“È finito il sessantotto?- 50°”

copertina_È fintio il 68
copertina_È fintio il 68

Da domani, venerdì 29 giugno, sarà disponibile nei negozi tradizionali la ristampa della raccolta “È FINITO IL SESSANTOTTO? – 50°”, che fa parte dello storico catalogo de “I dischi del sole”, contenente due inediti di PAOLO PIETRANGELI e GIOVANNA MARINI, protagonisti indiscussi del ’68 italiano attraverso le loro composizioni considerate inni dei movimenti di contestazione giovanile.

La raccolta “È FINITO IL SESSANTOTTO? – 50°” è un vero e proprio documento storico, poiché ripercorre attraverso 32 brani le tappe più significative di quel periodo di contestazione sociale e politica.

I due inediti, “Tornerà a soffiare il vento” di Paolo Pietrangeli e “Dal ’68 al blog” di Giovanna Marini, sono stati scritti e composti dai due cantautori guardando a quegli anni con gli occhi di oggi.
I VIDEO DEI DUE BRANI SONO ONLINE SU YOUTUBE AI SEGUENTI LINK:
“Tornerà a soffiare il vento” di Paolo Pietrangeli www.youtube.com/watch?v=eFc75GogQ8Y
“Dal ’68 al blog” di Giovanna Marini www.youtube.com/watch?v=Z-sv9qPuZpQ

Nella raccolta “È FINITO IL SESSANTOTTO?” spiccano, tra gli altri, i documenti storici di importanza mondiale, quali le registrazioni originali di Che Guevara (Intervento ONU del 12 Dicembre 1964) e Fidel Castro (Lettera di commiato dal Che), oltre ad altri interventi canori di Judith Reyes, Barbara Dane.

Tra gli artisti italiani sono presenti invece famosissimi brani di Paolo Pietrangeli, Ivan Della Mea, Rudi Assuntino, Giovanna Marini, Gualtiero Bertelli, Alfredo Bandelli, Diego De Palma, Pino Masi, Giovanni Poggiali e Annie, Fausto Amodei, Michele Straniero, Paolo Ciarchi, Gianni Nebbiosi.
La copertina della ristampa “È finito il sessantotto? – 50°” è un’opera originale del vignettista Vauro Senesi.

“I dischi del sole”, prestigiosa etichetta nata a Milano che, a partire dagli anni ’60 e ’70, ha permesso al pubblico italiano di conoscere un vasto repertorio di musica popolare, pubblicando opere di una nuova generazione di autori ed interpreti di canti folk e d’autore, sociali e di protesta.

Musiche e parole, spesso di autori sconosciuti, espressione dei momenti più significativi della nostra storia e della nostra cultura. Dagli anni ‘90 l’etichetta discografica Ala Bianca si impegna nel recupero di questo storico catalogo con la collaborazione dell’Istituto Ernesto De Martino, ente che raccoglie ricerche sul campo di carattere storico, sociale, antropologico ed etnografico.