Dream Hit – The Social Talent

DreamHIT
DreamHIT

DOPO LE 4 AUDIZIONI, SONO

DEMONCANDY, PAULO, CIL e MICHELANGELO VOOD
I PRIMI FINALISTI DI DREAM HIT – THE SOCIAL TALENT!

NELLA SERATA DI RIPESCAGGIO DI DOMENICA 6 DICEMBRE ALLE 21
M¥SS KETA e CARL BRAVE insieme a GUGLIELMO SCILLA
SCEGLIERANNO IL QUINTO BRANO FINALISTA.

CI VEDIAMO IL 13 DICEMBRE CON LA FINALE!

Anticipato da DREAM HIT – THE SOCIAL CONCERT, che grazie a nomi come FEDEZ, ACHILLE LAURO, MAHMOOD, ELODIE, ERNIA, CARA, BEBA, M¥SS KETA e CARL BRAVE ha totalizzato già oltre 650 mila visualizzazioni, è partito domenica 22 novembre il primissimo social talent su IGTV d’Italia, alla ricerca della prossima hit dei sogni.

DREAM HIT è il nuovo progetto di DOOM Entertainment realizzato in collaborazione con il Main Partner Intesa Sanpaolo, nato per raccontare il ‘mestiere’ della musica, ma anche per sostenere le maestranze del settore ora in grandissima difficoltà. Grazie alla raccolta fondi attiva su For Funding in sostegno al fondo SCENA UNITA, alla quale Intesa Sanpaolo ha partecipato con una donazione di 300.000 euro, sono già stati raccolti oltre 530.000 euro, coinvolgendo più di 1.800 donatori.

Parliamo di Dream Hit – The Social Talent, il primo social talent show alla ricerca della hit dei sogni, durante il quale i giudici M¥SS KETA, CARL BRAVE più un giudice d’eccezione diverso per ogni puntata, hanno scelto i quattro brani finalisti nel corso delle audizioni, tra 12 brani selezionati fra tutti quelli candidati al social talent.

Domenica 6 dicembre in una diretta sul canale Instagram di Dream Hit M¥SS KETA e CARL BRAVE affronteranno insieme al presentatore GUGLIELMO SCILLA e al pubblico collegato l’ardua decisione di “ripescare” un quinto brano fra quelli presentati sinora, che andrà ad aggiungersi agli altri quattro sul palco della finale del 13 dicembre., ma soprattutto avrà come gli altri la grande chance di essere prodotto da un team di grandi professionisti che trasformeranno queste cinque canzoni in cinque potenziali hit pronte ad affrontare il mercato discografico!

Ma andiamo a conoscere meglio i primi quattro finalisti usciti dalle audizioni…

• 1° audizione, giudice ospite BOSS DOMS, vincitore: demoncandy, “thot”

Emanuele Cogoni, in arte demoncandy, ha 20 anni e arriva da Cecina (LI). Il nome d’arte nasce dal dualismo che si crea attorno al suo personaggio: un’anima dannata per via dell’ansia sociale che il ragazzo prova, ma che viene redenta dal grande cuore di chi insegue il suo sogno.

Inizia a fare musica fin dai suoi 16 anni, ma il suo primo lavoro uscirà solo 2 anni dopo, quando pubblicherà “Maka Maka”.

Astro nascente dell’underground, è riuscito a ritagliarsi un proprio spazio nel panorama SoundCloud italiano, dove è attualmente riconosciuto e rispettato da gran parte degli utenti.

• 2° audizione, giudice ospite JO SQUILLO, vincitore: PAULO, “AD UN PARTY”

Sergio Valvano ha scelto il suo secondo nome come nome d’arte: Paulo.

Classe 2002 di Calvagese della Riviera in provincia di Brescia, ha da sempre la passione per la musica ed è cresciuto scrivendo canzoni fin da piccolo.

Di recente ha iniziato a concretizzare i suoi brani collaborando con amici produttori, spinto anche dal recente successo del suo migliore amico, l’artista Blanco. Insieme hanno definito il proprio stile musicale seguendo una nuova wave che si ispira in parte al rock degli anni 2000.

Nei suoi testi tratta argomenti a lui familiari, come l’adolescenza che sta vivendo, facendosi portavoce dei problemi e delle emozioni della sua generazione.

• 3° audizione, giudice ospite LODO GUENZI, vincitore: Cil, “Il tipo strano”

Cil, pseudonimo di Leonardo Serenelli, nasce ad Ancona il 2 giugno del 2001 da madre cantante lirica coreana e da padre direttore d’orchestra italiano. Questo gli trasmette fin da sempre una passione per la musica; infatti si avvicina fin da bambino allo studio di diversi strumenti musicali, oltre che al canto.

Nel 2019 inizia a comporre e a scrivere musica di influenza itpop e pop, nella quale vengono affrontati i temi che più hanno caratterizzato la sua crescita. Da notare è il labor limae effettuato sui testi, che contribuisce a esplicare in maniera ricercata ma immediata la sua visione del mondo e le sue emozioni.

I suoi brani si contraddistinguono per un particolare utilizzo della metrica e per la presenza di linee melodiche semplici ma d’impatto.

• 4° audizione, giudice ospite BEBA, vincitore: Michelangelo Vood, “Campo minato”

Michelangelo Vood nasce ai piedi del Monte Vulture. Lì cresce circondato dalla natura incontaminata, che diventa un elemento cardine della sua produzione. Vood non è infatti solo il cognome della madre, alla quale dedica il suo percorso artistico, ma anche un richiamo alla parola “wood” (bosco).

Dopo il trasferimento a Milano, nel 2019 pubblica “Ruggine”, il suo primo singolo autoprodotto.

A settembre 2019 vince il concorso “Genova per voi”, indetto da Universal Music Publishing.

Il 23 giugno 2020 pubblica il suo EP di debutto “Rio nero”.

Chi si aggiungerà a loro sul palco della finale (e nelle playlist delle radio)?