9.9 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

ROI Edizioni: “L’era della dopamina” di Anna Lembke

Come mantenere l’equilibrio nella società del “tutto e subito”

Benvenuti nell’era delle dipendenze: esce anche in Italia un nuovo studio illuminante sulla ricerca del piacere e sulla dipendenza

L’era della dopamina di Anna Lembke, psichiatra esperta nel trattamento delle dipendenze, parla del piacere, ma anche del dolore, esplorando le insidie della società digitalizzata di oggi, e spiegando come fare per ritrovare l’equilibrio. Gli esseri umani sono programmati per avvicinarsi al piacere ed evitare il dolore: è un istinto che risale a milioni di anni fa, a un tempo in cui le persone dovevano procurarsi in modo autonomo cibo, vestiti e riparo ogni giorno, o rischiare la morte. Ma Anna Lembke sostiene che nel mondo di oggi, perlomeno quello occidentale, tali esigenze di base siano spesso facilmente disponibili: e questo cambia l’equazione. Oggi, infatti, tutto è a portata di clic: non è mai stato così facile avere accesso alla soddisfazione dei nostri desideri. Siamo circondati di stimoli in grado di provocare il rilascio di dopamina nel cervello, il neurotrasmettitore che attiva i nostri circuiti del piacere e della gratificazione immediata.

«La comprensione della relazione tra piacere e dolore», scrive l’autrice, «è diventata, oggi più che mai, essenziale per una vita ben vissuta. Perché abbiamo trasformato il mondo, che era caratterizzato dalla scarsità̀, in un luogo contraddistinto da una traboccante abbondanza: droga, cibo, notizie, gioco d’azzardo, shopping, gaming, texting, sexting, Facebook, Instagram, YouTube, Twitter…» E l’altra faccia di questa medaglia è la dipendenza, che alla lunga sostituisce le sensazioni di piacere con dolore e insoddisfazione, senza però rompere il circolo vizioso della ricerca di ricompense. Tanto maggiore è il rilascio di dopamina in seguito a un’azione, all’utilizzo di uno strumento, al consumo di una sostanza, tanto più forte è la possibilità di sviluppare dipendenza dalla stessa.

Ne L’era della dopamina, l’autrice offre un’interessante “lezione” di neuroscienze: il cervello elabora sia il piacere sia il dolore nelle stesse strutture neurali, ed entrambi funzionano come fattori opposti che determinano un equilibrio. E, a lungo andare, si instaura un’abitudine di consumo compulsivo per far sì che il dolore sia annullato dal piacere, che deve essere sempre più intenso della volta precedente. Quando desideriamo il cioccolato senza dover porci un limite, che un film o il tempo dedicato a un videogioco non finisse, quando siamo vittime di shopping compulsivo, quando passeremmo ore connessi allo smartphone che ci somministra “dopamina digitale”, quello è il momento del desiderio in cui la bilancia del piacere del cervello si inclina dalla parte del dolore.

La dipendenza è un comportamento compulsivo che continua nonostante il danno che causa, ed è un’epidemia mondiale. E «chi può insegnarci come si può superare il consumo compulsivo meglio di coloro che si sono rivelati vulnerabili a esso? Ovviamente, le persone più adatte sono quelle che hanno manifestato delle dipendenze.» Attraverso la vasta raccolta di storie reali di alcuni pazienti dell’autrice vittime di dipendenze e alle spiegazioni puntuali basate sulle più recenti ricerche scientifiche delle neuroscienze, Anna Lembke esplora le insidie della moderna società digitalizzata e spiega come ritrovare l’equilibrio. «Vi esorto a trovare un modo che vi consenta di immergervi completamente nella vita che vi è stata donata» scrive Anna Lembke. «Le ricompense, che vi consentiranno di trovare e mantenere l’equilibrio, non sono né immediate né permanenti. Richiedono pazienza e cura.»

«La dottoressa Lembke continua ad esplorare la dicotomia tra la ricerca di un colpo di dopamina facilmente accessibile – dai nostri telefoni, dal gioco d’azzardo o da un sacchetto di Fritos – e il mantenimento di una vita sana, produttiva e stabile.» – New York Times

«La dottoressa Anna Lembke è un mago nel capire perché siamo dipendenti dalle cose – e come possiamo goderci le cose piacevoli in dosi più sane.» – The Guardian

«Una buona educazione sulla dipendenza, storie di casi affascinanti e una formula sensata per il loro trattamento.» – Kirkus Review

www.roiedizioni.it

Per altre notizie relative al tema Libri Dietro la Notizia

Articoli

Franco Mussida: 14 aprile in concerto all’Auditorium San Fedele di Milano

Il 14 aprile FRANCO MUSSIDA torna in concerto all’Auditorium San Fedele di MILANO (Via Ulrico Hoepli, 3/b – ore 21.00), per presentare live i...

Gué a Milano all’Ippodromo SNAI San Siro

Gué, Con il suo ultimo album Madreperla, ha già raggiunto la certificazione come disco d'oro, ha debuttato al primo posto della classifica FIMI-GfK in...

Casa Sanremo writers 2023: selezionati 12 scrittori della SBS Comunicazione

Una vetrina letteraria Nazionale, tra le più ambite nel panorama letterario italiano ospita, dal 6 al 10 febbraio, al Palafiori, ben 12 scrittori della...
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Franco Mussida: 14 aprile in concerto all’Auditorium San Fedele di Milano

Il 14 aprile FRANCO MUSSIDA torna in concerto all’Auditorium San Fedele di MILANO (Via Ulrico Hoepli, 3/b – ore 21.00), per presentare live i...

Gué a Milano all’Ippodromo SNAI San Siro

Gué, Con il suo ultimo album Madreperla, ha già raggiunto la certificazione come disco d'oro, ha debuttato al primo posto della classifica FIMI-GfK in...

Casa Sanremo writers 2023: selezionati 12 scrittori della SBS Comunicazione

Una vetrina letteraria Nazionale, tra le più ambite nel panorama letterario italiano ospita, dal 6 al 10 febbraio, al Palafiori, ben 12 scrittori della...

A Roma i vertici dello sport italiano al Meeting del Centro Sportivo Italiano

Con il saluto affettuoso al presidente Carlo Tavecchio si è aperto sabato mattina a Roma il Meeting nazionale dei dirigenti CSI, circa in 400...

«Legally Blonde», la rivincita delle bionde, il musical al TAM di Milano

Al Teatro Arcimboldi di Milano, «LEGALLY BLOND», i musical del riscatto delle bionde di tutto il mondo! Da mercoledì 1 fino a giovedì 5...