Sicurezza stradale: quasi 10 milioni per prevenzione incidenti nel triennio 2019-2021

Sicurezza stradale
Sicurezza stradale

DE CORATO: ALTRI 1,5 MILIONI SI AGGIUNGONO AGLI 8 STANZIATI

I fondi regionali per diminuire gli incidenti stradali sono stati incrementati di ulteriori 1.534.000 euro. Queste risorse si aggiungono agli 8 milioni di euro gia’ stanziati per il triennio 2019-2021.
Lo ha stabilito la giunta della Regione Lombardia su proposta dell’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.
“Queste risorse aggiuntive che incrementano la dotazione finanziaria gia’ deliberata – ha spiegato l’assessore – serviranno per interventi di contrasto ai fattori di rischio presenti sulla rete stradale allo scopo di diminuire gli incidenti stradali”.
RISORSE TRIENNIO
La somma complessiva per il triennio 2019-2021 e’ ora di 9.534.000 euro ed e’ cosi’ ripartita: 2.534.000 per il 2019, 3 milioni per il 2020 e 4 milioni per il 2021.
DESTINATARI
I contributi sono a favore di Province (importo massimo 300.000 euro), Comuni capoluogo, Comuni con popolazione residente superiore a 30.000 abitanti, raggruppamenti di Comuni con popolazione complessiva superiore a 30.000 abitanti (importo massimo 200.000 euro), Comuni e unione di Comuni (massimo 100.000 euro). Il cofinanziamento e’ riconosciuto in percentuale, nella misura massima del 50 per cento del costo totale delle spese ammissibili.

AZIONI A FAVORE SICUREZZA STRADALE
“Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore De Corato – promuove e assume iniziative per il miglioramento della sicurezza stradale sulla rete viaria di interesse regionale, anche attraverso l’attuazione diretta cioe’ la partecipazione agli interventi promossi in attuazione del Piano nazionale della sicurezza sulle strade”.

Polizia Locale : progetti su sicurezza e legalità

polizia locale milano
polizia locale milano

“Un’occasione di partnership tra pubblico e privato per promuovere campagne di informazione, progetti o iniziative sulla sicurezza stradale, sicurezza urbana e valorizzazione della legalità”.

Con queste parole la vicesindaco Anna Scavuzzo commenta la delibera approvata nell’ultima riunione di Giunta sulle linee di indirizzo per l’individuazione, tramite procedure ad evidenza pubblica, di sponsor pubblici o privati.

In particolare, il documento contiene le modalità di partecipazione all’avviso pubblico in cui potranno essere indicate tutte le specifiche dei progetti che si intendono promuovere in qualità di partner.

L’Amministrazione Comunale potrà rifiutare qualsiasi sponsorizzazione qualora verificasse l’esistenza di un conflitto di interesse tra l’attività pubblica e quella privata o un danno all’immagine dell’Amministrazione o delle sue iniziative.

La Polizia Locale nel corso degli anni ha già svolto molte attività di formazione e di educazione attraverso incontri che hanno coinvolto sia i più giovani, sia le persone anziane: dall’educazione stradale, alla prevenzione delle truffe, dalla lotta al cyberbullismo, agli strumenti per non essere vittime di contraffazione commerciale.

Numerose le manifestazioni con scuole grazie al richiestissimo progetto Ghisalandia, un “circuito trasportabile” corredato da segnaletica stradale in cui si compiono esercitazioni in pista. Progetti che annualmente coinvolgono oltre 40 mila ragazzi e migliaia di adulti.

“I numeri sono già importanti e c’è un impegno consolidato su questi temi – aggiunge Scavuzzo – con iniziative molto popolari, ma vogliamo fare ancora di più per migliorare ulteriormente la qualità delle nostre attività e la loro diffusione”.

Negli ultimi anni i Comuni hanno molto risentito della riduzione di trasferimenti statali destinati a finanziare le attività istituzionali, allo stesso tempo, però, Milano si è impegnata per aumentare le iniziative di collaborazione con soggetti sia pubblici che privati.

“Per alcuni comportamenti – spiega la vicesindaco Anna Scavuzzo – una campagna di comunicazione e informazione può essere molto efficace, ma serve calibrare il messaggio su chi vogliamo che lo recepisca. Penso ad esempio ai comportamenti potenzialmente pericolosi da parte di chi guida, ma anche agli anziani che subiscono truffe. Ci sono importanti campagne per promuovere l’adesione come volontario alla Protezione Civile. Con dei partner potremmo raggiungere risultati migliori”.

Riguardo ai progetti presentati, saranno adottate modalità di scelta che garantiscano la condivisione degli obiettivi pubblico-privato, privilegiando quelli innovativi e ad alto impatto.

Sicurezza Stradale

delrio
delrio

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio commenta con soddisfazione la possibilità di attuare  velocemente il riparto di risorse per la manutenzione delle strade:

“L’intervento previsto in Bilancio e ora ripartito per Province e Città metropolitane  risponde alle esigenze di sicurezza stradale dei cittadini, al fine di ridurre l’incidentalità e consentire il diritto alla mobilità in tutte le aree del Paese. La certezza delle risorse per sei anni consente agli enti locali di avviare subito, per il 2018, gli interventi più urgenti e di definire un’adeguata programmazione di altri più profondi interventi da programmare negli anni successivi”.

Sicurezza stradale

sicurezza stradale
sicurezza stradale

È stato affidato l’incarico ad Amat, l’Agenzia per la mobilità, ambiente e territorio del Comune, per il supporto tecnico per la nuova gara per la fornitura di varchi e telecamere per il controllo a distanza di accessi, velocità e semafori finalizzato alla sicurezza stradale.

Lo scorso settembre era stato approvato lo stanziamento per l’acquisto di telecamere per la sicurezza stradale e il controllo a distanza. Oggi viene affidato ad Amat il coordinamento dello studio tipologico per la progettazione delle opere civili e tecnologiche dei varchi elettronici suddivisi fra quelli dedicati al controllo degli accessi nelle Ztl, il controllo dei superamenti di velocità e dei passaggi con il semaforo rosso e quindi la definizione delle linee guida e delle prescrizioni generali relative alla sicurezza.

Un lavoro che servirà a definire il bando di gara per l’acquisto e la posa delle telecamere nel corso 2018. Il progetto prevede la posa e l’attivazione graduale di dieci nuovi autovelox, venti telecamere per il controllo semafori rossi, venti varchi per nuove zone a traffico limitato, aree pedonali e corsie preferenziali riservate a mezzi di trasporto pubblico Atm.

Attualmente sono presenti sul territorio comunale 16 autovelox, dei quali gli ultimi quattro in attivazione nelle prossime settimane e 20 telecamere per controlli semafori rossi, prevalentemente lungo la circonvallazione 90-91 e gli assi di ingresso in città.

Polizia Locale di Milano: cinquant’anni di educazione alla sicurezza stradale

Bambini+allo+stand
Bambini+allo+stand

Da cinquant’anni la Polizia Locale di Milano si occupa di educazione alla sicurezza stradale nelle scuole primarie e secondarie, con il coinvolgimento di circa due milioni di ragazzi in queste attività educative. Sempre maggiore è l’attenzione dedicata ai più giovani per permettere loro di conoscere i comportamenti corretti e per scoraggiare quelli che potrebbero metterli a rischio.

Questa esperienza ha permesso l’inizio di una collaborazione con il Giffoni Film Festival. Dieci anni fa il più grande festival cinematografico dedicato ai giovani, che quest’anno vede la presenta di 4.100 ragazzi nella giuria, ha chiamato la Polizia Locale di Milano per organizzare laboratori educativi.

Anche quest’anno è stato un grande successo: alla 46esima edizione del Giffoni Film Festival le attività della sicurezza stradale della Polizia Locale di Milano sono state le più richieste e prenotate dai ragazzi tra tutte quelle presenti. I

n questa occasione la Polizia Locale ha portato nel suo stand un simulatore di guida, un percorso da compiere con un simulatore di stato d’ebbrezza per far percepire le difficoltà di reazione sotto l’effetto dell’alcol e, per i più piccoli, laboratori di giochi formativi sull’educazione alla sicurezza stradale. L’attività educativa è stata elogiata anche dal Ministro Stefania Giannini e dal Ministro Giuliano Poletti nel corso della loro visita.

Grande plauso anche per “Ciak si Guida”, il concorso video della Polizia Locale di Milano (patrocinato da MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Commissione Europea, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano/Unità di Ricerca di Psicologia del Traffico, Fondazione Pubblicità Progresso, Federazione Italiana dei Cineclub, Giffoni Film Festival, Corpo Consolare di Milano e Lombardia) che alla decima edizione è diventato internazionale, allargando la partecipazione, grazie alla collaborazione del Corpo Consolare di Milano e della Lombardia, a 118 nazioni.

“I laboratori tenuti dalla Polizia Locale di Milano – ha spiegato Antonio Barbato, Comandante della Polizia Locale – sono stati ritenuti una delle realtà più importanti al Giffoni Film Festival. Questo successo nell’educazione alla sicurezza stradale è dovuto alla lunga esperienza maturata in oltre cinquant’anni di impegno nelle scuole per rendere consapevoli i giovani dei rischi dell’ambiente stradale, per promuovere la cultura della legalità, per diminuire il numero di incidenti e per avvicinare gli stessi alle istituzioni”.

“Siamo soddisfatti del successo di quest’attività di prevenzione – ha aggiunto Carmela Rozza, assessore alla Sicurezza – che potenzieremo a Milano coinvolgendo sempre più ragazzi delle scuole primarie e secondarie. Fare prevenzione significa anche educare i più giovani a essere responsabili, perché oggi sono ancora troppi i ragazzi che perdono la vira per imprudenza, abuso di alcol e guida pericolosa”.