Al Teatro Arsenale di Milano: “Un’ora con Shakespeare”

Teatro arsenale
Teatro arsenale

In occasione della pubblicazione del 4° volume della Collana Arsenale/Lemma Press, diretta da Federica Locatelli e Marina Spreafico

Messa in scena all’inizio del 1608, il Pericle, principe di Tiro di Shakespeare è un’opera controversa, enigmatica, affascinante, con caratteri di tale intensità drammatica e scarti grotteschi da poterla leggere come preludio alla Tempesta. In particolare per il tema, non sempre esplicito e tuttavia ossessivo, del riconoscimento e della pacificazione dopo le più avventurose peripezie.

Il Pericle è un testo poco noto e tuttavia rappresenta un momento culminante nello sviluppo drammaturgico di Shakespeare: inaugura infatti la sua ultima stagione compositiva, quella dei romances, i drammi romanzeschi. In quest’opera di grande suggestione la semplicità della favola arcaica si fonde con un sapiente gioco metateatrale, capace di dar conto di tutte le oscure contraddizioni degli uomini.

L’insolito, coraggioso allestimento del Teatro Arsenale di Milano (9 gennaio 1997) con la regia di Marina Spreafico, condotta in stretta collaborazione con Roberto Sanesi che ha tradotto e adattato l’opera, resta un punto fermo fra i rarissimi esempi di messa in scena del testo.

Il ricco materiale documentario relativo allo spettacolo: una nota di Roberto Sanesi, appunti e note di regia di Marina Spreafico, i progetti scenografici del pittore inglese Joe Tilson che fanno da corredo al testo dell’adattamento di Roberto Sanesi secondo la lezione della “prima” teatrale, confluiscono in un volume che contiene inoltre la traduzione integrale inedita del testo effettuata da Sanesi proposta con l’originale a fronte.

A vent’anni di distanza, il volume, curato da Giuliana Bendelli, rende testimonianza del lavoro di uno dei maggiori intellettuali italiani, che si è più volte confrontato con il Bardo, oltre che della storia della ricezione, internazionale e nazionale, di un’opera che, per tanto tempo poco frequentata, da alcuni decenni è oggetto di sempre maggiore attenzione.
Giuliana Bendelli

All’incontro intervengono:
Giuliana Bendelli, Ricercatore di Lingua e Letteratura Inglese presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e curatrice del libro
Nicola Baudo, editore
Anita Sanesi Guarino
Clelia Martignoni, docente e direttrice del Centro Manoscritti dell’Univeristà di Pavia
Marina Spreafico, regista
Luca Fusi, attore
Valentina Colorni, regista

INGRESSO GRATUITO
Sabato 20 gennaio
Ore 18:00.
Durata: un’ora.