Milano-Ferrovie Svizzere: campagna promozione turistica

accordo Milano - Ferrovie Svizzere
accordo Milano – Ferrovie Svizzere

Attrarre turisti svizzeri a Milano proponendo il capoluogo lombardo come destinazione per chi viaggia a bordo dei treni delle ferrovie federali, attraverso un sistema di promozioni e vantaggi: questo l’obiettivo del Protocollo d’intesa siglato oggi a Palazzo Marino dall’assessore al Turismo, Roberta Guaineri, dall’assessore alla Cultura, Filippo del Corno, dal Responsabile del traffico internazionale di SBB, Armin Weber, e dal Responsabile mercato Italia di SBB, Sibylle Oser.

Forte dell’esperienza e del successo ottenuto grazie all’intesa sottoscritta per la prima volta con SNCF per i TGV che collegano Milano alla Francia il 17 dicembre 2014 e rinnovata il 25 febbraio 2016 – che nel periodo di Expo ha visto crescere il traffico sui TGV del 35% e nei primi otto mesi di questo 2016 ha già permesso di registrare un +20% di passeggeri rispetto al 2014 –, l’Amministrazione ha cercato nuovi interlocutori per poter replicare il format trovando un partner ideale nelle Ferrovie Federali Svizzere Viaggiatori.

Il protocollo sottoscritto oggi prevede una serie di vicendevoli vantaggi per fruire dell’offerta turistica di Milano e della Svizzera: una serie di esposizioni di grande prestigio, ben capaci di rappresentare la qualità dell’offerta culturale milanese, saranno infatti accessibili ai potenziali turisti in arrivo a Milano con FFS con un 50% di sconto sul prezzo del biglietto di ingresso.

Nello specifico, tra le prime mostre previste – integrabili nel corso dell’anno di validità del protocollo che è rinnovabile – figurano:

1. Rubens e la Nascita del Barocco, a Palazzo Reale dal 26 ottobre 2016 a febbraio 2017;

2. Hokusai, Hiroshige, Utamaro, a Palazzo Reale fino al 29 gennaio 2017;

3. Arnaldo Pomodoro, 90 anni di scultura, a Palazzo Reale dal 21 novembre 2016 al 22 gennaio 2017;

4. Keith Haring, a Palazzo Reale da febbraio a giugno 2017;

5. Dentro Caravaggio, a Palazzo Reale dal 29 settembre 2017 al 28 gennaio 2018.

Per quanto riguarda, invece, il potenziale turista in partenza da Milano verso le mete turistiche Svizzere con treni Eurocity gestiti in cooperazione con Trenitalia, l’occasione è quella di accedere alle oltre 100 idee di viaggi in Svizzera con prezzi ridotti, tra le quali si segnalano:

1. 10% di sconto per l’ingresso alla mostra Kandinsky, Marc & Der Blaue Reiter alla Fondazione Beyeler di Basilea;

2. 10% di sconto sull’ingresso al Museo Paul Klee di Berna;

3. 10% di sconto sull’entrata al Chaplin’s world di Corsier-sur-vevey.

4. Estensione della cooperazione del biglietto 2×1 al Museo FIFA di Zurigo.

L’accordo sarà sviluppato anche nella direzione di una promozione informativa tanto delle offerte stesse, quanto delle opportunità d’esperienze a Milano e in Svizzera nei diversi momenti dell’anno. Per questo è prevista la distribuzione di materiale sui treni, ma anche uno spazio sul portale del Turismo di Milano che dia notizia di quanto avviene in Svizzera e un’altrettanta visibilità sul portale delle Ferrovie svizzere delle iniziative milanesi.

“L’obiettivo dell’intesa – hanno detto gli assessori Guaineri (Turismo) e Del Corno (Cultura) – è quello di perpetrare la pratica vincente delle reti internazionali: l’esempio francese ha dimostrato che se si collabora si ottengono successi tangibili. Nel caso specifico, vogliamo trasformare quel viaggiatore occasionale, che magari si muove tra la Svizzera e Milano per i più disparati motivi, in un visitatore, invogliarlo a dedicare qualche ora alla scoperta della nostra città. Così come vogliamo invogliare un turismo da consumo rapido come quello che può provenire da un Paese così vicino come la Svizzera, consumabile anche in un singolo week end, ma con un mezzo pratico, sicuro ed ecosostenibile come è il treno”.

“La metropoli lombarda e la Svizzera – Responsabile del traffico internazionale di SBB, Armin Weber – dal cambiamento d’orario dell’11 dicembre 2016, si avvicineranno ancora di più. Grazie al nuovo tunnel base del San Gottardo, il viaggio tra Milano e Zurigo sarà di 30 minuti più veloce. Con un totale di molti collegamenti al giorno da Milano verso le città svizzere di Basilea, Ginevra, Lucerna e Zurigo, la clientela in futuro potrà beneficiare dell’offerta sviluppata sull’asse nord-sud attraverso il San Gottardo o la strada del Sempione. Grazie ai biglietti risparmio a basso costo i clienti potranno viaggiare da e verso Zurigo a partire da 9 euro – ma queste offerte sono limitate a determinati treni con spazio limitato. Inoltre, i clienti svizzeri che desiderano viaggiare verso Milano, e quelli milanesi che vogliono viaggiare verso la Svizzera, potranno beneficiare, grazie alla collaborazione tra la città di Milano, Trenitalia e la Svizzera, di numerosi vantaggi come ad esempio riduzioni per le attività culturali”.