Milano – Atm Mobility

atm
atm

Per la prima volta Atm è Mobility partner di RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO. In occasione del grande spettacolo in piazza Duomo, sabato 16 giugno Atm ha predisposto un servizio straordinario con metropolitane potenziate e orario prolungato fino a tarda notte.

Le metropolitane chiudono più tardi – Le linee M1 e M3 prolungano l’orario con ultimi passaggi in centro all’1:10 circa (la M1 prolunga il servizio nelle tratte Sesto FS-Bisceglie e Sesto FS-Molino Dorino).

Per raggiungere la piazza del Duomo – è possibile usare le stazioni vicine di Cordusio, San Babila, Montenapoleone e Missori. A partire dalle 12:30 sarà chiusa la stazione M1-M3 di Duomo su disposizione delle autorità di pubblica sicurezza. Per cambiare linea si suggeriscono le stazioni di Centrale, Loreto o Cadorna.

Parcheggi aperti fino alle 2 – Prolungano l’orario di apertura fino alle 2:30 di notte i parcheggi di interscambio con le stazioni della metropolitana di Gobba, Famagosta, San Donato, Maciachini, Molino Dorino, Lampugnano e Bisceglie.

MODIFICHE AI TRAM 2, 3, 12, 14 e 16 – Su disposizione delle autorità di pubblica sicurezza, dal primo pomeriggio le linee 2, 3, 12, 14 e 16 saranno temporaneamente deviate e subiranno rallentamenti. Informazioni sui percorsi modificati si trovano sul sito e sull’app Atm. Per pianificare il proprio viaggio, è consigliabile considerare le linee metropolitane.

Assistenza e informazioni – Sabato gli Assistenti alla clientela saranno a disposizione dei passeggeri nelle stazioni vicine a piazza del Duomo per dare informazioni e per vendere i biglietti. Maggiori informazioni si trovano sul sito www.atm.it, sull’app mobile alla voce News. Gli account Twitter @atm_informa e @atmtravelalerts daranno informazioni, aggiornamenti e risposte in tempo reale fino a tarda notte.

Campagna comportamentale di Atm

campagna comportamentale dell' Atm
campagna comportamentale dell’ Atm

Parte oggi la nuova che ha l’obiettivo di sensibilizzare tutti i passeggeri al rispetto delle regole di convivenza civile e far sì che le buone abitudini aiutino anche a migliorare il servizio offerto da Atm.

Quattro i soggetti che scendono in campo: la campagna vede protagonisti i volti dei passeggeri Beatrice, Paolo, Lorenzo e Marco che, con un tono nuovo e un gioco di ruoli, invitano a riflettere sui propri atteggiamenti che spesso in modo involontario creano disagio agli altri e a volte intralciano anche il buon funzionamento del servizio di trasporto.

Il messaggio a lasciare il posto agli anziani, alle donne incinte e a tutti i passeggeri che ne hanno più bisogno viene veicolato da Lorenzo che nelle vesti del “re del menefreghismo” non si accorge di una giovane donna in dolce attesa alle sue spalle perché concentrato sul suo smartphone.

Marco, invece, “campione di spinte metropolitane” ricorda a tutti che bisogna sempre lasciar scendere prima di salire. L’invito a moderare il tono della voce ha come soggetti Beatrice e Paolo, che ironizzano sulla loro intensità “con vocalizzi da veri soprani o tenori” mentre parlano al cellulare.

La campagna che parte oggi proseguirà fino a metà luglio sarà affissa nelle stazioni della metropolitana, sui mezzi di superficie e alle fermate dei mezzi.

Questa è la prima parte di una campagna più articolata, che ha come obiettivo quello di diffondere una cultura responsabile del trasporto pubblico. A luglio e poi ancora a settembre la campagna comportamentale proseguirà con altri soggetti e messaggi di sensibilizzazione al rispetto delle regole per un buon viaggio.

Atm: incidente bus linea 95

Luca Bianchi -  presidente Atm
Luca Bianchi – presidente Atm

Il presidente di Atm, Luca Bianchi, il Consiglio di Amministrazione, il direttore generale, Arrigo Giana, unitamente a tutti i dipendenti dell’Azienda, esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa del signore coinvolto nell’incidente di questa mattina in via Pepere,
un tragico evento.

Atm è vicina al dolore di tutta la sua famiglia.

Milano: Novità in arrivo per il trasporto pubblico

granelli
granelli

A seguito della proroga del contratto di servizio tra Comune di Milano e Atm, l’Azienda di trasporti, in fase di contrattazione, si è impegnata a fornire servizi aggiuntivi a parità di risorse. La programmazione, a cura del Comune di Milano, ha puntato su linee notturne, potenziamento del servizio nei quartieri di periferia e prolungamento dell’orario invernale.

“Come Comune siamo fortemente impegnati a migliorare il trasporto pubblico – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità -. Rendere sempre più capillare e diretto nei quartieri il servizio e prolungarlo nelle ore notturne significa consentire ai cittadini di abbandonare l’uso quotidiano dell’auto, migliorare la qualità dell’aria ma anche dare un incentivo alle attività commerciali e imprenditoriali della città”.

Una nuova linea circolare attiva tutte le notti: la N25/N26 – Dal 2 maggio sarà istituita una nuova linea bus circolare notturna, la N25/N26 che percorrendo tutta la Cerchia dei Bastioni tutte le notti collegherà anche Centrale Fs M2/M3 a Cadorna Fn M1/M2 e favorirà l’interscambio con le stazioni metropolitane e ferroviarie.

Il nuovo servizio notturno si aggiunge a quello attivo tutte le sere con le sostitutive delle linee metropolitane e con i filobus delle linee 90/91.

La nuova linea assorbe e sostituisce, con un percorso più ampio, la precedente linea N6, finora attiva solo nelle notti del weekend. Le principali fermate del percorso, effettuate in entrambe le direzioni, saranno le seguenti: Centrale M2/M3, Lima M1, piazza Cinque Giornate, Porta Romana M3, piazza Ventiquattro Maggio, Porta Genova M2, Cadorna Fn M1/M2, Triennale, corso Sempione, Garibaldi Fs M2/M5 per poi tornare in Centrale M2/M3.

Durante il weekend inoltre sono già attive le 9 linee della rete notturna che rispondono a una maggiore richiesta di mobilità nelle notti di venerdì e sabato. Questo consentirà a chi frequenta le aree più belle e più vive anche la sera della città come Arco della Pace, Darsena, Navigli, Isola e Garibaldi di lasciare a casa l’auto e usare i mezzi pubblici.

Più servizi nei quartieri di periferia – In superficie ci saranno potenziamenti di percorsi e modifiche per semplificare i collegamenti nei quartieri e con le linee della metropolitana. Avverranno in tre fasi:

Modifiche dal 14 maggio – La linea 40 sarà potenziata, in particolare nell’area Boccioni-Quarto Oggiaro-Affori-Niguarda, con 4 corse in più per direzione nelle due ore di punta, la linea semplifica i collegamenti fra numerose scuole superiori e con due linee della metropolitana e Fs. Le linee 64 e 80 avranno una fermata in più in via Novara/S. Elena per collegare meglio il quartiere di Quarto Cagnino.

Modifiche dall’11 giugno – La linea 86 sarà potenziata tra Cascina Gobba M2, Quartiere Adriano e Precotto M1 con 5 corse in più per direzione nelle due ore di punta. La linea 51 ripristina il percorso su via Murat, con un nuovo capolinea a Zara M3/M5. La linea 45 modifica il percorso passando per via Facchinetti e farà una nuova fermata in viale Corsica per servire meglio il quartiere Forlanini.
Modifiche da settembre – A partire da settembre, anche le linee 15, 24, 39, 46, 71 e 78 miglioreranno il servizio.

Comune di Milano e Atm stanno facendo le necessarie verifiche di fattibilità. In particolare il 15 sarà prolungato fino a Rozzano. Potenziamenti sulle altre linee che servono rispettivamente i quartieri Vigentino, Ortica (collegamento con le RSA anziani), Cantalupa.

Per quanto riguarda le linee 71 e 78 nelle prossime settimane l’Amministrazione condividerà con i Municipi le possibili alternative per migliorare il servizio dei due bus che servono il quartiere Barona e Sant’Ambrogio e il collegamento con la M2 Famagosta e Romolo e l’Ospedale San Paolo e Porta Ludovica (71).

La linea 78 nel quartiere di Quarto Cagnino facilitando i collegamenti con M5 San Siro e M1 Bisceglie e con l’Ospedale San Carlo.

Orario invernale – Il servizio di Atm in metropolitana prolunga l’orario invernale di due settimane. Infatti si è deciso che l’orario estivo entrerà in vigore solo a partire dal 21 luglio (lo scorso anno è partito l’8 luglio). Il servizio invernale di superficie viene prolungato di una settimana: le fermate di bus, tram e filobus cambieranno i propri tabellari a partire dal 7 luglio e non più dal 30 giugno.

Atm: In arrivo nuovi filobus

Solaris Bus
Solaris Bus

Prosegue l’impegno di Atm per un sistema di trasporto urbano in un’ottica sempre più sostenibile ed elettrica: a partire dalla primavera del 2019, 80 nuovi filobus da 18 metri inizieranno a percorrere le strade milanesi.

E’ stato, infatti, aggiudicato oggi l’appalto – a seguito di procedura di gara ad evidenza pubblica – all’azienda polacca Solaris Bus & Coach SA. Si tratta di un accordo quadro per la fornitura di 80 nuovi filobus per un valore totale dell’investimento pari a 61,5 milioni di euro. Il primo contratto applicativo consiste nella fornitura di 30 filobus da 18 metri.

I nuovi mezzi andranno a sostituire progressivamente tutti i filobus da 12 metri e quelli da 18 metri più anziani, incrementando così l’offerta di trasporto con l’obiettivo di migliorare il comfort di viaggio con mezzi tecnologicamente all’avanguardia, più silenziosi e molto più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale.

Un investimento importante di rinnovo della flotta che rientra nel piano full electric, recentemente presentato dai vertici Atm e dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala, che ha l’obiettivo di rendere la flotta 100% elettrica nel 2030. Ad oggi già il 70% delle percorrenze di tutti i mezzi pubblici di Atm è alimentato elettricamente.

CARATTERISTICHE NUOVI FILOBUS – I nuovi mezzi saranno tutti dotati di impianto di climatizzazione, pianale ribassato, marcia autonoma elettrica in assenza di alimentazione dalla linea aerea e videosorveglianza per garantire un maggior livello di comfort e sicurezza per i passeggeri.