Festival ‘Andaras’ – prima edizione

Andaras
Andaras

Oltre 1300 opere giunte da più di 100 paesi nel mondo e un sorprendente pari merito tra Italia e Iran, con ben 134 film a testa iscritti in concorso.

La prima edizione dell’Andaras film festival, rassegna estiva dedicata al cinema di viaggio, s’inaugura con una selezione #noborder di 60 cortometraggi in gara dal 4 al 7 luglio a Fluminimaggiore, suggestivo borgo del Sulcis in Sardegna.

Stati Uniti, India, Libano, Palestina, Nuova Zelanda, Italia, Spagna, Gran Bretagna e ancora Sud Africa, Russia, Turchia, Ucraina, Bangladesh sono solo alcuni dei paesi di provenienza dei 60 cortometraggi che si contenderanno i seguenti premi: Best Smart Short; Best Super Short; Best Narrative Short; Best Docu Short; Premio Speciale della Giuria e il Premio speciale Andaras.

Andaras nella lingua sarda indica il viaggiare, ma anche i sentieri che i pastori percorrevano durante le lunghe transumanze invernali alla ricerca di pascoli più rigogliosi.
Il festival è dedicato proprio a tutti coloro per i quali girare intorno al mondo, conoscere terre e genti lontane, è la via più breve per giungere a sé stessi.

Il viaggio inteso non solo come movimento, puro spostarsi geografico da un luogo, ma stato d’animo, ricerca, conoscenza di sé e degli altri, testimonianza, punto di partenza di ogni arrivo.
Protagonista dell’Andaras film festival è il cortometraggio, linguaggio breve e quanto mai attuale, capace di cogliere e raccontare al meglio il nostro tempo e il tema del viaggio in ogni sua declinazione.

La rassegna divisa in quattro giornate, ciascuna delle quali dedicata alla proiezione delle opere in concorso si arricchisce di incontri con filmmakers, artisti, attori e fotografi con masterclass, mostre e testimonianze, in uno scambio continuo di esperienze con chi ha messo al centro del suo percorso artistico il tema del viaggio.
Protagonista il cinema di viaggio
PRIMA EDIZIONE
Tra gli ospiti Chef Rubio in veste di documentarista, Giovanna Taviani regista di “Fughe e Approdi”, il cast del film di Laura Luchetti, “Fiore Gemello” , il fotografo Francesco Cito, l’artista Antonello Ottonello e la Fondazione Pangea onlus impegnata a sostegno delle donne, presente con il documentario “Figlie di Kabul”. Un’occasione di confronto artistico ma anche un percorso alla scoperta di un territorio di grande fascino e bellezza.

Alla giuria composta dai giornalisti Tony Capuozzo e Federico Geremicca, dai registi Laura Luchetti e Gianfranco Cabiddu e da Elena Lai, Segretario generale CEPI e Presidente dell’Advisory Committee all’Osservatorio Europeo per l’Audiovisivo, il compito di scegliere tra le 60 opere in concorso le vincitrici nelle diverse categorie.

Sono previste cinque categorie in concorso:
1. Super Shorts dedicata a cortometraggi sia di fiction che documentaristici della durata massima di 180 secondi;
2. Smart Shorts dedicata a cortometraggi, sia di fiction che documentaristici, realizzati con i cellulari, della durata massima di 10 minuti.
3. Narrative Shorts dedicata a cortometraggi di fiction della durata massima di 20 minuti;
4. Docu Shorts dedicata a cortometraggi non di fiction della durata massima di 30 minuti;
5. Gazes from the World opere di sperimentazione della durata massimo di 15 minuti.

Air Europa arriva in Sardegna

alghero.
alghero.

Continua il piano di espansione e crescita in Italia di Air Europa che annuncia l’apertura di un nuovo scalo nel Belpaese per la stagione estiva: Alghero.

Dal prossimo 27 giugno 2019, e fino all’8 settembre 2019, la compagnia iberica collegherà con 2 voli settimanali l’aeroporto madrileno di Barajas a quello di Alghero, da cui è possibile raggiungere alcuni angoli di paradiso dell’isola.

La partenza dall’aeroporto di Alghero sarà prevista ogni giovedì e domenica alle ore 19.50; il ritorno osserverà gli stessi giorni con partenza da Madrid alle 17.10.

I collegamenti verranno effettuati con Boeing 737-800, velivolo in grado di trasportare 185 passeggeri, 8 dei quali in classe Business, e dotato di servizi Wi-Fi e Streaming.

Abbabula Festival 2018

abbabula 2018
abbabula 2018

Parte domani la 20ª edizione di Abbabula, in programma dal 10 al 14 luglio a Sassari. Sul palco quest’anno anche MOTTA, MALDESTRO, WILLIE PEYOTE, JOHN DE LEO, IOSONOUNCANE + PAOLO ANGELI, SCARDA.

ABBABULA, festival musicale organizzato ininterrottamente ormai da 4 lustri dalla Cooperativa Le Ragazze Terribili, compie 20 anni: un compleanno speciale merita un’edizione speciale.

Una location nuova di zecca, l’Arena Concerti che sarà appositamente costruita in piazzale Segni: spazio da vivere anche oltre i concerti – apertura giornaliera cancelli fissata alle ore 19,30 – in piena filosofia ABBABULA.
Quattro giornate in musica, che fra il 10 e il 14 luglio porteranno a Sassari le più interessanti espressioni delle nuove tendenze della scena italiana.

Le Ragazze Terribili, organizzatrici di Abbabula Festival da 20 anni, sono un esempio di imprenditoria culturale al femminile in Italia. Organizzando anche due festival letterari, Sulla Terra Leggeri e Florinas in Giallo sempre in Sardegna, promulgano la creazione di eventi culturali di rilievo regionale, che negli anni hanno richiamato migliaia di spettatori da tutta l’isola, investendo impegno, idee e risorse nella realizzazione di profitti originali e di qualità.

Premio Città di Loano

elenaledda_PierluigiManca2_preview
elenaledda_PierluigiManca2_preview

Voce della Sardegna per eccellenza, è la cantante Elena Ledda che si aggiudica con Lantiàs (S’Ard Music) il Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana assegnato al Miglior Album del 2017.

Giunto alla 14a edizione, il Premio Loano è il principale riconoscimento per la musica di tradizione in Italia ed è consegnato ogni anno alla migliore produzione musicale di ambito folk da una giuria composta da oltre sessanta giornalisti specializzati.

Dal 23 al 27 luglio cornice della manifestazione – la prima a cura del nuovo direttore artistico Jacopo Tomatis – sarà come sempre l’omonima cittadina ligure in provincia di Savona e avrà come titolo riGenerazioni.

Un’edizione dedicata dunque ai passaggi generazionali nella musica di tradizione, con un occhio rivolto agli sviluppi contemporanei più vivaci e originali della scena folk italiana.

Al secondo posto si classifica Canti, ballate e ipocondrie d’ammore di Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro (Squilibri); mentre il Canzoniere Grecanico Salentino conquista il terzo posto con Canzoniere (Ponderosa).

Quest’anno debutta inoltre anche il Premio Loano Giovani, assegnato dalla giuria di giornalisti alla miglior produzione musicale di musicisti under 35 che non abbiano pubblicato più di due album. Il disco più votato è stato La muta vita delle Lame da Barba (autoproduzione).

La direzione artistica e l’organizzazione del Premio Loano hanno attribuito come di consueto il Premio alla Carriera e il Premio alla Realtà Culturale, rispettivamente a Gastone Pietrucci (La Macina) e ai Trouveur Valdotèn.

Andrea Bocelli: concerto live in Sardegna a Forte Arena

FORTE ARENA_photocomp_low
FORTE ARENA_photocomp_low

Unica data italiana in agosto per ANDREA BOCELLI, che venerdì 12 si esibirà con il suo concerto live in Sardegna. A 18 anni dal suo debutto artistico, nel 1998, dove proprio a Cagliari nel rinomato Teatro Lirico aveva iniziato la sua carriera interpretando Rudolfo ne La Bohème, ha scelto di tornare in Sardegna portando la sua voce nella nuovissima FORTE ARENA di Santa Margherita di Pula (CA).

Arie, duetti e brani tratti dal suo repertorio: questo lo spettacolo che il tenore più amato al mondo porterà in scena alla FORTE ARENA. Anticipato dai Carisma, duo internazionale di chitarre classiche, il live diretto dal Maestro Carlo Bernini, sarà diviso in due parti: nella prima presenterà una serie di hit operistiche, alcune accompagnate dal talentuoso soprano Maria Aleida; nella seconda parte, durante la quale ospiterà la cantante toscana Ilaria Della Bidia, Bocelli incanterà con una ricca scaletta delle sue hit più famose e altri estratti dal suo ultimo album pop, “Cinema” uscito il 23 ottobre scorso.

Con ottanta milioni di dischi venduti in tutto il mondo, Andrea Bocelli si è affermato da oltre vent’anni quale della star più amate e seguite a livello planetario.