Corretto smaltimento di mascherine e guanti

mascherine
mascherine

“Non gettarli a terra!”: questo il titolo della campagna di comunicazione lanciata dalla Città metropolitana di Milano per sensibilizzare i cittadini del territorio al corretto smaltimento dei DPI (dispositivi di protezione individuale) usati per la prevenire la diffusione del coronavirus.

L’invito, raccolto e condiviso da molti comuni del territorio, è quello di smaltire correttamente le mascherine e i guanti usati nel rifiuto indifferenziato, possibilmente usando due sacchetti uno dentro l’altro, affinché non vengano dispersi nell’ambiente.

A causa di errati comportamenti di alcuni si è verificato un aumento di abbandono di questi dispositivi non biodegradabili lungo i marciapiedi e in aree verdi, abbandono che, oltre a inquinare l’ambiente, può portare a rischi sanitari.

“Credo che in questo momento di emergenza sia doveroso pensare al prossimo e alla salvaguardia dell’ambiente: mascherine e guanti dopo l’utilizzo non devono essere dispersi nell’ambiente.”, così Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana di Milano.

La campagna, declinata attraverso materiale cartaceo e web, vede coinvolti anche i supermercati affinché non solo i clienti ma anche i dipendenti possano smaltire i dispositivi di protezione in maniera corretta.