Mika: Una canzone dedicata a Sanremo

Mika
Mika

Mika continua le anticipazioni sul suo nuovo album pubblicando un’altra canzone intitolata SANREMO.

“La canzone è proprio dedicata alla prima città che ho visitato in Italia, è una cartolina della mia infanzia. Parla delle vacanze che facevamo in famiglia, quando eravamo ospiti in Costa Azzurra da una zia che ci faceva un po’ pesare la nostra presenza. Allora mia mamma caricava sulla sua auto tutti noi bambini e le sue amiche e ci portava in gita a Sanremo, che costava meno ed era accogliente per una famiglia bohémien come la nostra. Dall’idea di evasione di quelle gite, è nata l’ispirazione di Sanremo. Questa canzone si può riferire a qualsiasi persona che cerchi compagnia, abbia bisogno di un attimo per stare bene, rilassarsi con un aperitivo in riva al mare, trovare nuova gioia. Sanremo è anche la prima città in cui abbia mai cantato in Italia, mi sono esibito al Festival una settimana prima che uscisse il mio primo album, per cui il legame è ancora più forte”.

In attesa di scoprire l’album per intero, sono già uscite la hit estiva Ice Cream, l’enigmatica e struggente Tiny Love e appunto Sanremo. Sono già usciti i video delle prime due, mentre il video di Sanremo è stato girato lo scorso week-end e sarà presto disponibile. Di prossima pubblicazione sono Dear Jealousy e Tomorrow. Quest’ultima sarà il singolo ufficiale di lancio dell’album.

Frutto di due anni di scrittura tra le pareti domestiche tra Miami, Londra e la campagna toscana, My Name Is Michael Holbrook ci porterà a scoprire l’essenza dell’identità di Mika, a partire dal suo nome anagrafico, passando per i rapporti familiari e un bagaglio di piccole e grandi esperienze, tra momenti di leggerezza e struggenti episodi chiave della sua vita e della sua famiglia, come spiega Mika stesso:

“Sono andato alla ricerca di chi avrei potuto essere, se non fossi stato Mika. Certi artisti si cimentano con un alter ego artistico, dal grandioso David Bowie con Ziggy Stardust, fino a Beyoncé con Sasha Fierce. Io ho fatto il contrario, sono andato a scoprire l’uomo dietro l’artista.”

A dodici anni dal debutto stellare di Life In Cartoon Motion che fu lanciato dalla hit colossale Grace Kelly, il nuovo progetto arriva dopo 4 album in studio, 1 album in concerto sinfonico, 1 raccolta antologica, 23 singoli e 4 DVD live che gli hanno fruttato certificazioni d’oro e di platino in 32 Paesi del mondo per oltre 10 milioni di dischi venduti.

Questa settimana Mika inizia il Tiny Love Tiny Tour, un tour teatrale nel Nord America con date sold out a New York, Los Angeles,. San Francisco, Montreal e Città del Messico. A Novembre porterà le nuove canzoni e i suoi straordinari successi in un tour a grande scala, con uno spettacolo in giro per l’Europa. Il Revelation Tour comincia a Londra il 10 Novembre, per proseguire in Spagna, Francia, Italia, Svizzera, Olanda, Belgio e Lussemburgo. Il tour italiano promosso da Barley Arts si articolerà in ben 12 tappe nelle grandi arene di altrettante città, un record per un artista internazionale di grosso calibro.

Dom 24 Novembre 2019 – TORINO – Pala Alpitour
Mar 26 Novembre 2019 – ANCONA – PalaPrometeo
Mer 27 Novembre 2019 – ROMA – Palazzo dello Sport
Ven 29 Novembre 2019 – CASALECCHIO DI RENO (BOLOGNA) – Unipol Arena
Sab 30 Novembre 2019 – MONTICHIARI (BRESCIA) – PalaGeorge
Lun 2 Dicembre 2019 – LIVORNO – Modigliani Forum
Mar 3 Dicembre 2019 – ASSAGO (MILANO) – Mediolanum Forum
Sab 1° Febbraio 2020 – PADOVA – Kioene Arena
Dom 2 Febbraio 2020 – BOLZANO – PalaOnda
Mer 5 Febbraio 2020 – NAPOLI – Teatro PalaPartenope
Ven 7 Febbraio 2020 – BARI – Palaflorio
Sab 8 Febbraio 2020 – REGGIO CALABRIA – Palacalafiore

Il giro proseguirà nella primavera del 2020 negli Stati Uniti, in Canada, Sud America, Giappone, Cina e Korea.
“Anche il titolo del tour si collega al mio percorso di ricerca identitaria e – per l’appunto – rivelazione che ho intrapreso in questa nuova avventura artistica. Sto preparando uno spettacolo ricco di sorprese, forte delle esperienze e del bagaglio acquisito con i miei spettacoli televisivi, ma riportando la musica al centro di tutto. In Italia, poi, per me sarà una emozione viaggiare da un estremo all’altro della penisola. Con Stasera CasaMika vi ho invitati tutti a fare festa a casa mia, stavolta sarò io a venire a casa vostra. Verrò bussando alla vostra porta, città per città. Spero mi accoglierete.”

Le prevendite al pubblico di ogni data del tour italiano saranno aperte sui tre circuiti Vivaticket, Ticketmaster e Ticketone.

Battiti Live – ultima puntata

Battiti Live
Battiti Live

Record per l’ultima puntata di “BATTITI LIVE” in onda ieri su Italia 1, il secondo programma televisivo più visto in assoluto: 6.853.000 persone hanno guardato l’appuntamento di chiusura dello show targato Radionorba, con una permanenza media di 37 minuti e uno share del 9,51%. Ben 1.413.000 telespettatori non hanno mai cambiato canale durante l’intera trasmissione.

Nel prime time “BATTITI LIVE” è stata la trasmissione più vista: oltre il 17% dei ragazzi, il 12% degli uomini tra i 15 e i 44 anni e il 24% delle donne tra i 15 e i 24 anni. Le 5 tappe di “BATTITI LIVE” hanno consegnato ad Italia1 i primi cinque migliori risultati in prime time dal primo luglio a ieri.

“Battiti nell’ultima puntata ha battuto ogni record con dati incredibili anche sul web E sui social – commenta il presidente di Radionorba Marco Montrone – Siamo felici e orgogliosi dei risultati che abbiamo ottenuto. È il riconoscimento ad anni di impegno. Voglio ringraziare il direttore di Italia1 Laura Casarotto per aver creduto in Battiti, Alan Palmieri ed Elisabetta Gregoraci, il nostro regista Luigi Antonini, tutti gli artisti che hanno calcato il nostro palco e le case discografiche.

Un ringraziamento particolare a tutta la struttura tecnica e produttiva che ha lavorato con passione, entusiasmo e dedizione. Grazie ai nostri sponsor e partner istituzionali, che ci hanno aiutato a realizzare questa edizione e al nostro splendido pubblico”.

Nella suggestiva cornice del porto di Bari, con la regia firmata da Luigi Antonini, si sono alternati sul palco: Ofenbach, Lp, Alessandra Amoroso, Francesco Renga, Måneskin, Fabrizio Moro, Achille Lauro, Elettra Lamborghini, Boomdabash, Max Pezzali, Francesco Gabbani, Elodie, Annalisa, Gabry Ponte, Dark Polo Gang, Joey, Mr.Rain. La webstar e attrice 16enne, Mariasole Pollio, ‘inviata speciale’ nella piazza, ha dato voce ai numerosi fan che hanno interagito con domande ai loro beniamini.

Ariana Grande: donna più seguita su Instagram

AG_TUN
AG_TUN

Ariana Grande conquista un altro primo posto e supera Selena Gomez come donna più seguita su Instagram.

La Gomez deteneva il titolo con 146.267.801 follower, ma ad ora Ariana Grande ha superato la collega con 146.286.173 follower. Negli ultimi quattro mesi la popstar ha guadagnato oltre 13 milioni di follower e mantiene una presenza particolarmente attiva sulla sua pagina Instagram.

Il nuovo record segue il successo dell’album “Thank U, Next”, che da due settimane è #1 nella Billboard 200 e con cui ha eguagliato il risultato ottenuto prima di lei soltanto dai Beatles, con i brani “7 rings”, “Break Up With Your Girlfriend, I’m Bored” e “Thank U, Next” nei primi tre posti della Billboard Hot 100 USA.

Ariana Grande ha invaso anche le chart UK con risultati senza precedenti, con l’album in prima posizione e i brani “Break Up With Your Girlfriend, I’m Bored” e “7 rings” rispettivamente al primo e al secondo posto nella classifica dei singoli, prima artista femminile a raggiungere questo risultato.

“Thank U, Next” è stato anticipato dal singolo omonimo che ad oggi conta oltre 602 milioni di streaming su Spotify e più di 322 milioni di views su YouTube.
“7 rings”, il secondo brano estratto di cui è stato fatto anche un remix con la collaborazione di 2 Chainz, ha raggiunto la #1 su iTunes Italia e su Spotify Global, è stabile in Top 20 su Spotify Italia dal giorno della sua pubblicazione e ha ottenuto il record mondiale per il maggior numero di streaming su Spotify nel primo giorno di uscita, con ben 14.966.544 ascolti. Il video ha ottenuto oltre 209 milioni di views su YouTube.
Entrambi i brani rivelano il lato più femminista e indipendente di Ariana Grande, che canta la riscoperta di sé e la voglia di sentirsi libera di divertirsi

La scomparsa di Sergio Barilari ex ct Azzurro

FIR
FIR

La Federazione Italiana Rugby apprende con profonda tristezza della scomparsa di Sergio Barilari, una delle figure storiche del movimento rugbistico nazionale, avvenuta oggi a Roma all’età di novantatré anni.

Classe 1924, romano, seconda/terza linea della Rugby Roma Campione d’Italia nel 1947-48 Barilari aveva debuttato in maglia azzurra il 23 maggio del 1948 a Parma, contribuendo alla vittoria per 17-0 sulla Cecoslovacchia in uno dei primissimi test-match disputato dall’Italia nel periodo post bellico.

Centesimo atleta a vestire la maglia azzurra nella storia della Nazionale, nel corso della carriera aveva militato anche nel massimo campionato francese con il Vienne, conquistando poi altri due caps nel 1953 ad Hannover contro la Germania (3-21) e a Bucarest contro la Romania (14-16), chiudendo imbattuto, con 3 caps all’attivo, la propria carriera internazionale.

Concluso il percorso agonistico, Barilari non aveva abbandonato l’ambiente e, come selezionatore, era stato chiamato a più riprese a guidare la Nazionale tra il 1957 e il 1971, con un record di quattro vittorie e sette sconfitte.

Alla famiglia Barilari vanno le più sentite condoglianze del Presidente federale Alfredo Gavazzi, del Consiglio FIR, di tutti gli atleti e membri dello staff delle Squadre Nazionali e dei dipendenti della Federazione.

J-Ax & Fedez- “La Finale”

j-ax & Fedez
j-ax & Fedez

Dopo due anni ai vertici delle classifiche, questa sera J-Ax & Fedez,
protagonisti indiscussi del panorama musicale italiano, salgono per la prima volta sul palco dello Stadio
di San Siro per “La Finale”, il concerto evento con cui i due artisti celebrano e concludono il loro progetto musicale da record.

Il live ha registrato il sold out con oltre 79.500 presenze ed è solo l’ultimo
degli incredibili traguardi raggiunti.

Lo show ripercorrerà le tappe fondamentali delle carriere soliste di entrambi fino al loro sodalizio artistico, iniziato con il lancio, nel maggio 2016, di “Vorrei ma non posto” (hit da 7 dischi di Platino) e
proseguito con la pubblicazione, a gennaio 2017, dell’album “Comunisti Col Rolex”.

Quest’ultimo è stato il disco italiano più venduto dell’anno, insieme al brano “Senza Pagare”, ottenendo 25 dischi di
Platino tra album e singoli.

Il 2017 è stato anche l’anno di un tour che, in sei mesi e 33 tappe, ha
registrato tutte le date sold out, con oltre 230 mila presenze – tra cui quattro Forum di Assago (Milano), doppia data a Roma e Taormina.

L’ultimo successo pubblicato è “Italiana”, la nuova hit dell’estate 2018, che in poche ore si è posizionata in vetta alle classifiche dei singoli più venduti. Un ritratto dell’Italia contemporanea, nella quale si incontrano e scontrano i punti di forza e le debolezze del nostro bel Paese.

Ad accompagnare i due artisti, saranno presenti sul palco molti ospiti speciali: Levante, Malika Ayane, Noemi, Nina Zilli, Grido, Gué Pequeno, Il Cile, Sergio Sylvestre, Stash.

Sul palco anche Cris Brave, artista diversamente abile di 21 anni, che presenterà il suo brano inedito “La Panchina”, prodotto insieme a Newtopia. Dopo l’incontro con J-Ax & Fedez,

Cris avrà la straordinaria opportunità di esibirsi a San Siro per raccontare la sua storia al pubblico, in occasione del lancio della sua campagna di crowdfunding “La mia indipendenza” (https://www.gofundme.com/cris-brave-la-miaindipendenza).

Ad aprire il concerto, invece, sarà la Dark Polo Gang, il fenomeno più discusso del panorama musicale italiano. Il collettivo romano porterà sul palco di San Siro il nuovo singolo “British” e tutti i suoi brani più
famosi, contraddistinti dall’inimitabile flow della gang, che unisce il rap al genere della trap.

Alla tastiera e fisarmonica Paolo Jannacci; alla chitarra Marco Arata; alla batteria Steve Luchi e Paola Caridi; al basso Paola Zadra, accompagnati da DJ Zack, che durante il live si esibirà in un intermezzo musicale. I vocalist saranno: Sewit Jacob Villa, Space one e Sopreman.

Inoltre, in alcuni momenti, gli artisti saranno accompagnati dal quartetto d’archi Florenze Art Ensemble String Quartet, composto
da: Lorenzo Borneo, Elena Pascasu (Viola), Liuba Morao (Violino), Margherita Pelandri (Violino) e Salvatore Iaia (Violoncello).

La direzione artistica e le coreografie de “La Finale” sono a cura di Emanuel Lo, con la produzione musicale di Fausto Cogliati. L’ideazione e la progettazione sono state curate da Giorgio Ioan, responsabile di produzione per Lemonandpepper.

Il palco a 360°, posizionato al centro dello stadio, è uno dei grandi protagonisti de “La Finale”. La sua forma ricorda un ring, a simboleggiare l’ultimo incontro della coppia di artisti, e garantisce ampia visibilità da ogni lato dello stadio.

La struttura ha un’altezza totale di 26m e il palco e la passerella coprono un’area di 50x50m. Per tutta la durata del concerto, la band sarà posizionata su una pedana girevole motorizzata di 14m di diametro
e, esattamente come se si trovasse su un grande giradischi, ruoterà affacciandosi sulle varie sezioni dello stadio.

Il palco ospiterà anche due ascensori, trasformando il ring in una vera e propria astronave, che solleverà gli artisti al centro dell’arena.
Un ponte trasparente sovrasta il pubblico presente nel prato, la pedana sarà l’ingresso per tutti i protagonisti del concerto: ospiti, performer, biker e ballerini.

Oltre 800 fari disposti su tutto lo stadio. Non mancheranno effetti pirotecnici e laser show. Oltre 500mq di schermi a led e un impianto di diffusione audio a 360° consentirà una resa sonora ineccepibile.

Tra
gli elementi tecnici più suggestivi, un ampio pavimento led da 100mq posizionato su una passerella che scende a livello terra, su cui saranno proiettate immagini videografiche che interagiranno con l’intera coreografia e con gli artisti che vi si esibiranno.

Inoltre, diverse passerelle si insinuano negli spazi dedicati al pubblico, tra cui una pensata per “abbracciare” il pubblico e un’altra dotata di lift. Tra
le altre dotazioni di produzione: oltre 4.000 kW di corrente, 40 autoarticolati per il trasporto delle strutture scenografiche, audio, luci, e video.

Il tutto sarà gestito da uno staff specializzato di 250 persone, 400 unità di personale locale e un imponente sistema di sicurezza, composto da oltre 1.000 unità.

I contenuti video sono realizzati da Mikkel Garro, le immagini live elaborate da Giulio Maestri. Andrea
Arlotti è il light designer del concerto.
Il live è prodotto da Saludo Italia e Newtopia.