Rugby, buona la seconda. Italia batte Canada 2

Rugby Italia-Canada
Rugby Italia-Canada

Leeds- Con una grande sofferenza l’Italia batte il Canada 23-18 e conquista i primi punti alla Rugby World Cup in Inghilterra. Buona partenza per i canadesi che si portano sul 10-0, ma ottima reazione degli azzurri che con la meta di Rizzo e i calci di Allan ribalta il risultato poco prima dell’intervallo. Nella ripresa il XV di Crowley si riporta avanti con una meta di Evans non trasformata da Hirayama, non perfetto sui calci piazzati. Gli Azzurri si riportano in avanti con la seconda meta con la maglia italiana per Garcia e chiudono il discorso con un calcio piazzato di Allan all’80’. L’Italia sale a 4 punti nel girone D. Prossimo appuntamento allo Stadio Olimpico di Londra contro l’Irlanda alle 16.45 locali (17.45 italiane).

Leeds, Elland Road Stadium – sabato 26 settembre, ore 14.30 (15.30 in Italia)

Rugby World Cup, Pool D – II giornata

Italia v Canada 23-18

Marcatori: p.t. 14’ c.p. Hirayama (0-3); 15’ m. Van Der Merwe tr. Hirayama (0-10); 17’ m. Rizzo tr. Allan (7-10); 25’ c.p. Allan (10-10); 40’ c.p. Allan (13-10) s.t. 44’ m. Evans (13-15); 58’ m. Garcia tr. Allan (20-15); 71’ tr. Hirayama (20-18); 80’ c.p. Allan (23-18)

Italia: McLean; Sarto, Benvenuti (59’ Campagnaro), Garcia (73’ Palazzani), Venditti; Allan (32’-39’ Canna), Gori; Vunisa (57’ Bergamasco), Minto, Zanni; Furno, Geldenhuys; Cittadini (46’ Castrogiovanni), Ghiraldini (cap) (59’ Giazzon), Rizzo (46’ Aguero)

a disposizione: Giazzon, Aguero, Castrogiovanni, Fuser, Bergamasco, Palazzani, Canna, Campagnaro

all. Brunel

Canada: Evans; Mackenzie, Hearn, Braid (14’ Trainor), Van der Merwe; Hirayama (73’ Jones), McKenzie (55’ Mack); Ardron (cap), Moonlight, Dala; Cudmore (72’ Olmestead), Sinclair; Woolridge (65’ Tiedemann), Barkwill (57’ Carpenter), Buydens (55’ Sears-Duru)

a disposizione: Carpenter, Sears-Duru, Tiedemann, Olmestead, Gilmour, Mack, Trainor, Jones

all. Crowley

arb. Clancy (Irlanda) 

Note: Pomeriggio gradevole, campo in buone condizioni

Spettatori: 33120

Calciatori: Hirayama (Can) 3/5, Allan (Ita) 5/5, Canna (Ita) 0/1

Calcio di inizio affidato all’Italia che subito si tuffa nella metà campo del Canada cercando di trovare varchi utili per raggiungere la linea di meta.

9’- Il Canada è molto aggressivo nei punti di incontro, ma l’Italia si difende bene e riparte. Gli Azzurri conquistano un calcio piazzato che Clancy annulla a causa di un fallo su Dala da parte di Gori.

14’- Su un calcio piazzato conquistato da Dala, il Canada si porta in vantaggio con Hirayama che centra i pali.

15’- La difesa azzurra sbanda e su uno svarione in fase di ripartenza Van Der Merwe è bravissimo a infilarsi tra le maglie degli avversari e ad andare in meta in solitaria. Per Hirayama è un gioco da ragazzi completare la trasformazione e allungare sul 10-10.

17’- La reazione azzurra arriva pronta e rabbiosa con Edoardo Gori che si fa 2° metri con la palla tra le mani per poi consegnarla a Michele Rizzo che deposita l’ovale oltre la linea bianca. Allan trasforma per il momentaneo 7-10.

21’- Tra il 21’ e il 22’ il XV di Brunel va vicinissimo alla seconda meta prima con Vunisa e poi con Allan, ma la difesa del Canada risponde presente e allontana la minaccia.

25’- Il pareggio dell’Italia arriva poco dopo con un calcio piazzato conquistato da Minto e realizzato da Allan da posizione centrale che porta il match sul 10-10.

31’- Il Canada prova a riportarsi in vantaggio con Hirayama che calcia in malo modo un calcio piazzato da circa 45 metri.

38’- Tra il 38’e 39’ il possibile primo vantaggio dell’Italia passa tra i piedi e le mani di Canna. Il numero 22 azzurro prima non centra i pali dopo un calcio piazzato conquistato da Sarto. Poi un minuto più tardi finta il passaggio allo stesso n.14 azzurro e cerca di andare in meta in solitaria, ma il suo corpo in caduta al di fuori del terreno di gioco tocca prima il prato rispetto al pallone che viene depositato oltre la linea di meta.

40’- Allan rientra in campo dopo il precedente leggero infortunio al posto di Canna e subito conferma il suo 100% sui calci piazzati nel primo tempo portando per la prima volta in vantaggio gli Azzurri sul 13-10 poco prima dell’intervallo.

44’- Nuovo svarione della difesa italiana che regala a Evans una prateria che il n.14 canadese sfrutta al meglio depositando la palla in meta. Hirayama sbaglia la trasformazione e il Canada si riporta in vantaggio sul 15-13.

46’- Subito dopo i canadesi vanno nuovamente in meta con Phil Mackenzie, ma Clancy sul TMO seguente nota un passaggio in avanti di Trainor e annulla il tutto.

58’- Gli uomini di Crowley non smettono di premere in attacco, ma nel loro momento migliore subiscono la meta di Garcia, abile a finalizzare al meglio un’azione corale degli Azzurri. Allan trasforma e l’Italia vola sul 20-15.

64′- L’Italia prova ad attaccare per chiudere il match ma non trova varchi. Allan prova a sbrogliare la matassa con un drop da circa 30 metri, ma il suo tentativo non è fortunato e termina di molto lontano dai pali.

67’- Il Canada si tuffa in avanti a testa bassa alla ricerca di punti utili per riagguantare il match. Ci riprova Van Der Merwe, mai domo, ad andare in meta, ma è prontamente fermato dal neo entrato Bergamasco che lo placca in maniera decisa.

71’- I canadesi continuano a spingere ma non riescono ad oltrepassare la linea bianca per andare in meta. A questo punto Hirayama approfitta di un fuorigioco fischiato agli Azzurri per trasformare un calcio piazzato e ridurre le distanze per il momentaneo 20-18.

 

80’- L’Italia tiene bene il campo e chiude gli avversari nella propria area alla ricerca della meta conclusiva che non arriva. C’è però il calcio piazzato di Allan che mette in archivio la partita con il risultato finale di 23-18 in favore del XV allenato da Brunel.