Formula 1, in Canada vince Hamilton

Hamilton ritrova la vittoria

Montreal (Canada), 10 giugno 2012 di Fiorenzo Di Costanzo. È un campionato mondiale senza padrone, dove conterà molto la costanza dei piazzamenti più che il numero di vittorie. È questo che ha detto il settimo GP di Formula 1 che ha visto la vittoria di Hamilton (McLaren), settimo vincitore stagionale.
Ma veniamo alla gara: dalla pole è partito Vettel (Red Bull) che tenta subito di allungare sugli immediati inseguitori, Hamilton e Alonso (Ferrari). Il pilota Red Bull ha un ottimo passo e dopo dieci giri ha già accumulato un interessante vantaggio, che va oltre i 2 secondi, ma da questo momento in poi le gomme soft non hanno più le stesse performance dei primissimi giri e così Vettel e costretto ad un pit stop anticipato, seguito, dopo appena un giro, da Hamilton. In testa si ritrova così Alonso che sfruttando la pista libera riesce a sfruttare al meglio le proprie gomme prima di effettuare il suo primo pit stop; come sempre il lavoro ai box degli uomini Ferrari è perfetto e così lo spagnolo al rientro in pista mantiene la prima posizione. La sfida tra Alonso, Hamilton e Vettel si accende e si assistono parecchie manovre emozionanti: prima l’inglese della McLaren riesce a riprendersi la prima posizione ed ad allungare sugli altri due piloti, poi Alonso riesce a difendersi con le unghie dai continui attacchi di Vettel.
La svolta della gara si ha al momento dei secondi pit stop: il muretto della Ferrari decide di non far rientrare Alonso, cercando di concludere la gara effettuando solo un pit stop, tattica peraltro perseguita anche da Grosjean (Lotus) e Perez (Sauber). La tattica della Ferrari purtroppo non va a buon fine e negli ultimissimi giri deve arrendersi alla maggior freschezza delle gomme di Hamilton, Grosjean, Perez e Vettel. Alonso conclude al quinto posto una gara che lascia l’amaro in bocca, per la scelta discutibile degli uomini del muretto ma, dopotutto, in un campionato così equilibrato è giusto rischiare qualcosa per allungare le mani sulla prima posizione. Chiudono la top ten e vanno a punti Rosberg (Mercedes), Webber (Red Bull), Raikkonen (Lotus), Kobayashi (Sauber), Massa (Ferrari).

Classifica Mondiale: Hamilton 88 punti, Alonso 86 pt, Vettel 85 pt, Webber 79 pt, Rosberg 67 pt.