Teatro alla Scala: Concerto di Maurizio Pollini

MAURIZIO POLLINI
MAURIZIO POLLINI

Il grande pianista milanese torna alla Scala lunedì 26 febbraio con un programma che accosta l’Arabeske in do magg., l’Allegro in si min. e la Sonata in fa min. di Robert Schumann ai Deux nocturnes e alla Sonata in si min. di Fryderyk Chopin.

Maurizio Pollini è un punto di riferimento ineludibile nella storia del pianismo degli ultimi decenni ma anche una delle figure più eminenti della musica e della cultura del nostro Paese.

Le sue interpretazioni di autori come Beethoven, Schumann o Schönberg hanno gettato una luce nuova su questi autori, mentre la sua lettura di Chopin ha radicalmente mutato la comprensione di questo autore; proprio a Chopin Pollini ha dedicato il CD “Late Works” uscito per Deutsche Grammophon l’anno scorso.

A Claude Debussy, con il Secondo Libro dei Préludes, è invece dedicato il nuovo CD Deutsche Grammophon in uscita il 16 febbraio: per la prima volta Maurizio Pollini suona con il figlio Daniele nell’esecuzione di En blanc et noir per due pianoforti.