DONNE 6.0 Il lato forte di una certa età

copertina libro
copertina libro

Le donne a differenza dello yogurt non hanno una data di scadenza.
I 60 anni di oggi sono come i 40 di ieri: si aggiunge solo consapevolezza al gran gioco della seduzione e alla festa delle opportunità.

Forti, sane, belle, eleganti, con senso dell’umorismo e sex appeal: sono le sessantenni di oggi, forse la fetta migliore di una torta chiamata umanità.

Infatti, il fatidico giro di boa dei 60 anni non rappresenta più l’inizio della fine. Anzi, per molte donne, è l’età d’oro, quella del «tutto è possibile», il tempo delle scelte e non della rassegnazione.

Dal punto di vista fisico i 60 di oggi sono i 40 di ieri, e basta sfogliare le pagine di un giornale per accorgersene. Sharon Stone, Madonna, Andie MacDowell, Michelle Pfeiffer sono tutte dive classe 1958 – l’anno in cui viene commercializzata sul mercato americano la pillola anticoncezionale – e anche la star televisiva di casa nostra, Barbara d’Urso, over sixty, vanta forma e bellezza da far invidia alle ventenni. Mentre Brigitte Macron, la Première Dame francese, icona di stile ed energia femminile, a 65 anni (è nata il 13 aprile 1953) vanta pure un aitante marito entrato da poco negli anta.

Certo, per ottenere il bellessere, il giusto mix tra bellezza e benessere, bisogna rispettare alcuni comandamenti: mangiare, respirare e dormire nel modo giusto; fare un’adeguata attività fisica; eliminare le tossine; pulire la pelle e conoscere i prodotti più adatti per mantenerla integra; imparare a vestirsi, truccarsi e pettinarsi nel modo corretto; meditare.

Ma soprattutto imparare a ridere e a far ridere, perché autoironia e ironia sono espressione di una mente indipendente e attirano le persone intelligenti.
Donne 6.0 rivela tutti i segreti delle eterne ragazze che hanno spento le 60 candeline. Daniela Fedi e Lucia Serlenga offrono una miniera di informazioni e consigli di esperti per conservare la vitalità, la bellezza e la salute della giovinezza.

Capitolo dopo capitolo ci si ritrova davanti un saggio, un romanzo, un manuale, una raccolta di testimonianze, un vero e proprio manifesto di riscatto femminile. Il libro che tutte le generazioni dovrebbero leggere. Perché, come dice la medicina cinese, «invecchiare è inevitabile, diventare senili imperdonabile».

LE AUTRICI
Daniela Fedi si occupa di moda dal 1980. Ha lavorato per testate come 100 Cose, Panorama, Linea Italiana, Class, Harper’s Bazaar ed Elle Italia. Dal 1998 lavora a Il Giornale come critico di moda ed esperta di costume/ società. Ha scritto, oltre ai due libri con Lucia Serlenga, una guida di viaggi in Egitto, due guide ai gioielli e un manuale sui negozi di moda in Italia.

Lucia Serlenga si occupa di moda dal 1975. Arrivata a Milano dalla Puglia, dopo alcuni anni di esperienza in un’azienda di abbigliamento, entra nella redazione di un periodico per occuparsi di immagine e servizi fotografici. Approda nella redazione del settimanale Fashion di cui è stata per circa vent’anni colonna portante. Ha lavorato per prestigiose testate, tra cui Vogue e Panorama e attualmente collabora con il quotidiano Il Giornale e i suoi allegati.