Cannabis Light

marco frati e alberto marcellini
marco frati e alberto marcellini

Sono più di 400 i negozi dedicati alla vendita della canapa legale per un giro d’affari di 1,4 miliardi di Euro e milioni di consumatori sul territorio nazionale.
Questi i numeri da capogiro del fenomeno “Cannabis Light” che da mesi interessa e fa discutere l’Italia.

Ma chi è il consumatore medio?
«A pochi mesi dall’apertura delle vendite sul portale navira.it, grazie a centinaia di transazioni già finalizzate ed al monitoraggio dei social media, oggi siamo in grado di profilare il nostro utente medio: è di sesso maschile, ha 32 anni e risiede a Roma» spiega Marco Frati, co-founder di navira.it

«Ci saremmo aspettati una clientela più giovane in cerca di prodotti di qualità e rispettosi della legge, invece la cannabis light attira una fascia di consumatori più adulti in cerca di un momento di relax alla fine di una giornata lavorativa stressante.» continua Alberto Marcellini, co-founder di navira.it

Sono centinaia le richieste di adesione al progetto franchising giunte in poche settimane, progetto che vedrà in aprile l’apertura del primo punto vendita fisico NAVIRA a Iseo (BS).

|