ALMANYA

 

Willkommen in Deutschland

Regia di Yasemin Samdereli

Con Vedat Erincin, Fahri Ogün Yardim, Lilay Huser, Demet Gül, Denis Moschitto

Commedia, GERMANIA

11 giugno 2012, di Elisa Zini – La brava regista Yasemin Samdereli narra la storia di un’intera famiglia turca emigrata in Germania negli anni ’60.

Tre generazioni a confronto: nonni, figli e nipoti ricordano le loro origini e le difficoltà incontrate per conquistare una vera integrazione nella ricca Germania. Ad un pranzo di famiglia il nonno Hüseyin annuncia la realizzazione del suo sogno: l’acquisto di una casa in Anatolia, Turchia, la sua terra madre. Moglie, figli e nipoti rimangono basiti e non entusiasti all’idea di trascorrervi le vacanze estive. Dopo aver lavorato una vita intera come operaio ospite,”Gastarbeiter”, Hüseyin Yilmaz vuole che tutti partano con lui per contribuire alla ristrutturazione della piccola casa appena acquistata. La nipote Canan, giovane adolescente, è incinta. Il suo fidanzato è un inglese, non sa come dirlo ai genitori e non desidera partire.

Sarà proprio lei però a narrare le avventure della sua famiglia al piccolo Cenk, curioso di conoscere come i nonni si conobbero e innamorarono, di come Hüseyin, ventenne, partì in cerca di fortuna in una terra sconosciuta e straniera.

Un film divertente e ironico, capace di far pensare. Un finale commuovente e un omaggio al grande cinema d’autore. Con allegria la regista propone ai suoi spettatori acute riflessioni riguardo alla diversità religiose, all’integrazione e al problema dell’immigrazione (la Germania è la Nazione che ospita il maggior numero di turchi in Europa). Un film da consigliare a tutti, da “gustare” in famiglia e da proporre nelle scuole.