Bollate -TARI

comune_di_bollate
comune_di_bollate

In arrivo nei prossimi giorni i bollettini per il versamento TARi per le famiglie bollatesi. Per le aziende, invece, i bollettini verranno recapitati nel mese di ottobre.

Come precisato dall’Assessore ai Tributi Giuseppe de Ruvo, queste modalità rientrano nei provvedimenti assunti dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Francesco Vassallo, per alleviare le difficoltà dei cittadini in conseguenza della grave situazione economico-finanziaria provocata dall’emergenza epidemiologica del Coronavirus.

Le agevolazioni previste sono di tue tipi:
1) lo spostamento delle date di scadenza dei versamenti;
2) riduzioni per le categorie che maggiormente sono state penalizzate dalla pandemia.

A. Le famiglie (utenze domestiche) riceveranno gli avvisi di pagamento a fine giugno, con scadenza prima rata 31 luglio e seconda rata 31 ottobre: si potrà scegliere di pagare entrambe le rate entro il 30 settembre 2020.

Le famiglie in situazioni di maggior disagio (le stesse che già usufruiscono delle agevolazioni del bonus elettrico) potranno beneficiare del “bonus rifiuti”. Al proposito si attende il decreto governativo per la concreta applicazione dell’agevolazione. La copertura finanziaria per i minori incassi dovuti all’applicazione del “bonus” verrà fatta con fondi comunali.

B. Per le attività commerciali e imprenditoriali (cosiddette “utenze non domestiche”) è stata stabilita la riduzione del 30% sulla parte variabile della tariffa TARI per l’anno 2020. Tale benefico riguarda commercianti, artigiani, imprenditori, professionisti. Sono esclusi i negozi di alimentari e i supermercati che hanno sofferto meno della crisi. Complessivamente questa agevolazione comporta un onere per il Bilancio comunale di 150mila euro.

Per le categorie che hanno diritto allo sconto del 30 % sulla parte variabile, i bollettini riporteranno già gli importi scontati.

Gli avvisi di pagamento TARI verranno inviati nel mese di ottobre. Il pagamento potrà avvenire in tre rate con scadenze uguali per tutti, alimentari e supermercati compresi, il 31 ottobre e 31 dicembre 2020 e il 31 marzo 2021. Anche il rinvio e il differimento dei pagamenti, insieme alla riduzione prevista per il 2020, vuole essere un ulteriore aiuto per la ripresa delle attività produttive.

Bollate: Il Comune cerca aiuto per 44 gatti

Gatti abbandonati
Gatti abbandonati

Bollate: Il Comune cerca aiuto per 44 gatti abbandonati di Bollate

Cura custodia e sostentamento di 44 gatti abbandonati di Bollate e che non sono inseriti in colonie feline. È questo l’obiettivo dell’Avviso predisposto dal Comune per individuare associazioni, cooperative o privati che gestiscono una struttura adibita a ricovero di animali d’affezione (ricovero/gattile), interessati a candidarsi per il servizio.
In questa fase le realtà interessate possono partecipare alla manifestazione di interesse, finalizzata a individuare i soggetti disponibili. Seguirà la gara per l’affidamento del servizio che avrà una durata di tre anni.
Le domande devono pervenire entro le ore 12 del 30 giugno 2020.
Per informazioni e chiarimenti contattare Fabio Panzeri, tel 02-35005245/488; email: fabio.panzeri@comune.bollate.mi.i

Il Bando è visionabile sul sito del Comune

Bollate: “La città dei giovani”

La città dei giovani
La città dei giovani

Bollate. Al via la raccolta di idee giovani per abbellire la città
Si chiama “La città è dei giovani” è un progetto pensato per dare spazio alla partecipazione attiva dei giovani alla vita sociale e politica delle città dove vivono. Una possibilità in più per proporre e progettare idee e per veder concretizzate azioni di riqualificazione e abbellimento della città, con l’obiettivo di rendere più funzionali gli spazi urbani.

Il progetto comincia con un monitoraggio per conoscere il pensiero dei giovani dai 15 ai 30 anni in merito alle città dove vivono e per raccogliere idee e proposte su possibili interventi di rigenerazione e valorizzazione.

Realizzato con il contributo di Regione Lombardia “La città è dei giovani” e in collaborazione con Anci Lombardia, il progetto vede la partecipazione di quattordici soggetti con capofila il Comune di Garbagnate Milanese. Oltre ai Comuni dell’Ambito Territoriale (Baranzate, Bollate, Cesate, Novate Milanese, Paderno Dugnano, Senago e Solaro), partecipano Fondazione Archè; Cooperativa TreEffe; la Comunità Pastorale Santa Croce con i suoi Oratori e la Parrocchia SS Eusebio e Maccabei di Garbagnate; Afol Metropolitana con il CFP di Cesate; Azienda Consortile Comuni Insieme per lo Sviluppo Sociale; Associazione Settebellezze.

Per partecipare al monitoraggio è necessario compilare il questionario pubblicato sul sito del Comune nella notizia dedicata

Link questionario: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScyduvnEV6IAkMQ1sU-lx1YONgmMBsg2PcDkWeRIHEang7HJA/viewform

Bollate: Scarti vegetali e ingombranti

comune bollate
comune bollate

Il Comune informa che per la raccolta degli scarti vegetali e per i rifiuti ingombranti i cittadini possono recarsi direttamente alla Piattaforma ecologica di via Pace, aperta dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00; la domenica dalle 09:00 alle 12:00.

Al momento, vista l’emergenza Coronavirus, non verrà ripristinato il servizio di raccolta degli scarti vegetali a domicilio che sarebbero dovuti iniziare il giorno 09 marzo 2020. È invece sospeso il servizio di raccolta gratuita degli ingombranti a domicilio, ad esclusione delle prenotazioni già effettuate.

Informiamo anche la cittadinanza che l’ingresso alla piattaforma ecologica è prevista per un numero di 5 cittadini contemporaneamente.

Medaglia d’Onore a un cittadino bollatese

shoah-
shoah-

Si terrà lunedì 27 gennaio, in occasione del “Giorno della Memoria” la consegna delle medaglie concesse, con decreto del Presidente della Repubblica, ai cittadini italiani, deportati ed internati nei lager nazisti e ai familiari dei deceduti. Tra gli altri, il prestigioso riconoscimento sarà consegnato anche a Emanuele Plati, cittadino del Comune di Bollate, familiare di Giancarlo Plati, deportato e internato in campo di concentramento.

L’iniziativa, alla presenza del Prefetto di Milano Renato Saccone, vedrà anche la partecipazione del Sindaco di Bollate Francesco Vassallo e si terrà alle ore 10,30 del 27 gennaio all’Istituto d’Istruzione Superiore Carlo Cattaneo di Milano, in piazza Vetra n. 9. Durante la cerimonia, gli studenti dell’istituto leggeranno brani dal saggio “I sommersi e i salvati” di Primo Levi.