Stefano De Donato a Radio Dolomiti

Stefano De Donato
Stefano De Donato

NUOVA AVVENTURA A RADIO DOLOMITI PER

STEFANO DE DONATO, BASSISTA E FONDATORE DEI “DIROTTA SU CUBA”

IN ONDA TUTTI I VENERDÌ CON “MAKE IT FUNKY”

Stefano De Donato, bassista e fondatore dei Dirotta su Cuba, arriva su Radio Dolomiti con “Make it Funky”: l’appuntamento per un viaggio a 360 gradi nella black music è per tutti i venerdì alle ore 20.30.

Dal soul al funk, dall’rnb all’acid jazz passando per l’hip hop, ogni venerdì Stefano selezionerà dalla sua collezione personale “piccole grandi perle” che hanno segnato gli ultimi 60 anni di musica. L’idea nasce dalla collaborazione tra Stefano e Gabriele Biancardi, direttore artistico di Radio Dolomiti e grande amico del musicista, che si è mostrato subito entusiasta di produrre un programma alternativo e incentrato sul genere funky.

“Gabriele è cresciuto con il vero spirito della radio – commenta Stefano parlando dell’amico – Cioè l’amore e la voglia di divulgare musica, lontani dalle classifiche e da tutto quello che con la Musica (con la M maiuscola) c’entra poco. L’intesa sul taglio del programma è stata immediata”.

Il programma “MAKE IT FUNKY” andrà in onda ogni Venerdì alle 20.30, ma sarà possibile riascoltarlo anche in podcast su www.radiodolomiti.com.

 

Lous And The Yakuza: “Gore”

Lous GORE 1 - Credit Manuel Obadia
Lous GORE 1 – Credit Manuel Obadia

L’attesa è finita! Oggi, venerdì 16 ottobre, è uscito “GORE” (Columbia Records/Sony Music) l’album di debutto della giovane artista belga-congolese e attivista LOUS AND THE YAKUZA.
“Gore”, composto da 10 tracce scritte interamente in francese, è stato prodotto dallo spagnolo El Guincho (Rosalía).

È possibile ascoltare l’album qui: https://lousandtheyakuza.lnk.to/Gore_
Tracklist:
1. Dilemme
2. Bon Acteur
3. Téléphone Sonne
4. Dans la Hess
5. Tout est Gore
6. Amigo
7. Messes Basses
8. Courant d’Air
9. Quatre heures Du Matin
10. Solo

Sonorità all’apparenza inconciliabili come il ritmo tipico della rumba Congolese e quello latino di El Guincho, all’interno di “Gore” si fondono e danno vita a ritmi trap, elettropop e hip-hop. Le molteplici ispirazioni musicali di Lous And The Yakuza rispecchiano anche la sua personalità multiforme, che alterna momenti di solitudine a momenti in cui desidera la moltitudine, delicata e allo stesso tempo feroce, felice ma anche disperata.

Lous ha attirato l’attenzione del pubblico internazionale un anno fa con la travolgente “Dilemme”, che è stata certificata PLATINO in Italia con più di 35 milioni di stream e ha raggiunto la Top 50 della classifica airplay di Earone, seguita da “Tout Est Gore”, “Solo”, e più recentemente dall’ultimo singolo “Amigo”.

L’interpretazione visiva di Wendy Morgan nei videoclip dei brani, è stata un viaggio nell’universo di Lous, acclamato in tutto il mondo. L’artista si è distinta anche con la sua incantevole performance di “Bon Acteur” al COLORS STUDIO, e si esibirà il 20 ottobre al Late Show di Jimmy Fallon per presentare “Amigo”.

Morris Gola: “Plexiglas”

Morris Gola
Morris Gola

Lavoro, giustizia sociale, periferie: dopo la deriva tra macchine costose e gioielli, il rap torna a parlare di attualità e società con Morris Gola, dalla periferia di Roma, in uscita con il nuovo singolo Plexiglas, il 18 settembre 2020 per Visory Records.

Un ritorno al rap attento ai temi sociali, che abbandona l’estetica per darsi alla sua anima più pura e naturale: il racconto sociale, la narrazione del contemporaneo scomodo, rigorosamente in rima, lontano da mode e tendenze… senza rinunciare a un sound R’N’B orecchiabile e quasi ballabile.

Così è Plexiglas: un brano fresco, un inno al ritorno alla normalità che sottende una critica e una richiesta di riflessione sul concetto stesso di normalità e norma sociale.

“Plexiglas è un omaggio al funky degli anni ’70 e ’80” spiega Morris Gola, “quello dei Kool & The Gang per intenderci, che ha portato alla nascita dell’hip hop. Sono fiero di questa canzone. Se ti aspetti la solita cantilena, skippa. Siamo riusciti ad unire un sound fresco e originale a contenuti conscious, di spessore. Plexiglas, nonostante il ritmo da club, è una denuncia contro i mali della società, dall’omicidio di George Floyd che ha fatto esplodere il movimento Black Lives Matter, fino alla mancanza di empatia e comunicazione dei tempi moderni”.

Morris Gola è di Cinecittà, un punto in cui Roma sembra essere in contatto con il mondo. Un quartiere di periferia le cui energie e problemi assomigliano a quelli di tutte le periferie del mondo. Una distesa di palazzoni, sotto ai quali brulica la vita e la cultura contemporanea di strada, quella che sta influenzando l’avanguardia della moda, arte, cinema e musica.

Cine city Morris (uno dei soprannomi di Morris Gola) spara le sue cartucce piene di parole, le fa ruotare in aria come un giocoliere e le lascia cadere sul ritmo con la padronanza di chi ha iniziato a cantare in rima sui marciapiedi da piccolo. Il suo è rap che sgorga dalle ferite che la strada procura e Morris sanguina rime.

Timeless – progetto di Nameless Music Festival

NMF_TIMELESS
NMF_TIMELESS

NAMELESS MUSIC FESTIVAL non si ferma e, in attesa dell’edizione 2021, lancia TIMELESS – L’Italia attraverso un viaggio musicale. Un tour di dj set che partirà venerdì 03 luglio, uno show in streaming diviso in 7 tappe che toccherà alcuni dei luoghi simbolo della storia della cultura italiana.
I dj set verranno trasmessi sulla pagina Facebook del Festival e caricati in seguito sul canale YouTube.

La prima tappa si terrà venerdì 03 luglio a Varenna (LC), presso Villa Cipressi, e avrà come protagonisti Merk & Kremont, produttori di alcune delle hit più ballate degli ultimi anni come “Hands Up” (feat. DNCE), certificato Disco di Platino.

A seguire, martedì 7 luglio, la consolle si sposterà al Museo Egizio di Torino con Edmmaro, una delle personalità più in vista della realtà clubbing italiana, per poi giungere giovedì 9 luglio a Milano, dove Crookers, uno dei nomi più importanti della scena hip hop internazionale, scuoterà Piazza Duomo trasmettendo tutta l’energia della sua musica.

La quarta tappa avrà invece luogo martedì 14 luglio a Venezia, sulla terrazza panoramica della Collezione Peggy Guggenheim: per l’occasione, Benny Benassi, punto di riferimento per la musica elettronica internazionale, regalerà al pubblico uno show imperdibile, impreziosito da una location suggestiva e all’avanguardia. Nei prossimi giorni NAMELESS svelerà le altre 3 tappe.

TIMELESS nasce dagli organizzatori di NAMELESS MUSIC FESTIVAL che hanno scelto di continuare a supportare gli artisti e promuovere la musica in tutta Italia. La notizia arriva a poche settimane dall’annuncio del rinvio dell’ottava edizione del Festival, che si svolgerà dal 29 maggio al 1° giugno 2021 ad Annone Brianza (LC).

Ciascun appuntamento prevede il dj set di alcuni degli artisti che hanno scelto di collaborare all’iniziativa e che, forti dell’esperienza, del valore e dell’ingegno musicale, avvalorano il progetto rendendolo autentico e originale.

Giulia Molino: “Va tutto bene” ha superato 18 milioni di stream complessivi!

Giulia Molino
Giulia Molino

È fuori “VA TUTTO BENE”, il primo album della finalista di Amici 19, GIULIA MOLINO!

L’album è disponibile in versione fisica, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, dove ha già superato i 18 milioni di stream complessivi (https://musicfirst.it/738-giulia-molino).
Il disco, inoltre, è entrato in TOP 10 nella classifica degli album più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa da FIMI).

“VA TUTTO BENE” (direzione artistica di Carlo Avarello) contiene 7 tracce, tra cui due scritte interamente dalla stessa Giulia, che mostra appieno il suo raffinato talento nella scrittura: l’intima e personale “Nietzsche”, in cui grazie a un personalissimo flow e utilizzando sonorità che mischiano l’urban e l’hip hop, racconta la sua storia nella quale ha dovuto lottare durante l’adolescenza contro un mostro invisibile e letale, l’anoressia, e la malinconica “Solo questo mi è rimasto”, brano sulla fine di una relazione e di tutto quello che rimane quando il sentimento ormai non è più abbastanza.

Questa la tracklist di “Va tutto bene” (Isola degli Artisti/Artist First): “Le domeniche di maggio”, “Va tutto bene”, “Nietzsche”, “Amore a lieto fine”, “Solo questo mi è rimasto”, “Non sentire più niente”, “Briciole”.

È attualmente in rotazione radiofonica “Va tutto bene”, il singolo che già superato oltre 11 milioni di stream complessivi e che risulta il brano di Amici 19 più utilizzato su TikTok, con oltre 200.000 contenuti. Il brano è riuscito da subito a conquistare tutto il pubblico a casa, esordendo direttamente al primo posto della classifica di iTunes e risultando l’entrata italiana più alta in Viral 50 Italy di Spotify. È possibile vedere il video lyrics del singolo, che ha già totalizzato oltre 2 milioni di views, a questo indirizzo: https://youtu.be/CuYLUb2tGjw

«Questo ultimo anno ha portato con sé tantissime esperienze ed emozioni.
Stiamo vivendo un tempo difficile che ci mette alla prova… ma stiamo resistendo e dando dimostrazione di tutta la forza che il nostro paese e ognuno di noi ha dentro di sé.
In tutto questo la musica può aiutarci a sentirci vicini ed alleviare quelle che ora sono le nostre preoccupazioni… Con la speranza che presto ognuno di noi possa dire “Va tutto bene”», così Giulia ha commentato il suo progetto discografico sul profilo Instagram.