“Martino, dove sei?”: iniziate riprese del film

Pierfrancesco Favino-Giuseppe Fiorello
Favino-Fiorello

Sono iniziate da pochi giorni in Puglia le riprese di Martino, dove sei?, opera prima di Alessandro Pondi.

MARTINO è un chitarrista che collabora con i più grandi divi della musica leggera italiana. È bravo, bravissimo, ma nessuno si accorge di lui e la popolarità è un miraggio. Tornato al suo paese natale, complice l’amico di sempre Peppino, organizza la sua sparizione sperando di ottenere un po’ di attenzione. Ma la situazione sfugge loro di mano e le conseguenze saranno inaspettate.

Fanno parte del cast Piefrancesco Favino, Giuseppe Fiorello, Mariela Garriga, Dino Abbrescia con la partecipazione di Sabrina Impacciatore.

Le riprese si svolgono tra Ginosa, Bari e Roma.

Il film è prodotto da Ibla Film Rodeo Drive con Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution, con il supporto di Apulia Film Commission.

“Il giorno più bello”, il primo film su un matrimonio gay in Italia

Ilgiornopiùbello
Ilgiornopiùbello

Dopo sei settimane, si sono concluse le riprese del film Il giorno più bello – produzione Altre Storie, Clemart, con Rai Cinema e con il supporto di Apulia Film Commission – progetto che nasce dalla volontà di sostenere un cinema giovane e di qualità.

 Il film è, infatti, l’opera prima del regista pugliese doc Vito Palmieri, autore che ha già ricevuto importanti riconoscimenti in tutto il mondo per i suoi cortometraggi. Candidato al David di Donatello con Tana libera Tutti (2006), è stato selezionato nella sezione Generation della 63.

Edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino con Matilde (2013), unica pellicola italiana in concorso, e premiato al Toronto International Film Festival, nella sezione kids. Da poco, inoltre, ha ricevuto il Gran Prix al Film Festival di Shanghai 2016 per il documentario See you in Texas.

 Con Il giorno più bello Palmieri torna dietro la macchina da presa con un cast che vanta la presenza, fra gli attori, di nomi come Alessio Vassallo, conosciuto dal pubblico in particolare per Il giovane Montalbano, di Michele Venitucci, già diretto sul grande schermo da registi come Pappi Corsicato e Sergio Rubini, e di Giulia Steigerwalt, che ha lavorato come attrice protagonista sotto la guida di Gabriele Muccino. E con una sceneggiatura frizzante, scritta da Maddalena Ravagli (Gomorra La Serie, Mar Piccolo, ecc.), Leonardo Fasoli (Gomorra La Serie, Mar Piccolo, L’Ultimo Padrino, ecc.), Enrico Maria Lamanna, con la collaborazione di Michele Santeramo.

 Il giorno più bello, commedia intrisa di poesia, è la storia di un matrimonio forse impossibile. In un momento storico in cui stiamo assistendo a grandi cambiamenti sociali e culturali, il film si propone di raccontare con freschezza e ironia una vicenda di amore e rapporti familiari che si snoda con toni vivaci sullo sfondo delle bellezze della Puglia per chiudersi sul finale nella colorata Barcellona.
Una rocambolesca storia di amore e nozze tra due giovani uomini. Il primo film che, dopo l’approvazione della legge sulle unioni civili, mette in scena un vero matrimonio gay tutto italiano.

 “Il cuore di Altre Storie, dei nostri progetti, sta proprio nella parola ‘storie’. Per questo abbiamo costruito una factory di giovani e giovanissimi talenti con cui percorrere un cammino condiviso che si fondi proprio sull’importanza della narrazione. E credo che questo progetto sia una prima importante testimonianza di un percorso che si vuole caratterizzare per cura, originalità, qualità. Per noi Palmieri è la garanzia di tutto questo – ha affermato Cesare Fragnelli, responsabile di Altre Storie.  Ringrazio Rai Cinema per aver sostenuto e creduto fortemente in questo progetto, che ha aperto la nostra società ad una collaborazione importante con gli amici della Clemart e un grazie particolare all’Apulia Film Commission per il suo preziosissimo supporto”.

 “La tematica affrontata in questo film era da tempo un nostro desiderio – ha dichiarato Massimo Martino, produttore Clemart – dato che i progetti che seguiamo hanno l’obiettivo di raccontare i cambiamenti della nostra società”. “La sceneggiatura originale scritta da Fasoli e Ravagli rispecchiava questa nostra esigenza – ha aggiunto Gabriella Buontempo – e abbiamo scelto Vito Palmieri, apprezzato per la delicatezza con cui ha già affrontato tematiche ‘intime’ nei suoi precedenti lavori. Ringraziamo Rai Cinema per aver sostenuto questo progetto e siamo lieti di aver creato una sinergia con Altre Storie, con cui condividiamo gli stessi propositi artistici e produttivi”.

“Salento Street Food & Fun ” arriva a Gallipoli

banner street food
banner street food

L’ultimo weekend di luglio, da venerdì 29 a domenica 31, il cibo di strada fa il suo trionfale ingresso tra i viali del Parco Gondar di Gallipoli, che con il “Salento Street Food & Fun” si trasforma in un grande agorà all’aperto per ospitare il più grande evento in Puglia dedicato allo street food, tendenza che negli ultimi anni si è riscoperta nella formula del festival, registrando per ogni evento il tutto esaurito.

Oltre 200 prodotti tipici nazionali e internazionali, intrattenimento, concerti e luna park. Tutto rigorosamente a ingresso gratuito!

Durante il “Salento Street Food & Fun”, prelibatezze italiane e internazionali, dal dolce al salato, incontreranno la praticità del cibo di strada, offrendo un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e al passo coi tempi. E visto che non di solo cibo vive l’uomo, il festival è pronto ad accogliere tra gli ampi spazi del più grande parco a tema del Sud Italia anche una buona dose di musica e divertimento.

Nel pieno dell’estate salentina, quando la Perla dello Ionio accoglie migliaia di turisti attratti dalla bellezza dei luoghi e dalle bianche spiagge da bandiera verde, si potrà vivere un vero e proprio percorso culinario viaggiando tra le strade del mondo, incontrando il cibo di tutti i Paesi e l’alta qualità che li contraddistingue.

L’idea è quella di convogliare in un unico luogo i buonissimi cibi da strada provenienti da ogni parte del mondo, e avere a portata di forchetta, o bacchetta, o mano che dir si voglia, la qualità e la varietà di street food incontrata e assaporata per le vie di Palermo, come di Parigi o di Bangkok.

E in questo caso la splendida cornice scelta del Parco Gondar non poteva che accogliere al suo interno tutte le strade del mondo, non soltanto dal punto di vista della cucina ma anche del divertimento.

Artisti di strada, giocolieri e saltimbanco allieteranno il pubblico con le loro esibizioni; un’intera area dedicata ai più piccoli sarà allestita con una grande area luna park e gonfiabili e gioverà del servizio di baby sitting.

La musica sarà la musica della strada, con numerose esibizioni in contemporanea che abbracceranno tutti i generi, con gli artisti chiamati per l’occasione ad abbandonare i canonici grandi palchi del Parco Gondar per usare la strada, ed esibirsi agli angoli dei punti nevralgici della struttura, come fossero artisti di strada pronti a esibirsi per le vie del mondo.

Io, Te e Puccia, Mino De Santis, Kalinka, Orchestra di Fiati (S. Cecilia) e Washing Rock Machine saranno la colonna sonora del venerdì di Salento Street Food & Fun, Opa Cupa, Bedixie Band, Mistura Louca, Café Chinaski, Settima Taranta e Dna saranno i protagonisti musicali del sabato, mentre domenica alle note ci saranno Mascarimirì, Rumba de Bodas, The Blues Mobile, Andy Bello e Brasi.

Lo street food è, da sempre, uno dei modi più semplici per conoscere un territorio attraverso il suo cibo di strada e i suoi prodotti tipici. In Italia arancine, piadine, rustici e calzoni, pane con la milza o pane e panelle, cuoppo fritto o il lampredotto, giusto per citare alcuni dei cibi da strada più conosciuti, sono una tradizione gustosa, veloce ed economica. I grandi chef conoscono bene il valore culturale e i sapori deliziosi di queste specialità e molti di loro hanno scelto di offrire, oltre all’alta cucina, anche la propria versione gourmet del cibo di strada.

E tutto questo e anche di più lo si potrà trovare in un caldo weekend di fine luglio, a Gallipoli in un solo grande e attesissimo evento.

Ingresso gratuito.
Apertura ore 20:00

Tragedia Andria, Maroni: Pronti ad aiuto per emergenza sangue

NCIDENTE-FERROVIARIO
INCIDENTE-FERROVIARIO

“Esprimo a nome della Regione Lombardia il cordoglio ai parenti delle vittime del disastro ferroviario avvenuto oggi in Puglia e la piena solidarieta’ a tutti gli amici pugliesi. Dalla Regione Lombardia c’e’ la piena disponibilita’ a offrire aiuto per fronteggiare la situazione”. Lo ha scritto, sul suo profilo Facebook, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni a proposito della tragedia ferroviaria di oggi ad Andria.

“Per quanto riguarda i feriti e l’emergenza sangue – prosegue il presidente nel suo Post – l’assessore Gallera ha gia’ preso contatto con il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, per informarlo che la nostra Agenzia regionale per le emergenze urgenze (Areu) e’ a disposizione per offrire tutto l’aiuto necessario”.

“Salento Street Food and Fun”

street_food_fun
street_food_fun

L’ultimo weekend di luglio, da venerdì 29 a domenica 31, il cibo di strada fa il suo trionfale ingresso tra i viali del Parco Gondar di Gallipoli, che con il “Salento Street Food & Fun” si trasforma in un grande agorà all’aperto per ospitare il più grande evento in Puglia dedicato allo street food, tendenza che negli ultimi anni si è riscoperta nella formula del festival, registrando per ogni evento il tutto esaurito.

Durante il “Salento Street Food & Fun”, prelibatezze italiane e internazionali, dal dolce al salato, incontreranno la praticità del cibo di strada, offrendo un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e al passo coi tempi. E visto che non di solo cibo vive l’uomo, il festival è pronto ad accogliere tra gli ampi spazi del più grande parco a tema del Sud Italia anche una buona dose di musica e divertimento.

Nel pieno dell’estate salentina, quando la Perla dello Ionio accoglie migliaia di turisti attratti dalla bellezza dei luoghi e dalle bianche spiagge da bandiera verde, si potrà vivere un vero e proprio percorso culinario viaggiando tra le strade del mondo, incontrando il cibo di tutti i Paesi e l’alta qualità che li contraddistingue. L’idea è quella di convogliare in un unico luogo i buonissimi cibi da strada provenienti da ogni parte del mondo, e avere a portata di forchetta, o bacchetta, o mano che dir si voglia, la qualità e la varietà di street food incontrata e assaporata per le vie di Palermo, come di Parigi o di Bangkok.

E in questo caso la splendida cornice scelta del Parco Gondar non poteva che accogliere al suo interno tutte le strade del mondo, non soltanto dal punto di vista della cucina ma anche del divertimento.
Artisti di strada, giocolieri e saltimbanco allieteranno il pubblico con le loro esibizioni; un’intera area dedicata ai più piccoli sarà allestita con una grande area luna park e gonfiabili e gioverà del servizio di baby sitting.

La musica sarà la musica della strada, con numerose esibizioni in contemporanea che abbracceranno tutti i generi, con gli artisti nazionali e internazionali chiamati per l’occasione ad abbandonare i canonici grandi palchi del Parco Gondar per usare la strada, ed esibirsi agli angoli dei punti nevralgici della struttura, come fossero artisti di strada pronti a esibirsi per le vie del mondo.

E tutto questo e anche di più lo si potrà trovare in un caldo weekend di fine luglio, a Gallipoli in un solo grande e attesissimo evento.

Infoline: 327 821 5783 – http://www.parcogondar.com– www.facebook.com/Postepayparcogondar/