“Stasera Italia Estate”

Stasera_Italia_-_Rete_4
Stasera_Italia_-_Rete_4

Questa sera, sabato 13 luglio, alle ore 20.30 su Retequattro, nuovo appuntamento con “Stasera Italia Estate”, il programma di informazione condotto da Giuseppe Brindisi con Veronica Gentili.

Tra i temi della puntata: la presunta trattativa per finanziamenti russi alla Lega e il processo mediatico al vicepremier Matteo Salvini. E ancora, l’immigrazione: secondo i dati dell’Eurostat i rimpatri sono diminuiti del 25%.

Al centro del dibattito anche la premiazione a Parigi della capitana Carola Rackete e un collegamento dalla Liguria con i nuovi coordinatori di Forza Italia Giovanni Toti e Mara Carfagna.
Tra gli ospiti: l’eurodeputata Elisabetta Gardini (FdI), Marco Rizzo (Partito Comunista italiano), la presidente Colap Emiliana Alessandrucci e i giornalisti Antonio Caprarica e Daniele Capezzone.

Milano, aggiornamenti sulla sicurezza

Riccardo De Corato
Riccardo De Corato

L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale della Regione Lombardia Riccardo De Corato commenta gli ultimi arresti avvenuti a Milano e provincia che hanno riguardato 2 peruviani ed una donna cubana.

 “Tre episodi simili in nove giorni nel milanese – ha dichiarato l’assessore De Corato – l’arresto casuale (perché investita) di una donna cubana, senza documenti, ricercata per omicidio in Perù; l’arresto di un peruviano in piazzale Lima sul quale pendeva un mandato di cattura internazionale per scontare una pena in carcere di 20 anni e, lo scorso 11 febbraio, un altro peruviano è stato arresto a Pero, anche lui causalmente perché investito. Anche su quest’ultimo pendeva un mandato di cattura internazionale per una condanna a
15 anni di reclusione per omicidio”.

 “È evidente – ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza – che serve incrementare i controlli di Polizia. Ovviamente ringraziamo le Forze dell’Ordine per il lavoro costante che svolgono, ma in alcune zone più frequentate dagli stranieri, come il quadrilatero viale Monza, via Padova, corso Buenos Aires e Piazzale Loreto, bisogna aumentare i controlli”.

 “I due peruviani e la cubana arrestati – conclude l’assessore – erano ricercati a livello internazionale per crimini commessi in Perù, sono stati ritrovati nel capoluogo lombardo ed in provincia. Nella Città Metropolitana di Milano sono 9.970 i clandestini provenienti dall’America Latina, 14.540 in tutta la regione. E’ facile ipotizzare che tra loro possano nascondersi altri criminali ricercati a livello internazionale.
La concentrazione degli irregolari a Milano è molto alta.
Secondo l’Orim (Osservatorio regionale per l’integrazione e la
multietnicità) e Polis Lombardia in città sono 48.900.

Milano: condannati gli aggressori di dipendenti Atm

Assessore-De-Corato
Assessore-De-Corato

L’assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia Riccardo De Corato ha espresso soddisfazione per la condanna degli aggressori ai dipendenti dell’Atm di Milano per l’episodio dello scorso 21 marzo.

 “Apprendo positivamente che i due aggressori ai dipendenti dell’Atm sono stati condannati per interruzione di pubblico servizio e violenza a incaricati di pubblico servizio – dichiara l’assessore”.

“I due cugini erano stati arrestati in seguito all’aggressione avvenuta a Cadorna il 13 maggio, a calci e pugni di due dipendenti dell’Azienda dei trasporti milanesi, intervenuti a difesa di un collega autista – prosegue -.Purtroppo queste condanne non apriranno loro, come il più delle volte accade, le porte del carcere e magari, domani, i tre lavoratori Atm si troveranno nuovamente faccia a faccia con l’arroganza dei loro aggressori. Ormai lavorare sui mezzi pubblici a Milano comporta il rischio per la propria incolumità”.

 “Per questo, anche in vista dell’aumento del prezzo del biglietto a 2 euro già deciso dal sindaco – suggerisce De Corato – auspico che vengano messe in campo dall’azienda misure assicurative per i dipendenti, costretti ora a lavorare in un clima di insicurezza”.

 “Speriamo – conclude l’assessore alla Sicurezza – che l’ATM doti il personale di tessera di riconoscimento e fascia distintiva di Polizia Amministrativa previste dalla delibera approvata in Giunta regionale, su mia proposta, con l’intento di disincentivare aggressioni ai loro danni”.

“Notti di mezza Estate IX Edizione”

notti di mezza estate
notti di mezza estate

LO SCHERMO DELL’ARTE FILM FESTIVAL
“NOTTI DI MEZZA ESTATE IX EDIZIONE”
nell’ambito della rassegna Apriti Cinema!
presenta
TRE CORTI D’ARTISTA: L’IMMIGRAZIONE VISTA DA
ADRIAN PACI, ALTERAZIONI VIDEO, NICO ANGIULI
Firenze, Piazzale degli Uffizi
lunedì 9 luglio 2018 ore 22.00
L’ingresso alle proiezioni è gratuito fino ad esaurimento posti

(Italia, 2000, 7’), che ricostruisce un interrogatorio realmente subito in un comando di polizia italiano dall’artista albanese che, a causa di un’incomprensione, rischia di non avere più il visto di soggiorno;lunedì 9 luglio che trattano il tema della immigrazione: BELIEVE ME, I AM AN ARTIST, di Adrian PaciUna selezione di corti d’artista per la serata di

Adrian Paci, Believe me I am an artist, Courtesy l’artista, kaufmann repetto, Milano New York, Peter Kilchmann, Zurigo 3

BLACK RAIN (Italia, 2011, 11’) “turbofilm” del collettivo Alterazioni Video, in cui un giornalista sbarca sull’isola di Lampedusa per svolgere un’inchiesta sulla Black Rain: strano fenomeno meteorologico, simile alle rane delle Piaghe d’Egitto, per cui dal cielo cadono uomini africani vestiti da super-eroi;

BLACK RAIN di Alterazioni video Gommonauta_0084

TRE TITOLI dell’artista pugliese Nico Angiuli (Italia, 2015, 34’) che introdurrà il film in cui racconta la vita dei contadini di Cerignola in provincia di Foggia, confrontandola con le dinamiche di una comunità di donne e uomini ghanesi che occupano una serie di poderi abbandonati e lavorano i campi della frazione Tre Titoli, a pochi chilometri dalla cittadina pugliese.

Trenord: sicurezza delle stazioni lombarde

trenord
-trenord

“A seguito dell’incontro del 28 maggio scorso in Prefettura con RFI durante il quale sono state affrontate le questioni riguardati la sicurezza delle stazioni lombarde, gia’ oggetto di numerose segnalazioni da parte di cittadini utenti, Rete Ferroviaria Italiana ha trasmesso il piano di investimenti attraverso il quale saranno riqualificate una novantina di stazioni lombarde.

In ciascuna di queste saranno installati tornelli, recinzioni adeguate e sistemi di videosorveglianza”. Lo annuncia l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale.

“Tra le stazioni interessate ci sono tutte quelle di Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Abbiategrasso, Busto Arsizio, Cassano D’Adda, Codogno, Como S.Giovanni, Crema, Cremona, Lecco, Legnano, Lodi, Magenta, Rho, Sesto S.Giovanni, Sondrio, Varese, Vigevano, Voghera e Monza”.

“Si tratta di un primo passo molto importante – conclude l’assessore. E’ indispensabile tornare a ripristinare la legalita’ e la sicurezza per consentire a pendolari, utenti e personale di servizio di poter utilizzare i treni con serenita'”.