è l’evoluzione contemporanea dei grandi del passato, e quella un po’ nostalgica dei grandi del presente.
M A N C H A è staccato, lineare, identificativo e con un sacco di luoghi da farci scoprire. CRIMINE è stato scritto interamente da Lorenzo Parmeggiani, M A N C H A, e prodotto da Dario Pruneddu; registrato e masterizzato al FONOPRINT di Bologna, il brano è stato missato da Antonio Polidoro.

Leonardo Parmeggiani, aka M A N C H A, classe 1999. Cresce in provincia di Bologna e forma la sua cultura musicale con un viaggio a 360 gradi che tocca le pietre miliari di tutti i generi musicali del secolo scorso, jazz, hip hop e soul, coniugandole con le sonorità contemporanee.