PeM! Parole e Musica in Monferrato

PEM-2020
PEM-2020

Sarà il Monferrato, sito Unesco, ad ospitare dal 1° settembre la quindicesima edizione di una rassegna di incontri, racconti e musica che è diventata da tempo un punto di riferimento ben oltre i propri confini. È “PeM ! Parole e Musica in Monferrato”, la manifestazione piemontese che si snoderà tra San Salvatore, Lu-Cuccaro e Valenza e che anche quest’anno ha in serbo una serie appuntamenti di grande rilievo lungo il mese di settembre, tutti a ingresso gratuito.

Una edizione particolarmente importante questa, perché vuole essere, dopo la pandemia dei mesi scorsi, anche un segnale di rinascita per il Monferrato, una terra di grande suggestione, incastonata nella provincia di Alessandria, a un’ora da Torino, Milano e Genova.

Sette gli appuntamenti in programma, che confermano la vocazione della manifestazione a toccare mondi musicali e culturali diversi.

Parte consistente di “PeM!” è quella costituita da incontri con cantanti e cantautori che si raccontano accompagnati da una manciata di canzoni. Non concerti quindi, ma occasioni per scoprirli meglio al di là della musica. Quest’anno saranno: Motta, esponente di spicco della nuova scena rock, che presenterà il suo libro “Vivere la musica”, uscito per il Saggiatore (in programma il 1° settembre a San Salvatore), Enrico Ruggeri, punto fermo della miglior canzone d’autore italiana, recentemente anche apprezzato conduttore televisivo (il 13 settembre a Lu-Cuccaro alle ore 18) e Tosca, interprete di raffinatezza unica che l’ultimo Sanremo ha fortemente rilanciato (il 17 settembre a San Salvatore). Dal mondo musicale arrivano anche un personaggio di grande notorietà come Carlo Massarini, che porterà un volume prezioso, “Dear Mister Fantasy”, uscito per Rizzoli Lizard, che ripercorre parte della sua storia umana e professionale (il 16 settembre a Valenza), e Gildo Farinelli, storico fonico valenzano che festeggerà i suoi 70 anni con molti musicisti locali (il 24 settembre a Valenza).

PeM!” però vuole come sempre anche scavalcare il confine strettamente musicale e quest’anno ricordare il centenario di Gianni Rodari con due appuntamenti: quello con Fabio Troiano, attore noto al pubblico sia televisivo che cinematografico in una serata in cui si racconterà e leggerà testi dello scrittore e pedagogista piemontese (il 18 settembre a San Salvatore), e la tradizionale passeggiata sulle colline, che quest’anno sarà in compagnia del poeta e paesologo Franco Arminio (il 27 settembre a San Salvatore).

PeM ! Parole e Musica in Monferrato” si avvale della direzione artistica di Enrico Deregibus, coadiuvato da Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito ma con prenotazione su www.pem2020.eventbrite.it (per info: 3240838829 dalle 10 alle 12 dal lunedì al venerdì oppure biglietteria@valenzateatro.it )

Tutti gli aggiornamenti su: www.facebook.com/PAROLEeMUSICAinMONFERRATO

La rassegna negli anni ha ospitato nomi come Nada, Diodato, Zen Circus, Luca Barbarossa, Irene Grandi, Roy Paci, Ex-Otago, Frankie hi nrg, Marina Rei, Giovanni Truppi e, in ambiti non musicali, Guido Catalano, Ernesto Ferrero, Rosetta Loy, Gianluigi Beccaria, Natalino Balasso, Guido Davico Bonino, Anita Caprioli.

MusicNic: primo appuntamento con Irene Grandi

Simona Bencini Irene Grandi PH Marco Piraccini
Simona Bencini Irene Grandi PH Marco Piraccini

“L’idea di MusicNic nasce come reazione, positiva e costruttiva, al senso d’incertezza sul futuro dell’intero mondo dello spettacolo in Italia, un’incertezza che si è venuta a creare con il lockdown causa pandemia Covid e con tutti i successivi protocolli di “distanziamento sociale” che chissà per quanto tempo ci assilleranno. L’idea di poter io, artista “disoccupata”, creare un nuovo spazio dove esibirmi e soprattutto dove far esibire amici e colleghi, mi sembrava un perfetto esorcismo alla situazione inedita e drammatica che stiamo vivendo”.

Simona Bencini, voce della band simbolo del funky italiano Dirotta su Cuba, racconta così MUSICNIC, la rassegna musicale da lei ideata in cui musica di qualità e uno sfizioso pic-nic sono protagonisti assoluti. La sua intenzione è di portare a MusicNic nomi di spicco della scena pop, jazz, soul e non solo, alla scoperta anche di nuovi talenti.

Il primo appuntamento di MusicNic, una sorta di “data zero” con una madrina d’eccezione, è previsto per venerdì 28 agosto a Lesa (Novara, presso il parco di Villa Zappa Bencini) e avrà come protagonista IRENE GRANDI, storica amica di Simona Bencini. Ad accompagnare Irene Grandi durante il suo live ci sarà il suo chitarrista e produttore Saverio Lanza.

“Che bello quando la creatività e la voglia di fare riescono a emergere durante una crisi! È il caso di questa nuova idea nata durante il lockdown della mia amica Simona Bencini, che mi ha coinvolto proprio per la prima data di questo bellissimo festival che ha ideato insieme al suo compagno Mario Zappa. Io darò l’avvio ad una futura serie di concerti, a contatto con la natura, in un ambiente intimo, come fosse una festa tra amici, seduti sul prato sopra una coperta per un picnic davvero speciale…un “MUSICNIC” insomma!” – commenta Irene Grandi.

Irene Grandi, “Devi volerti bene”

Irene Grandi

Irene Grandi 05_Ph. Marco Lanza
Irene Grandi 05_Ph. Marco Lanza

Esce oggi venerdì 19 giugno “Devi volerti bene”

Il nuovo singolo e video

Il 22 luglio 2020 live alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma

Irene Grandi torna con un nuovo singolo e video, “Devi volerti bene” (Cose da Grandi/Artist First), disponibile da oggi, venerdì 19 giugno: una canzone che chiude il cerchio aperto al Festival di Sanremo con “Finalmente io”, brano scritto per lei da Vasco Rossi (insieme a Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi) che affrontava gli errori, i limiti, le mancanze, guidando una riscossa, attraverso l’invito a fare ciò che sentiamo giusto per noi, alla consapevolezza.

Link al videoclip di “Devi volerti bene” su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=rPNYyLCiiW4

Ma non è l’unica novità, anche Irene Grandi torna sul palco e lo farà il 22 luglio con un live unico all’Auditorium Parco della Musica di Roma, in Cavea.

In “Devi volerti bene” (brano che la stessa Irene ha firmato con Curreri, Romitelli, Casini e Pulli) la ricerca del bene dentro e fuori di noi diventa un imperativo di rinascita.

“devi volerti bene / anche quando non ti senti mai abbastanza / prova a dirtelo tu / prova a dirtelo in faccia / devi volerti bene / prima di volerne tu dagli altri / e per volerti bene / non è mai troppo tardi”

Irene parla del tema di questo brano in termini sinceri e profondi, come ogni cosa che ha affrontato nella sua venticinquennale carriera di rocker:

“‘Devi volerti bene’. Me l’ha detto anche in questi giorni una mia amica. Ma perché è così difficile volersi davvero bene? Quante volte ci consumiamo dietro a qualche desiderio che non ci rende davvero felici? E quante volte ciò che scegliamo o decidiamo non va verso il nostro vero bene?
In questo strano periodo in cui a causa del Covid-19 ci siamo dovuti tutti fermare mettendo in discussione molti aspetti della nostra vita, abbiamo avuto anche modo di fermarci a riflettere su noi stessi e i nostri affetti, le nostre abitudini, il nostro lavoro, i nostri sogni e le nostre risorse interiori. Ne stiamo uscendo un po’ pestati ma anche più consapevoli di ciò che è importante, come l’amicizia, la solidarietà, la condivisione, la coscienza di essere tutti collegati e che ognuno di noi può fare delle scelte più responsabili per costruire un nuovo percorso.
Partendo da questi pensieri si deve lavorare ad una rinascita, un progetto di futuro più sostenibile, con idee che rimettano al centro l’uomo e l’ambiente. Credo che tutto ciò sia “volersi bene”; quel bene personale che coincide con quello comune e con il desiderio di costruire un mondo migliore.”

“Devi volerti bene” e “Finalmente io” sono stati inseriti nella tracklist della speciale edizione del doppio album “Grandissimo” uscita lo scorso 14 febbraio. Grandissimo (2019 – Cose da Grandi / Artist First) rappresenta i primi 25 anni di questa straordinaria artista, la sua anima plurale – rockettara ma anche cantautrice e interprete raffinata – in sedici brani di cui quattro inediti, sei hit riarrangiate live e sei classici riproposti nelle collaborazioni in duetto con Sananda Maitreya (Terence Trent D’arby), Loredana Bertè, Levante, Fiorella Mannoia, Carmen Consoli, Stefano Bollani.

www.irenegrandi.it
www.facebook.com/IreneGrandiOfficial
www.instagram.com/irenegrandiofficial

Irene Grandi: “Grandissimo” Club Tour

irene grandi
irene grandi

Irene Grandi dopo Sanremo parte il Tour nei Club

Esce la riedizione di “Grandissimo” album che celebra 25 anni di musica con due bonus tracks tra cui “Finalmente io” presentata al Festival

Dopo la partecipazione al 70mo Festival di Sanremo dove ha presentato “Finalmente io”, brano scritto per lei da Vasco Rossi (insieme a Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi), IRENE GRANDI pubblica oggi 14 febbraio una speciale edizione di “Grandissimo” (Cose da Grandi / Artist First), l’album che celebra i suoi 25 anni di musica.
Per l’occasione sono state aggiunte due nuove tracce, “Finalmente io” e “Devi volerti bene” (firmata da Irene stessa insieme a Curreri, Romitelli, Casini e Pulli).

Irene Grandi tornerà anche ad abbracciare il suo pubblico in un club tour che partirà dalla Capitale il prossimo 5 marzo e che sarà preludio di un’estate sui palchi di tutta Italia tra cui quello del Circo Massimo di Roma dove aprirà le due date di Vasco Rossi del 19 e 20 giugno.

“Grandissimo” rappresenta l’anima plurale di Irene – la rockettara popolare, l’interprete raffinata, la cantautrice – e il suo amore per le collaborazioni. Il disco si compone di tre parti:

– Cinque brani tra i quali “Lontano da me” e “Sono qui per te” che vedono Irene autrice con Saverio Lanza; “I passi dell’amore”, firmata dal cantautore siciliano Dimartino e “Quel raggio nella notte” ballad toccante che rimanda ai classici anni sessanta. Brani che nella riedizione sono accompagnati dagli inediti “Finalmente io”, la canzone scritta per Irene da Vasco Rossi in gara al 70esimo Festival di Sanremo, e “Devi volerti bene” di Curreri, Romitelli, Casini e Pulli e della stessa Irene.
– Sei classici del suo repertorio proposti nei suoi duetti con Sananda Maitreya (Terence Trent D’arby), Loredana Bertè, Levante, Fiorella Mannoia, Carmen Consoli, Stefano Bollani;
– Sei hit in una grintosa versione live, tra cui “Lasciala andare”, “Prima di partire per un lungo viaggio” e “Bruci la città”.

Grandissimo Club Tour

Giovedì 5 marzo – Largo Venue di Roma
Sabato 14 marzo – The Cage di Livorno
Venerdì 20 marzo – Latteria Molloy di Brescia
Sabato 21 marzo – Cap10100 di Torino
Sabato 28 marzo – Locomotiv Club di Bologna
Venerdì 3 aprile – Capitol Hall di Pordenone

Dal suo primo successo, “Fuori” del 1994, a “Finalmente io” con cui si è esibita al festival di Sanremo, in questi venticinque anni di vita e musica, Irene Grandi si è distinta per la sua straordinaria capacità di passare dalle maglie del rock, del jazz, della bossa nova, del soul, della canzone d’autore.
Rimanendo sempre se stessa e coerente con le proprie scelte, ha compiuto un’evoluzione che non si è arrestata, quella di un’artista mai doma che ha scelto sopra a ogni cosa la libertà: di espressione, di scelta, di sperimentare, di essere indipendente.
La carriera discografica di Irene Grandi – quindici milioni di dischi venduti nel mondo, quindici album – è sempre stata accompagnata da un’intensa attività live e da molte collaborazioni, che oltre ad alcuni dei più influenti autori e cantanti italiani – i già citati Vasco Rossi, Jovanotti, Pino Daniele, Bianconi, Telonio, Lanza ed altri ancora – l’ha portata a dividere il palco o lo studio di registrazione con alcune stelle di prima grandezza del panorama internazionale come Youssou N’Dour, Patti Smith, Hector Zazou, James Reid. Protagonista di grandi eventi e tour teatrali, in cui l’artista ha coinvolto ampie platee grazie a un carisma naturale e una voce potente e riconoscibile.

Vasco: Non Stop Live Festival 2020

Vasco Non Stop Live Festival
Vasco Non Stop Live Festival

Vasco. Non Stop Live Festival

Irene Grandi aprirà i concerti
del 19 e 20 giugno al Rock in Roma
(Circo Massimo)

Vasco Non Stop Live Festival. Sarà Irene Grandi la special guest dei concerti di Vasco il 19 e 20 giugno al Rock in Roma al Circo Massimo.
L’artista toscana è attualmente in gara al Festival di Sanremo con il brano Finalmente Io, scritto per lei proprio da Vasco con Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi.

Proseguono nel mentre i preparativi per il Vasco Non Stop Live Festival che vedrà il Komandante esibirsi il 10 giugno a Firenze Rocks (Visarno Arena), il 15 agli I-Days al Mind Milano Innovation District (area expo), con due concerti il 19 e 20 giugno al Circo Massimo in occasione del Rock in Roma e, infine, il 26 giugno all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Calendario Vasco Non Stop Live Festival
10 Giugno 2020 Firenze Rocks – Visarno Arena
15 Giugno 2020 I-Days 2020 – Mind Milano Innovation District (area expo)
19 Giugno 2020 Rock in Roma – Circo Massimo
20 Giugno 2020 Rock in Roma – Circo Massimo
26 Giugno 2020 Imola – Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari

I biglietti del Vasco Non Stop Live Festival sono disponibili su Vivaticket.it, Ticketmaster.it e TicketOne.it

Virgin Radio è la radio ufficiale del Non Stop Live Festival