XXII Giornata Bambini Vittime

locandina
locandina

“Impegno senza sosta!”. Questo il tema della XXII “Giornata bambini vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza contro la pedofilia” che quest’anno sarà celebrata da Meter dal 25 aprile al 6 maggio.

Domenica 6 maggio l’associazione, insieme ai tanti che aderiranno all’ iniziativa, sarà presente in Piazza San Pietro alla recita del Regina Coeli, come ogni anno, per ricevere il “saluto speciale” e il messaggio di Papa Francesco. Ogni anno in Piazza S. Pietro sono state presenti tante famiglie, molte vittime: la loro presenza è il più forte e significativo segno della giornata.

La Giornata si celebra dal 1995. Lo scopo è “ricordare che c’è un bambino da salvare, aiutare, liberare, tutelare. Un bambino da accogliere, da far crescere con dignità nel rispetto della sua fragile condizione umana. Se è vero che stiamo dalla parte dei piccoli e dei vulnerabili, dovremmo tutti aderire, venire a Roma, sostenerci a vicenda.

“Ci sono tanti bambini – spiega don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente di Meter onlus – che hanno bisogno del nostro impegno, costante e duraturo nel tempo, non certamente occasionale ed improvvisato. È drammatico, nel nostro tempo, caratterizzato dall affermazione dei diritti umani, dover dedicare per la ventiduesima volta una Giornata ai bambini vittime della violenza e dello sfruttamento sessuale”.

È “inconcepibile ed impensabile – prosegue don Di Noto – dover insistere nell’azione per difendere i piccoli innocenti: invero, tali violenze indescrivibili non dovrebbero esistere. Tuttavia accadono. Abusi e violenze che spesso si tende a giustificare in nome di un’atavica rassegnazione: sono sempre accaduti e accadranno sempre”.

“L’impegno di quanti si prodigano per migliorare la condizione dell’infanzia e dell’adolescenza”, deve allora “continuare indefettibile e senza sosta. Un impegno che aiuti la società a non cedere alla rassegnazione e al silenzio. Un impegno che scuota la co¬scienza di ogni singolo individuo di fronte a tali comportamenti deviati e aberranti che costituiscono un vero e proprio crimine contro l’umanità intera”.

Con questo “spirito – aggiunge il sacerdote – impegniamoci a celebrare la XXII Giornata contro la pedofilia”, diffondendo “la cultura del rispetto dei bambini, della loro persona, ponendo l’accento sull’aspetto relazionale e quindi anche spirituale dell’operare con essi, contribuendo in tal modo al progresso materiale e spirituale della società”.

Per aderire alla XXII GBV basta consultare il sito di Meter onlus www.associazionemeter.org dove in lingua italiana, francese, inglese, russa e olandese è possibile consultare la lettera di invito, il manifesto, la preghiera per la Giornata, il modulo di adesione e come partecipare.