Storie fuorigioco

storie fuorigioco
storie fuorigioco

Sei racconti per vincere la partita contro la discriminazione, «la partita da giocare ogni giorno e in ogni contesto della vita»: sono le «storie di persone, al di là di ogni etichetta», raccolte dall’attivista GLBTI Rosario Coco nel volume appena pubblicato dalla casa editrice indipendente Villaggio Maori nella collana La Modesta che affronta le questioni di genere, il femminismo e l’identità sessuale.

«Storie fuorigioco – si legge nella quarta di copertina – racconta amori, tabù e pregiudizi che si annidano dentro e fuori un campo di calcio, all’interno di una società che fa ancora fatica ad accettare l’amore indipendentemente da chi lo prova e verso chi».

Un libro – spiega Erica Donzella, che ne è editor – «per chi, come me, conosce la rabbia del voler tirare calci a un pallone per affermare il proprio corpo, la propria identità e per vincere, ancora una volta, la paura di essere esclusa dalla gioia della vita».

Ed è un libro militante che si iscrive nell’intensa attività divulgativa di Coco, laureato in Filosofia del Linguaggio a Pisa e poi specializzato in Bioetica alla Sapienza di Roma e in Management dello Sport all’Università Link Campus.

Coco infatti è coordinatore per Aics/Gaycs del progetto europeo di ricerca e formazione “Outsport” sulle discriminazioni sessuali nello sport, fa parte del comitato di Gaynet che collabora ai programmi di formazione dell’Ordine dei Giornalisti e collabora con le testate online gaynews.it e prideonline.it.