La scomparsa di Sergio Barilari ex ct Azzurro

FIR
FIR

La Federazione Italiana Rugby apprende con profonda tristezza della scomparsa di Sergio Barilari, una delle figure storiche del movimento rugbistico nazionale, avvenuta oggi a Roma all’età di novantatré anni.

Classe 1924, romano, seconda/terza linea della Rugby Roma Campione d’Italia nel 1947-48 Barilari aveva debuttato in maglia azzurra il 23 maggio del 1948 a Parma, contribuendo alla vittoria per 17-0 sulla Cecoslovacchia in uno dei primissimi test-match disputato dall’Italia nel periodo post bellico.

Centesimo atleta a vestire la maglia azzurra nella storia della Nazionale, nel corso della carriera aveva militato anche nel massimo campionato francese con il Vienne, conquistando poi altri due caps nel 1953 ad Hannover contro la Germania (3-21) e a Bucarest contro la Romania (14-16), chiudendo imbattuto, con 3 caps all’attivo, la propria carriera internazionale.

Concluso il percorso agonistico, Barilari non aveva abbandonato l’ambiente e, come selezionatore, era stato chiamato a più riprese a guidare la Nazionale tra il 1957 e il 1971, con un record di quattro vittorie e sette sconfitte.

Alla famiglia Barilari vanno le più sentite condoglianze del Presidente federale Alfredo Gavazzi, del Consiglio FIR, di tutti gli atleti e membri dello staff delle Squadre Nazionali e dei dipendenti della Federazione.

J-Ax & Fedez- “La Finale”

j-ax & Fedez
j-ax & Fedez

Dopo due anni ai vertici delle classifiche, questa sera J-Ax & Fedez,
protagonisti indiscussi del panorama musicale italiano, salgono per la prima volta sul palco dello Stadio
di San Siro per “La Finale”, il concerto evento con cui i due artisti celebrano e concludono il loro progetto musicale da record.

Il live ha registrato il sold out con oltre 79.500 presenze ed è solo l’ultimo
degli incredibili traguardi raggiunti.

Lo show ripercorrerà le tappe fondamentali delle carriere soliste di entrambi fino al loro sodalizio artistico, iniziato con il lancio, nel maggio 2016, di “Vorrei ma non posto” (hit da 7 dischi di Platino) e
proseguito con la pubblicazione, a gennaio 2017, dell’album “Comunisti Col Rolex”.

Quest’ultimo è stato il disco italiano più venduto dell’anno, insieme al brano “Senza Pagare”, ottenendo 25 dischi di
Platino tra album e singoli.

Il 2017 è stato anche l’anno di un tour che, in sei mesi e 33 tappe, ha
registrato tutte le date sold out, con oltre 230 mila presenze – tra cui quattro Forum di Assago (Milano), doppia data a Roma e Taormina.

L’ultimo successo pubblicato è “Italiana”, la nuova hit dell’estate 2018, che in poche ore si è posizionata in vetta alle classifiche dei singoli più venduti. Un ritratto dell’Italia contemporanea, nella quale si incontrano e scontrano i punti di forza e le debolezze del nostro bel Paese.

Ad accompagnare i due artisti, saranno presenti sul palco molti ospiti speciali: Levante, Malika Ayane, Noemi, Nina Zilli, Grido, Gué Pequeno, Il Cile, Sergio Sylvestre, Stash.

Sul palco anche Cris Brave, artista diversamente abile di 21 anni, che presenterà il suo brano inedito “La Panchina”, prodotto insieme a Newtopia. Dopo l’incontro con J-Ax & Fedez,

Cris avrà la straordinaria opportunità di esibirsi a San Siro per raccontare la sua storia al pubblico, in occasione del lancio della sua campagna di crowdfunding “La mia indipendenza” (https://www.gofundme.com/cris-brave-la-miaindipendenza).

Ad aprire il concerto, invece, sarà la Dark Polo Gang, il fenomeno più discusso del panorama musicale italiano. Il collettivo romano porterà sul palco di San Siro il nuovo singolo “British” e tutti i suoi brani più
famosi, contraddistinti dall’inimitabile flow della gang, che unisce il rap al genere della trap.

Alla tastiera e fisarmonica Paolo Jannacci; alla chitarra Marco Arata; alla batteria Steve Luchi e Paola Caridi; al basso Paola Zadra, accompagnati da DJ Zack, che durante il live si esibirà in un intermezzo musicale. I vocalist saranno: Sewit Jacob Villa, Space one e Sopreman.

Inoltre, in alcuni momenti, gli artisti saranno accompagnati dal quartetto d’archi Florenze Art Ensemble String Quartet, composto
da: Lorenzo Borneo, Elena Pascasu (Viola), Liuba Morao (Violino), Margherita Pelandri (Violino) e Salvatore Iaia (Violoncello).

La direzione artistica e le coreografie de “La Finale” sono a cura di Emanuel Lo, con la produzione musicale di Fausto Cogliati. L’ideazione e la progettazione sono state curate da Giorgio Ioan, responsabile di produzione per Lemonandpepper.

Il palco a 360°, posizionato al centro dello stadio, è uno dei grandi protagonisti de “La Finale”. La sua forma ricorda un ring, a simboleggiare l’ultimo incontro della coppia di artisti, e garantisce ampia visibilità da ogni lato dello stadio.

La struttura ha un’altezza totale di 26m e il palco e la passerella coprono un’area di 50x50m. Per tutta la durata del concerto, la band sarà posizionata su una pedana girevole motorizzata di 14m di diametro
e, esattamente come se si trovasse su un grande giradischi, ruoterà affacciandosi sulle varie sezioni dello stadio.

Il palco ospiterà anche due ascensori, trasformando il ring in una vera e propria astronave, che solleverà gli artisti al centro dell’arena.
Un ponte trasparente sovrasta il pubblico presente nel prato, la pedana sarà l’ingresso per tutti i protagonisti del concerto: ospiti, performer, biker e ballerini.

Oltre 800 fari disposti su tutto lo stadio. Non mancheranno effetti pirotecnici e laser show. Oltre 500mq di schermi a led e un impianto di diffusione audio a 360° consentirà una resa sonora ineccepibile.

Tra
gli elementi tecnici più suggestivi, un ampio pavimento led da 100mq posizionato su una passerella che scende a livello terra, su cui saranno proiettate immagini videografiche che interagiranno con l’intera coreografia e con gli artisti che vi si esibiranno.

Inoltre, diverse passerelle si insinuano negli spazi dedicati al pubblico, tra cui una pensata per “abbracciare” il pubblico e un’altra dotata di lift. Tra
le altre dotazioni di produzione: oltre 4.000 kW di corrente, 40 autoarticolati per il trasporto delle strutture scenografiche, audio, luci, e video.

Il tutto sarà gestito da uno staff specializzato di 250 persone, 400 unità di personale locale e un imponente sistema di sicurezza, composto da oltre 1.000 unità.

I contenuti video sono realizzati da Mikkel Garro, le immagini live elaborate da Giulio Maestri. Andrea
Arlotti è il light designer del concerto.
Il live è prodotto da Saludo Italia e Newtopia.

Ghali in Tour

ghali
ghali

Ghali, la nuova superstar della scena musicale italiana, annuncia oggi sui social che dal 20 ottobre partirà il suo primo tour nelle più importanti arene indoor italiane, un nuovo progetto live super atteso da tutti i suoi fan.

Intanto l’artista continua a conquistare numeri straordinari su tutte le piattaforme e i social : le views dei suoi video su YouTube hanno superato i 450 milioni, dopo aver battuto tutti i record con “Cara Italia” prodotto da Charlie Charles che, in poche ore dall’uscita, si è guadagnato la posizione n.1 nella TOP 200 charts di Spotify e ha raggiunto 4.200.000 views su youtube in un solo giorno (attualmente supera 70 milioni di views).

Il talento di Ghali va al di là dei confini della scena rap dalla quale proviene. E’ riuscito a creare un immaginario davvero potente – attraverso le parole, la musica, lo stile – che in pochissimo tempo l’ha portato al ruolo di superstar.

I concerti nelle più importanti arene indoor di questo tour rappresentano il punto focale di tutto quello che finora la nuova scena italiana ha conquistato. Incontrarsi e condividere il live sarà un evento epocale e una grande festa per il numerosissimo pubblico che quotidianamente condivide con Ghali questa grande svolta.

Nella sua bio numeri straordinari: “Album”, il suo primo album in studio, è il quinto più venduto dell’intero anno 2017 secondo i dati ufficiali Fimi/Gfk e in prima posizione come album che ha registrato più streaming su Spotify.

Molti dei suoi brani sono stati certificati multiplatino: Ninna Nanna (quadruplo platino), Habibi (triplo platino), Happy Days (triplo platino), Pizza Kebab (doppio platino), Ricchi Dentro (doppio platino), Lacrime (platino), Cara Italia (platino), Vida: (platino), Milano (oro), Libertè (oro), Boulevard (oro), Oggi No (oro), Ora d’aria(oro).

Queste le prime date confermate di “GHALI IN TOUR” prodotto e organizzato da Live Nation,
20 OTTOBRE – TORINO – PALA ALPITOUR
25 OTTOBRE FIRENZE – MANDELA FORUM
26 OTTOBRE GENOVA – RDS STADIUM
27 OTTOBRE BOLOGNA – UNIPOLARENA
29 OTTOBRE MILANO – MEDIOLANUM FORUM
02 NOVEMBRE PADOVA – KIOENE ARENA
03 NOVEMBRE ANCONA – PALA PROMETEO
04 NOVEMBRE – BARI – PALA FLORIO
08 NOVEMBRE – NAPOLI – PALAPARTENOPE
10 NOVEMBRE – ACIREALE – PAL’ART HOTEL
13 NOVEMBRE – ROMA – PALALOTTOMATICA

RTL 102.5 è la radio partner ufficiale di “GHALI IN TOUR”.

Informazioni sull’acquisto dei biglietti su www.ghali.live:
Lunedì 7 e martedì 8 maggio i possessori di carta AMEX avranno accesso alle prevendite di tutte le date del tour a partire dalle ore 10.00 su www.ticketone.it/americanexpress.

I biglietti saranno disponibili in vendita generale a partire da giovedì 10 maggio su www.ticketmaster.it , www.ticketone.it e nei punti vendita abituali.

L’organizzatore declina ogni responsabilità riguardo la vendita di biglietti su circuiti non ufficiali.

Noel Gallagher’s High Flying Birds: concerti in Italia

Noel-Gallaghers-High-Flying-Birds-
Noel-Gallaghers-High-Flying-Birds-

Noel Gallagher’s High Flying Birds saranno protagonisti di una nuova serie di concerti in Italia a giugno:
il 19 al Teatro Antico di Taormina, il 21 all’Etes Arena Flegrea di Napoli e
il 22 al Roma Summer Fest presso l’Auditorium Parco della Musica (Cavea).

I biglietti per le date saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 10.00 di venerdì 16 marzo su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Subito dopo la pubblicazione del nuovo disco Who Built The Moon?, i Noel Gallagher’s High Flying Birds sono tornati on the road con lo Stranded on the Earth World Tour.

L’album, uscito lo scorso novembre su etichetta Sour Mash Records, ha debuttato alla posizione numero 1 in Gran Bretagna, segnando un record importante ovvero quello di essere il 10° album di Noel a raggiungere la prima posizione in classifica.

Noel Gallagher è atteso con un live
il prossimo 11 aprile al Fabrique di Milano e come headliner al festival I-DAYS
il prossimo 23 giugno presso l’AREA EXPO-Experience Milano.

Il calendario completo con tutte le date dei concerti dei Noel Gallagher’s High Flying Birds è disponibile su www.noelgallagher.com.

Nuoto: Seconda giornata Ottavo Trofeo Città di Milano

Trofeo-Milano-nuoto
Trofeo-Milano-nuoto

Grandi prestazioni per la seconda giornata dell’ottavo Trofeo Città di Milano, grandi presenze e grande attenzione del pubblico.
I campioni del nuoto nazionale e internazionale hanno dato spettacolo, cancellando ben 6 record della manifestazione, a testimonianza della crescita tecnica dell’evento.

Chad Le Clos incanta letteralmente il pubblico di Milano con riscontri cronometrici di assoluto valore: ferma il tempo a 51″36, seconda prestazione mondiale stagionale nei 100 farfalla (ieri nella doppia distanza aveva registrato la miglior prestazione mondiale stagionale) e, poco dopo, il sudafricano del gruppo Energy Standard scende in corsia e registra 1’48″33 nei 200 stile libero.

Oro e ancora oro per la francese Charlotte Bonnet, nei 50 farfalla e nei 100 stile libero.
Nei 400 misti oro per l’azzurra Ilaria Cusinato con il tempo di 4’39″66 e anche per la ceca Simona Baumrtova nei 100 dorso, che nuotando 1’00″41 cancella il precedente di Federica Pellegrini (2014).

Nei 200 misti il record del trofeo è per Jeremy Desplanches, 1’59″45, meglio di Laszlo Cseh nel 2013.
Nei 50 stile libero è primo l’inglese Benjamin Proud, che con il tempo di 21″61 precede Luca Dotto e Marco Orsi.

In vasca gli atleti FINP per i 50 farfalla donne: prima Monica Boggioni, seconda Anastasia Dioedorova e terza Sivia Vicch.
Premiati i primi classificati del Gran Prix d’Inverno (Trofeo Città di Milano e Meeting del Titano di San Marino), per le donne Ilaria Bianchi e per gli uomini Alessandro Miressi: assieme al premio una Camera S5 by Ezviz, sponsor del trofeo.

A premiare gli atleti sono intervenuti Danilo Vucenovich e Annarita Blosi, rispettivamente Presidente e Vice Presidente FIN Lombardia, Pierangelo Santelli, Presidente CIP Lombardia, Cristina Montomoli, Presidente dei corsi di laurea in Scienze Motorie e Delegato allo sport per il Rettore, Università degli Studi di Pavia.

Il Trofeo Città di Milano ha ottenuto il Patrocinio di Federazione Italiana Nuoto, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Università degli Studi di Pavia, CONI Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico Lombardia, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Federazione Italiana Disabilità Intellettivo Relazionali.