Bollate: “Donne in tutti i sensi”

mostra fotografica
mostra fotografica

Si è svolta lo scorso 10 marzo l’inaugurazione del contest fotografico e sensoriale “Donne in tutti i sensi” promosso dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Bollate e realizzato dall’Ufficio Europa Giovani. Tante le persone che hanno partecipato e ammirato le donne ritratte dal fotografo cassinovese Jordan Cozzi.

Ad ogni foto sono strettamente legati una storia di vita, una musica (ideale colonna sonora che in qualche modo descrive la storia e l’immagine), un colore, dei fiori, dei profumi e un tessuto, anch’essi direttamente evocativi.

«Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato all’inaugurazione di sabato 10 marzo – dice l’Assessore alle pari opportunità, Lucia Rocca – e in particolare le donne che hanno aderito con entusiasmo al contest e che si sono raccontate davanti all’obiettivo foto e video di Jordan Cozzi. Voglio ricordarle: Franca, la signora Santambrogio, Marcella e Viola, le sorelle Soldi e le sorelle Bevilacqua, Patrizia e Roberta. Ringraziamo il fotografo Jordan Cozzi per la disponibilità e gli altri partner che hanno collaborato per rendere possibile questo progetto sensoriale dedicato alle donne».

L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie al sostegno di Lipari Fiori e La Toque du chef.
La mostra e il percorso resteranno aperti al pubblico fino a venerdì 16 marzo, allo Sportello Europa Giovani, nei seguenti orari:
• lunedì 12 e mercoledì 14: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 16.30;
• martedì 13: dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.30;
• giovedì 15 e venerdì 16 : dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Mostra fotografica di Sabrina van den Heuvel

mostra fotografica
mostra fotografica

Dal 16 marzo al 18 aprile 2018 sarà visibile Corpus Dei, mostra fotografica di Sabrina van den Heuvel, che prende vita dal personale “Gran Tour” della giovane artista nel nostro Paese, tra alcuni luoghi emblematici della classicità rivisitati in chiave contemporanea, grazie alle ultime tecnologie della fotografia e all’utilizzo di soggetti non convenzionali.

Una selezione di scatti fotografici, realizzati in occasione della recente residenza di Sabrina presso l’Istituto Olandese, che traggono ispirazione dagli armoniosi paesaggi delle colline di Firenze e Roma, dalle bellezze artistiche, archeologiche e naturali che l’artista ha ammirato nelle due città, ma anche a Tivoli, dalle opere di Michelangelo e Caravaggio che l’hanno profondamente affascinata.

Fotografie sorprendenti che, come l’ultima mostra di Sabrina “Van Gogh Black & White”, tenutasi lo scorso anno alla Eduard Planting Gallery di Amsterdam, lasciano emergere emozioni forti, tra cui estasi, felicità e desiderio, e combinano arte visiva, moda e poesia in un significato unico e profondo.

Corpus Dei
Opere di Sabrina van den Heuvel
Inaugurazione giovedì 15 marzo ore 17.30
16 marzo – 18 aprile 2018
Orario: dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 e 14.00/17.30
Ingresso libero
Istituto Universitario Olandese di Storia dell’Arte
Firenze, Viale Torricelli 5

Firenze: Mostra fotografica di Franco Fontana

Palazzo del pegaso
Palazzo del pegaso

La mostra, curata da uno dei più grandi storici della fotografia, Italo Zannier, e introdotta da un testo di Massimo Donà, presenta una serie di materiali inediti: collage, fotomontaggi e disegni originali realizzati da Franco Fontana e inviati per lettera a Italo Zannier, che formano un eccezionale corpus di neo cultura pop.

Saranno inoltre esposte una decina di fotografie di Fontana, in particolare sul paesaggio toscano.

La mostra sarà allestita a Palazzo del Pegaso a Firenze, sede del Consiglio regionale Regione Toscana, dal 29 dicembre 2017 al 28 gennaio 2018.

A corredo della mostra, viene pubblicato un libro d’artista composto da una cartella rigida di grande formato e da 10 fogli sciolti, per un totale di 23 immagini a colori.

Sul Monte Bianco la mostra fotografica più alta d’Europa

mostra-monte-bianco-
mostra-monte-bianco-

Talento, passione e amore per la montagna. Sono queste le motivazioni che hanno spinto gli appassionati di fotografia e di paesaggio a partecipare all’ #EverydayClimbersPhotoContest, il primo contest fotografico promosso da Levissima che rende omaggio alla duplice passione di molti italiani.

Tantissimi i partecipanti che, dal 31 marzo al 1 settembre, hanno inviato migliaia di scatti sperando di diventare fotografi ufficiali di Levissima e vincere un viaggio del valore di € 5.000 sulle montagne del Nord Italia per realizzare un progetto fotografico che sarà promosso sui canali digital di Levissima e un buono Amazon del valore di € 5.000 da spendere in attrezzatura fotografica.

Il 26 ottobre a Courmayeur, in cima al Monte Bianco, durante la #Levissima3000mExhibition è stato svelato il nome del vincitore dell’#EverydayClimbersPhotoContest: Stefan Mahlknecht

Nel corso della #Levissima3000mExhibition, atto finale del concorso fotografico, le foto d’autore di Stefan e dei 10 finalisti sono stati proiettate in loop sulla parete del Ghiacciaio del Gigante sul Monte Bianco a 3000 metri di altitudine. Scatti unici che hanno regalato emozioni ai partecipanti, in primis quelle dell’annunciato vincitore Stefan Mahlknecht, diventato fotografo ufficiale di Levissima.

Mai prima d’ora in Italia si era tenuta una mostra ad oltre 3000 metri d’altitudine dove i ghiacciai hanno fatto da sfondo ad una proiezione di incantevoli foto d’autore. La balconata dello SkyWay del Monte Bianco, subito dopo il tramonto, si è tinta dei colori magici del paesaggio circostante e ha dato vita ad uno spettacolo unico ed irripetibile dove protagoniste erano le foto dei 10 finalisti.

La mostra rimarrà aperta anche ad evento concluso e sarà possibile visitarla fino al 31 ottobre.

Mostra fotografica Portraits – I volti del progetto

Showroom Lualdi, ex Teatro Olimpia
Showroom Lualdi, ex Teatro Olimpia

Inaugurata la mostra fotografica Portraits – I volti del progetto, che resterà aperta al pubblico fino al prossimo 21 aprile 2017.

Showroom Lualdi, ex Teatro Olimpia
Via Foro Buonaparte, 74 – Milano
Orari 9.30-13.00/14.00-18.30
Ingresso gratuito
Inserita all’interno della Milano Design Week, la mostra è uno spaccato inedito dell’architettura contemporanea attraverso i ritratti dei suoi protagonisti, visti con l’obiettivo del fotografo 28enne Filippo Avandero.
Nei suoi ritratti, still life e paesaggi, Avandero ama giocare con la luce e con i suoi effetti. La sua passione per la fotografia inizia la prima volta che vede il ritratto di Mick Jagger realizzato da quello che diventerà poi il suo artista preferito insieme a Richard Avedon, Albert Watson.
In mostra gli architetti, che ringraziamo per avere accettato il nostro invito:
Francesco e Marco Albini;
Carla Baratelli – Studio Asia;
Stefano Belingardi Clusoni;
Andrea Boschetti – Metrogramma;
Paolo Caputo;
Marco Casamonti – Archea;
Simonetta Cenci e Alfredo Femia – 5+1AA;
Simona Franci – Fortebis;
il quartetto Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario di Piuarch;
Francesco Librizzi;
Piero Lissoni;
Andrea Maffei;
Filippo Pagliani e Michele Rossi – Park Associati;
Raul Pantaleo – TAM Associati;
Marco Piva;
Massimo Roj – Progetto CMR;
Benedetta Tagliabue;
Matteo Thun;
Vincent Van Duysen;
Cino Zucchi.