Rock Files Live! di LifeGate Radio

Grazia-Di-Michele
Grazia-Di-Michele

La prossima puntata dei Rock Files Live! di LifeGate Radio sarà dedicata alla California e alle musiche nel mondo. Sul palco dello Spirit de Milan, infatti, Marcus Eaton e Grazia di Michele presenteranno i nuovi lavori musicali dal fascino internazionale. Mercoledì 14 marzo i due artisti saranno ospiti al microfono di Ezio Guaitamacchi per allietare gli ascoltatori con le loro storie e musiche.

Marcus Eaton, definito da David Crosby “uno dei migliori giovani cantautori e chitarristi acustici americani”, è songwriter raffinato nella tradizione della West Coast.

Iniziato alla chitarra a soli nove anni, ha fatto della musica la sua passione, creando e ricercando diligentemente un sound in grado di ispirare gli ascoltatori e di metterli in connessione con sé stessi.

Oltre ad aver scritto e cantato nell’album di Crosby “Croz”, Eaton ha suonato nella band di Crosby, e ha aperto diversi tour per musicisti rinomati quali lo stesso Stills & Nash, Dave Matthews e Jack Savoretti. Il cantautore torna ai Rock Files Live! per presentare il suo nuovo album “Versions Of The Truth”, pubblicato dall’etichetta romana Route 61.

Grazia Di Michele vanta una carriera trentennale, con centinaia di canzoni all’attivo e quindici album in studio. L’artista presenta allo Spirit de Milan “Folli Voli”, album in cui si dipinge come pura interprete, prestando la sua voce a capolavori della musica cantautorale mondiale.

Grazia Di Michele sceglie undici brani di grande suggestione, con una forte anima popolare, riproponendoli in nuove versioni e in lingua italiana.
Da Noa a Damien Rice, da Cesaria Evora ad Adriana Calcanhotto, grazie alle sue interpretazioni l’interprete incanta critica e pubblico.
Ai Rock Files Live! Grazia sarà accompagnata da Ivan Segreto, cantautore che con la sua voce impreziosisce il brano che dà il nome all’album Folli Voli: si tratta della versione italiana di “Falling Slowly”, portato al successo da Glen Hansard in tutto il mondo e vincitore di un Oscar nel 2008.