Estate Sforzesca: “Arturo racconta Brachetti”

brachetti_foto di Paolo Ranzani
brachetti_foto di Paolo Ranzani

Appuntamento imperdibile all’interno della rassegna Estate Sforzesca, giovedì 20 agosto, con “Arturo racconta Brachetti”nel quale l’uomo dai mille volti, che in un battito di ciglia (o forse due) è capace di trasformarsi in mille personaggi, si racconta in una serata speciale fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici.

Fregoli, Parigi e le luci della Tour Eiffel, Ugo Tognazzi, le ombre cinesi, la macchina da cucire della mamma, la donna ignifuga, il Paradis Latin, e le mille fantasie di un ragazzo che voleva diventare regista o papa, prendono vita in un’intervista frizzanteal confine tra vita privata e palcoscenico.
L’incontro sarà presentato da Stefano Gallarini, regista e conduttore radiofonico e televisivo, da sempre grande appassionato d’illusionismo.

Sarà come entrare nel dietro le quinte della vita di Arturo Brachetti, parlando dei suoi debutti, dei viaggi intorno al mondo, della vita quotidiana, delle “mille arti” in cui eccelle e altro ancora.
Partendo dal racconto della sua storia e dal solaio in cui tutto è iniziato attraverso la storia del varietà, del teatro, delle arti circensi, l’artista italiano, senza maschere e senza trasformismi, ci farà scoprire perché è la realtà immaginata quella che ci rende più felici…

“Arturo racconta Brachetti” vuole essere un incontro con il pubblico, una chiacchierata informale per scoprire il lato nascosto dell’artista, inattesa del one man show “SOLO” che sarà in scenaa Milano al Teatro Arcimboldi dal 30 dicembre 2020.