Rai: in esclusiva la Prima della Scala: Attila di G. Verdi

Attila
Attila

ATTILA di Giuseppe Verdi
Opera inaugurale della Stagione 2018-2019 del Teatro alla Scala

È l’evento culturale più importante dell’anno, e vedrà protagonisti il direttore d’orchestra Riccardo Chailly, il regista Davide Livermore, le grandi voci di Ildar Abdrazakov, Saioa Hernández, George Petean, Fabio Sartori e naturalmente uno dei più grandi compositori di tutti i tempi: Giuseppe Verdi.

È la prima del Teatro alla Scala, che quest’anno inaugura la sua Stagione con Attila e che Rai Cultura propone in diretta in esclusiva su Rai1 il prossimo 7 dicembre a partire dalle 17.45. Lo spettacolo, con la regia televisiva di Patrizia Carmine, è trasmesso in diretta anche su Radio3 e su Rai1 HD canale 501.

Oltre tre ore di trasmissione, completa di sottotitoli, per portare Attila nelle case degli Italiani, perché la grande musica è di tutti, come hanno dimostrato gli oltre due milioni di telespettatori che il 7 dicembre 2017 hanno seguito su Rai1 Andrea Chénier di Umberto Giordano per l’apertura della scorsa Stagione della Scala.

Come di consueto la Rai racconterà anche ciò che accade attorno allo spettacolo più atteso della Stagione. Su Rai 1, Antonio Di Bella e Milly Carlucci, con collegamenti di Stefania Battistini dal foyer, condurranno la diretta televisiva incontrando, prima dell’inizio e durante l’intervallo, i protagonisti e gli ospiti presenti.

Per Radio3 seguiranno la diretta Gaia Varon e Nicola Pedone, mentre in studio a Roma ci sarà Oreste Bossini. Saranno coinvolti anche il canale Rai News e la Testata giornalistica Regionale con dirette, servizi e approfondimenti, con ospiti in studio e dal foyer della Scala.

Si avvarranno delle riprese in Alta Definizione diffuse da Rai le 37 sedi coinvolte nell’iniziativa “Prima Diffusa” del Comune di Milano e il maxischermo collocato al centro dell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II, che offre la Prima ai cittadini.
Oltre che su Rai 1 e Radio 3, le riprese dell’Attila saranno trasmesse anche all’estero: in diretta/near live su ARTE (Francia, Germania e relativi territori linguistici), su Ceska Televize nella Repubblica Ceca, su Mtva in Ungheria e su Rsi in Svizzera, e in differita su Nhk in Giappone, su Il Media in Corea del Sud e su Rtp in Portogallo. L’opera sarà trasmessa in diretta da 17 emittenti radiofoniche internazionali host della piattaforma Euroradio, dalla Russia all’Australia.

Rai Com distribuirà inoltre l’opera in diretta in sala cinematografica: oltre ai circa 30 cinema italiani, l’evento live di Attila raggiungerà le sale di Spagna, Svizzera, Germania, Nord Europa, Ungheria e Russia. Nel 2019 l’opera sarà replicata in differita nelle sale di Australia e America Latina e sarà oggetto di successive repliche europee.
Per il mercato dell’audiovisivo è prevista per il 2019 l’uscita di un DVD dell’Attila.

“Che tempo che fa” : gli ospiti di domenica 17 dicembre

che-tempo-che-fa
che-tempo-che-fa

Domenica 17 dicembre, alle 20:35, su Rai1, nuovo appuntamento con lo show di Fabio Fazio Che tempo che fa.
In apertura di puntata in collegamento l’on. Emma Bonino commenterà con Fazio l’approvazione della legge sul fine vita, punto di arrivo di una lunga battaglia.

In esclusiva Lewis Hamilton, quattro volte campione del mondo di Formula 1, il pilota con più pole position della storia si racconta al pubblico di Fabio Fazio in una delle sue rare interviste televisive.
In anteprima esclusiva per Che Tempo che Fa Fabri Fibra e Tiziano Ferro canteranno insieme, per la prima volta, “Stavo pensando a te”, tratto dall’album “Fenomeno” di Fabri Fibra, in vendita su tutte le piattaforme digitali a partire dalla sera stessa. Entrambi gli artisti hanno pubblicato a novembre le edizioni speciali dei loro ultimi album.

E poi Antonella Clerici, una delle conduttrici più amate della Rai, dai mille impegni: in libreria con “La mia vita in cucina” (Rai Eri), dove abbina le sue ricette ai suoi ricordi e aneddoti e ancora in televisione con “La Prova del Cuoco”, accosta la conduzione della serata speciale “Un mondo a colori” – con la quale il 16 dicembre si apre la 28ma edizione del Telethon – e, tra febbraio e marzo, “Sanremoyoung”, un nuovo talent musical con protagonisti i millenials.

Al loro secondo film insieme da protagonisti, Antonio Albanese e Paola Cortellesi parleranno, tra l’altro, di “Come un gatto in tangenziale”, in uscita il 28 dicembre per la regia di Riccardo Milani. Il giornalista e scrittore Vito Mancuso i cui libri non mancano mai di innescare una grande attenzione da parte del pubblico, l’ultimo uscito a ottobre si intitola “Il bisogno di pensare”.
Infine ancora musica con il cantante scozzese Tom Walker il cui singolo “Leave a light on” che in poche settimane ha conquistato le radio italiane. L’uscita del suo primo album è prevista per il 2018.
Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback.

Premio Lunezia 2017

Premio Lunezia
Premio Lunezia

Premio Lunezia 2017

Città di Carrara

Ecco le nuove proposte e i big della ventiduesima edizione 13, 21, 22, 27 Luglio e 8 Agosto Marina di Carrara con il Patrocinio del Ministero della Cultura con la partecipazione di Siae, Ministero della Cultura, Rai Isoradio, Rai Cultura, Nazionale Italiana Cantanti, Anffas Massa/Carrara, Engie Italia, Proloco Marina di Carrara e Ass.
Commercianti di Marina di Carrara e con la fondamentale collaborazione del Comune di Carrara
Sarà dedicata all’Anffas di Massa/Carrara e agli scopi umanitari e nazionali di Anffas, in riferimento alla convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, la 22esima edizione del Premio Lunezia (o Festival della Luna), previsto su più date: 13 Luglio (Largo Marinai d’Italia), 21 e 22 Luglio (Piazza Menconi), 27 Luglio (Largo Marinai d’Italia), 8 Agosto (Largo Marinai d’Italia).
Tutte le serate saranno ad ingresso gratuito con inizio alle 21.30.
L’impegno artistico è quello di allargare gli spazi e la promozione delle nuove proposte (band e cantautori), nell’intento di creare indotti lavorativi, collaborazioni, nuovi progetti per i giovani emergenti. Ai dieci finalisti della sezione Nuove Proposte, oltre alla programmazione su Rai Isoradio, andrà l’attenzione di artisti e operatori del settore come Fabrizio Moro, Grazia Di Michele, Bungaro, Cesare Chiodo, Mariella Nava.
Ognuno di loro offrirà collaborazione a uno dei finalisti, a prescindere dal vincitore.
Al vincitore della sezione Nuove Proposte andrà il “Premio Lunezia On Air” che consiste in una promozione radiofonica a cura di “L’Altoparlante”
La direzione artistica del Premio Lunezia Nuove Proposte è curata da Loredana D’Anghera.
Ecco i primi otto finalisti che accederanno alle serate del 21 e 22 Luglio a Marina di Carrara:

Camera a Sud (Band) – “Tarquinio e Dudù” – Catania

Federico D’Annunzio – “Questa è la mia città” – Porto San Giorgio (FM)

Stefano Di Nucci – “I puntini sulle i” – Campobasso

Luca Fratto – “5 stelle 9 piani ” – Avignana (TO)

Miriam Masala – “Settembre” – Albenga (SV)

Andrea Mietta in arte “Peligro” – “Frammenti” – Vignate (MI)

Chiara Minaldi – “Interstellare” – Palermo

Neim (Band) – “E’ solo cenere” – Livorno

ed ecco i 5 prefinalisti che accedono alla serata del 13 Luglio per contendersi 2 posti in finale:

Giulia Cerasoli – “Terraferma” – La Spezia

Effetto Primacy (Band) – ” Urla” – La Spezia

Davide Epicoco – “Ti porterò via” – Ceglie Messapica (BR)

Kobaan (Band) – “La terra e il sole”- Milano

Lucio Matricardi – “Altri figli di questo mare”- Porto San Giorgio (FM)

Conferimenti e ospiti speciali tra i Big della Musica:

Vinicio Capossela (8 Agosto)

Cosmo (22 Luglio)

Ghali (21 luglio)

Levante (data da definirsi)

Claudio Lolli (ddf)

Negramaro (ddf)

Daniele Silvestri (ddf)

Thegiornalisti (21 Luglio)

e ancora

Alexia (22 Luglio)

Serena Autieri/Vincenzo Incenzo (21 Luglio)

Alessio Bernabei (22 Luglio)

Bungaro (13 Luglio)

Toto Cutugno (ddf)

Massimo Di Cataldo (21 Luglio)

Dolcenera (27 Luglio)

La Rua (8 Agosto)

Le Vibrazioni (22 Luglio)

Marco Masini (21 Luglio)

Morgan (22 Luglio)

Fabrizio Moro (22 Luglio)

Mariella Nava (21 Luglio)

Thomas (27 Luglio)

Gianni Togni (22 Luglio)

La direzione artistica della sezione big è a cura di Beppe Stanco.

Le serate saranno presentate da:

Stefano De Martino, Riccardo Benini, Grazia Di Michele e David De Filippi.

Gli appuntamenti del 21 e 22 Luglio vedranno sul palco la presenza di Platinette.

tro di Villa Torlonia: Arnoldo Foà. Una Vita Lungo un secolo

Arnoldo Foà  Ritratto_Archivio Privato
Arnoldo Foà Ritratto_Archivio Privato

Nella suggestiva cornice del Teatro di Villa Torlonia, a 100 anni dalla sua nascita, Roma rende omaggio a un grande attore, regista e autore italiano, Arnoldo Foà, con una mostra che propone un inedito ed emozionante viaggio, raccontando la sua storia insieme a quella dell’Italia nell’ultimo secolo.

 Dal 12 novembre al 30 dicembre, grazie alla mostra sarà possibile lasciarsi coinvolgere in un percorso di suoni, immagini fotografiche, filmati e oggetti personali; un’occasione per scoprire e riscoprire non solo alcuni dei tanti successi che hanno costellato la sua carriera – dagli inizi fino ai suoi ultimi spettacoli, dai palcoscenici più famosi, agli studi RAI – ma anche il lato più dolce e privato della sua vita.

Per la prima volta, ad arricchire il tutto, sarà resa pubblica ed esposta parte della sua produzione di arte visiva che comprende un autoritratto scolpito nella pietra e quelli dipinti su tela.

La mostra, promossa e sostenuta da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, Dipartimento Attività Culturali –Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali,  con il patrocinio di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il contributo di Regione Lazio, è organizzata da Dalia Events e Onni e realizzata grazie al contributo di Listone Giordano, si incastona come una pietra preziosa negli spazi incantevoli del Teatro di Villa Torlonia e si apre alle nuove generazioni, per passare il testimone a chi il teatro oggi lo vive e lo promuove.

 Artista poliedrico, vincitore del Nastro D’Argento con Gente di Roma, oltre che attore per Orson Welles, Alessandro D’Alatri, Ettore Scola e molti altri, attraverso le sue opere Arnoldo Foà è riuscito a raccontare l’Italia dal trentennio fino alle ultime fatiche del 2014 – anno della sua morte – che l’hanno visto, con una determinazione fuori dal comune, sempre attivo nel dialogo con i giovani e nella creazione di alcuni dei più grandi capitoli della storia del teatro italiano.

 Domenica 13 e 27 novembre e domenica 11 dicembre alle ore 12 sono previste visite guidate gratuite alla mostra con l’ideatrice Anna Procaccini Foà (prenotazione obbligatoria allo 060608).

25 ^ Partita del Cuore

Foto Formazione Partita del Cuore 2015
Foto Formazione Partita del Cuore 2015

In diretta su Rai Uno alle ore 21.20, con la conduzione di Fabrizio Frizzi , in collaborazione con Rai Radio 2 e con la multi- piattaforma di Rai 1,  le stelle della musica, del cinema, dello sport e della televisione, daranno vita, il 18 Maggio, allo stadio Olimpico di Roma , a “La 25 ^Partita del Cuore” i cui proventi saranno destinati alla Fondazione Telethon e alla Fondazione Bambino Gesù Onlus.

Il calcio è lo sport più diffuso e seguito nel mondo. Si può chiamare in mille modi: tifo, passione, fede, amore. È quella che scorgi negli occhi chiusi di un tifoso cieco, seduto sugli spalti dello stadio della sua squadra del cuore, il calcio  non conosce latitudini ed ha un grande cuore  e come diceva Pier Paolo Pasolini , “Il calcio è l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo”.

“La Partita del Cuore” giunta alla sua 25esima edizione, mantiene lo spirito dello “sport più bello del mondo” e per mezzo dei suoi protagonisti, offre 90 minuti di divertente ed intenso spettacolo con il solo scopo di mettere al primo ed unico posto la solidarietà. Il 18 Maggio sarà la grande notte della ricerca con lo Stadio Olimpico “vestito” a festa, colmo di giovani e famiglie spinti dalla volontà di essere i protagonisti delle solidarietà.

La Partita del Cuore, vedrà impegnate la Nazionale Cantanti e la Cinema Stars dirette da una terna arbitrale designata  dall’ AIA.
Ancora una volta, la Nazionale Italiana Cantanti scenderà in campo con un obiettivo ben preciso: raccogliere più  fondi  possibili da mettere a disposizione per la “ricerca  e per la  cura”.
Si gioca tutti  insieme e per un solo risultato: l’incasso e i proventi delle donazioni tramite sms attraverso il numero solidale – 45502

Tutto il denaro raccolto, come da sempre accade, sarà devoluto a favore di progetti per la Fondazione Telethon e per la Fondazione Bambino Gesù Onlus, unite dallo stesso obiettivo: la ricerca e la cura.
È possibile acquistare i biglietti su www.listicket.com, in tutte le ricevitorie Lis del territorio nazionale e tramite call center al numero 892.101.

Costo biglietto: 5 euro per le Curve e i Distinti, 10 euro per la Tribuna Tevere e 15 euro per la Tribuna   Monte Mario.
Per le donazioni, dal 9 al 19 Maggio, sarà attivo il Numero Solidale  45502 – La Partita del Cuore 2016  – il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile,  CoopVoce, Tiscali e per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone e TWT. Sarà di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45502 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

L’obiettivo è quello  di superare la raccolta totale di 2 milioni e 111 mila euro raggiunti a Torino, con la Partita del Cuore del 2015.
I biglietti riservati ai non deambulanti sono nel settore Tevere per un totale di 160 + 160 accompagnatori .

Saranno eccezionalmente gratuiti sia per il non deambulante che per l’accompagnatore. Tutte le richieste, fino a capienza e valide per ordine di prenotazione, dovranno essere inviate all’indirizzo info@nazionalecantanti.it entro e non oltre le ore 18.00  di lunedì 16 maggio.  Verrà  inviata  una mail di risposta automatica con la  conferma della prenotazione (se avvenuta nei tempi e modi sopra scritti) e con tutte le informazioni relative al ritiro del biglietto, lo stesso giorno  dell’evento.

MUSICA & IMMAGINI
La 25^ Partita del Cuore ribadisce, con la scelta delle due squadre in campo , Nazionale Cantanti e Cinema Stars, il sodalizio espressivo Musica & Immagini che da sempre ha regalato emozioni ed irrinunciabili capolavori che fanno parte della memoria collettiva della nostra società.

Non esiste film senza una colonna sonora adeguata (una canzone) che rafforzi e supporti il racconto e, da più di 40 anni (nel 1975 i Queen chiedono al regista televisivo Bruce Gowers di realizzare un video per il loro singolo “Bohemian Rhapsody”), non esiste canzone senza il supporto di un videoclip che promuova lo spirito e l’orecchiabilità della nuova composizione.

Ci sono film che restano nella memoria di ognuno di noi proprio grazie alla loro musica, alla loro colonna sonora, ad una canzone oppure grazie a degli accordi particolari e indimenticabili.La Musica & Le Immagini riescono a creare delle emozioni forti e durature nel pubblico e rimangono un connubio indissolubile.

I PROTAGONISTI
Hanno immediatamente confermato la loro presenza alla 25^  Partita del Cuore il socio fondatore Gianni Morandi, Luca Barbarossa, Paolo Belli, Enrico Ruggeri, Neri Marcorè, Marco Masini, Niccolò Fabi,  Benji e Fede, Moreno, Raoul Bova, Briga, Rocco Hunt,  Marco Bocci, Francesco Gabbani, Enrico Brignano ed il Mister Luciano Spalletti.A breve saranno comunicate tutte le altre conferme.

Si va definendo anche la formazione della Cinema Stars, grazie alla partnership con Rai Cinema. Allenata da Marco Tardelli e capitanata da Luca Zingaretti scenderanno in campo Riccardo Scamarcio, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Fausto Brizzi, Giuseppe Zeno, Paolo Calabresi, Luigi Lo Cascio, Daniele Pecci, Paolo Genovese, Primo Reggiani, Adriano Giannini . Comunicheremo al più presto tutte le altre adesioni.

Nel 2016, la Nazionale Italiana Cantanti festeggia i 35 anni di attività e la Partita del Cuore la sua 25esima edizione: in ragione di questa duplice celebrazione la manifestazione assume un significato speciale . “Nell’anno degli  Europei e delle Olimpiadi questa partita rappresenta, a pochi giorni dalla fine del campionato,  il vero scudetto della solidarietà .

Nessuno può fingere di non vedere  quello che abbiamo fatto in questi nostri 35 anni di attività – dichiara Gianluca Pecchini , DG della Nazionale Cantanti – Abbiamo un cuore d’oro e sensibile che da più di un trentennio trova sempre dove e come aiutare. Uso spesso una frase di Madre Teresa di Calcutta per riassumere quello che proviamo ogni volta che entriamo in uno Stadio :  “Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano”.

“Siamo orgogliosi di essere beneficiari, insieme alla Fondazione Bambino Gesù Onlus, di questa bellissima iniziativa – commenta Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon – Il nostro grazie va agli organizzatori, ai protagonisti e a chi sarà allo Stadio Olimpico di Roma per sostenere la ricerca. La Fondazione Telethon da oltre 26 anni grazie alla generosità degli Italiani ha investito oltre 450 milioni di euro nella ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, finanziando oltre 2500 progetti  e il lavoro di più di 1500 ricercatori.
Ha fondato e sostiene l’attività dell’Istituto Telethon di Pozzuoli e dell’Istituto San Raffaele-Telethon di Milano. Nei nostri laboratori sono state messe a punto terapie per malattie rare prima considerate incurabili. Per altre sono in corso o in fase di avvio nuovi studi clinici ed è partito da poco un progetto dedicato alle malattie senza diagnosi. I proventi della partita permetteranno di dare un ulteriore contributo all’avanzamento della ricerca”.

“Siamo veramente grati del sostegno offerto dalla Partita del Cuore alla nostra Fondazione e a Telethon,- sottolinea il Prof. Bruno Dallapiccola, direttore scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – con cui esistono da anni importanti collaborazioni scientifiche. Il nostro Ospedale è il più grande ed importante polo pediatrico Italiano ed uno dei più importanti Europei ed è anche un centro di riferimento per le ricerche sulle malattie dei bambini, con particolare riguardo alle ricerche genetiche. Questo specifico interesse è giustificato dal rilievo che le malattie ereditarie o a larga componente ereditaria hanno nella casistica che afferisce ad un policlinico pediatrico. La rivoluzione genetica e, soprattutto, la disponibilità di nuove tecniche di analisi genomica stanno improntando le nostre ricerche. I proventi della partita del cuore consentiranno di allestire nuovi laboratori per la ricerca genomica, che affiancheranno quelli inaugurati appena due anni or sono, e consentiranno di ampliare la possibilità di fornire concretamente risposte diagnostiche e terapeutiche a molti altri bambini”.

Appuntamento, quindi, al 18 maggio per un’occasione unica, divertente e spettacolare, con la soddisfazione di sapere che chi partecipa gioca una partita fondamentale: quella della ricerca e della speranza per migliaia di bambini malati.
Essere presenti alla Partita del Cuore, allo Stadio Olimpico di Roma ha un grande valore, essere presenti vuol dire aver scelto di dare un forte segnale, vuol dire voler cambiare le cose . Esserci significa aver fatto una scelta etica e personale per manifestare la volontà  di  voler contribuire a cambiare il futuro delle malattie rare e di tutte quelle malattie che colpiscono i bambini .
E lo Stadio  Olimpico illuminerà, grazie ai presenti, una speranza, quella di trovare soluzioni concrete per chi soffre.

PH. Foto Francesco Toscani