“Sette coltelli”- singolo di debutto di Rosaspina

Cover Rosaspina Sette Coltelli
Cover Rosaspina Sette Coltelli

Sta per arrivare in radio e in tutti i webstore “Sette coltelli”, il singolo di debutto di ROSASPINA, giovane artista pop con sonorità R&B.

Brano introspettivo e delicato, “Sette coltelli” mira dritto al petto dell’ascoltatore, per trafiggerlo con le proprie emozioni affilate e per mandargli in frantumi le certezze che si era costruito.

Tuttavia “Sette coltelli” non è solo un singolo intimo e fragile ma anche un brano misterioso e ironico, di quell’ironia di chi sa di essere macchiato dentro ma non nasconde la propria personalità e il proprio passato e li espone per essere d’aiuto ad altri “Cresciuto tra streghe e tarocchi, giuro ho visto il male, con questi miei occhi”.

Ispirato al pop di Halsey, Miley Cyrus e The Weeknd, “Sette coltelli” rappresenta un brano in qualche modo autobiografico con il quale ROSASPINA ripercorre un evento doloroso della propria infanzia.

Il singolo figura inoltre come un’opera dicotomica: il primo elemento, sette, come l’età del ragazzo all’epoca o le sette, rappresenta il ramo familiare materno mentre il secondo protagonista, il coltello, sviscera e ricostruisce il lato peccaminoso e violento della famiglia paterna.

“Ho ancora i segni sulla pelle, prima chiamavi, chiamavi ma ora niente, cosa c’entro con questa gente?”

Con questo brano, l’autore punta ad essere compreso fino in fondo dai fan e dagli ascoltatori e a trovare altri ragazzi e ragazze che abbiano condiviso la stessa esperienza. “La musica infatti serve a creare connessioni”.

Ma ROSASPINA è anche una star esuberante sui propri social, al quale piace essere particolare, osservato e al centro dell’attenzione. Super bright ed estroverso, talvolta l’artista è però catturato dal suo lato più dark come dimostrerà, nel videoclip del brano, alcune delle cui foto sono già disponibili sul suo profilo instagram.

“Sono la mela nel tuo Eden/ ma tu sei solo una serpe/ ed è una vita che aspetto il momento di dirvi/ che non vi devo un bel niente”