Mostra Rabarama e i giovani artisti

Trans-azione
Rabarama “Trans-azione B”

Fino al 1 Settembre prosegue la mostra Rabarama e i giovani artisti presso la settecentesca Mole Vanvitelliana di Ancona, evento centrale dell’VIII edizione della “Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere”.
Fino al 1 settembre saranno esposti al Museo Omero le opere di Rabarama “Trans-azione B” e “In-cinta” (“Vid” fino al mese di luglio): affascinanti lavori che rappresentano figure umane raccolte su se stesse in momenti di riflessione, con sguardi intenti e pensierosi su corpi intagliati e marchiati con forme e colori diversi. Sculture pensanti, che si interrogano sulla propria identità.
Così Rabarama racconta il suo lavoro: “La mia poetica nasce dalla volontà di capire i meccanismi profondi che muovono non solo il nostro essere, ma anche le dinamiche e l’energia che ci collega gli uni agli altri ed infine con l’universo. Sono partita dalla figura umana, in quanto è attraverso i nostri corpi e la nostra pelle, contenitori della nostra anima, che veniamo in contatto con gli altri e con tutto ciò che ci circonda; consideravo però ogni uomo, donna, umanoide di mia creazione, il frutto di un intricato puzzle genetico, un computer biologico che ci spinge verso un destino prefissato. Il nostro DNA crea un tracciato a cui siamo vincolati ed al quale dobbiamo attenerci, dettato anche dalle tradizioni, la cultura e l’educazione. Fortunatamente il mio lavoro mi ha dato la possibilità di viaggiare ed è stato l’approccio con l’Oriente e la sua ricca nonché millenaria cultura a spingermi verso la ricerca di una via di fuga dalla predeterminazione. La filosofia legata all’I-Ching, da cui ho tratto nuovi simboli per la pelle delle mie creature, dona all’uomo la possibilità di scelta, liberandolo dal destino prefissato. Questo sviluppo della mia ricerca sia artistica che personale mi ha spinta verso la creazione di figure più aperte, che esplorano non solo se stesse, ma anche il mondo che le circonda. Tutta la mia arte si collega, oltre che a quanto detto, anche al mio personale vissuto: modellare l’argilla è il mio modo di comunicare e spesso di trasferire pensieri o emozioni che altrimenti resterebbero confinati all’interno del mio essere. Attraverso la ricerca legata al linguaggio del corpo, ho iniziato un percorso di auto consapevolezza, che spero di riuscire ad inserire anche nelle mie creazioni affinché le stesse possano condurre stimolando il fruitore in questo percorso di scoperta interiore.”
Accanto alle opere dell’artista i lavori finalisti del Concorso Biennale Arteinsieme per le tre sezioni: Arti figurative, Musica e Libri speciali.
Per le Arti figurative in mostra dodici sculture di studenti dei Licei Artistici e delle Accademie di Belle Arti ispirate alla poetica di Rabarama e caratterizzate dalla molteplicità e varietà di materiali nonché volte ad esaltare la plasticità e la tattilità delle forme. Per la Musica sono allestite postazioni audio e video con lavori musicali realizzati dagli studenti di Conservatori e Licei musicali e ispirati al tema dell’orchestra, con riferimento al maestro Michele Mariotti. Per la sezione Libri speciali in esposizione dieci libri multisensoriali realizzati dagli alunni degli Istituti comprensivi che hanno inventato storie ispirate ai due testimonial, le hanno tradotte in Braille e illustrate con immagini tattili.
La mostra è promossa dal Museo Tattile Statale Omero – TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali tramite la Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, la Direzione Generale Musei – Servizio II – Gestione e Valorizzazione dei Musei e dei Luoghi della Cultura, la Direzione Generale Educazione e Ricerca – Servizio I, Ufficio Studi – Centro per i Servizi Educativi del Museo e del Territorio (Sed).
INFO
Ingresso libero.
Giugno e settembre: dal martedì al sabato 16-19, domenica 10-13 e 16-19.
Luglio e agosto: martedì, mercoledì, giovedì, sabato 17-20, venerdì e domenica 10-13 e 17-20.
Email: arteinsieme@museoomero.it T. 0712811935
Sito: www.museoomero.it FB Biennale Arteinsieme #biennalearteinsieme