“Giornata nazionale del linguaggio Braille” al Museo Etrusco di Villa Giulia

Villa Giulia 20 febbraio 2016 Giornata del Braille disabilità-museo
La giornata nazionale del linguaggio Braille è stata istituita nel 2007 come momento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti, in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco. Il Braille è un sistema di scrittura e lettura a rilievo, inventato dal francese Louis Braille nella prima metà del XIX secolo, che consente alle persone con disabilità visiva di accedere al patrimonio culturale scritto dell’umanità.

In occasione della IX edizione, il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, nella sede del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, diretto da Maria Paola Guidobaldi, organizza nella giornata di sabato 20 febbraio 2016, dalle ore 10.30 alle 13.30 un laboratorio di scrittura tattile aperto a tutti che permetterà di mettere a confronto lingue antiche e moderne. Sono spesso  le iscrizioni a fornirci informazioni fondamentali sugli usi e costumi delle civiltà antiche; attraverso l’esperienza tattile dei reperti, si tenteranno di scoprire alcuni aspetti della vita quotidiana del mondo etrusco e romano.

Le persone con disabilità visiva saranno guidate da archeologi specializzati nel settore, che li aiuteranno a immedesimarsi nel lavoro degli epigrafisti; allo stesso tempo saranno proprio i non vedenti a guidare i visitatori nella comprensione del loro linguaggio Braille.

Programma:
Visita tattile a reperti con iscrizioni. Laboratorio tattile di scrittura: etrusco, latino, italiano, braille. Accompagnatori a disposizione su richiesta.
Le attività sono incluse nel costo del biglietto del museo (intero € 8; ridotto € 4), che è gratuito per i disabili con un accompagnatore, come pure per gli altri casi previsti dalla legge.