Ritrovare Lanfranco. Due opere a confronto – Palazzo spada

locandina
locandina

Il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, presenta alla Galleria Spada, diretta da Adriana Capriotti, un’iniziativa dedicata ad uno dei maggiori artisti del Seicento, il pittore emiliano Giovanni Lanfranco.

Concepita congiuntamente ad una giornata di studi specialistica che si terrà a Palazzo Spada il 13 febbraio, l’esposizione consentirà, dal 14 al 19 febbraio, il confronto diretto tra il dipinto della Galleria Spada raffigurante il Giovane col berretto piumato e il quadro con il Ritorno del Figliol Prodigo, un’opera già in collezione Giustiniani, recentemente riemersa agli studi e presentata per la prima volta al pubblico italiano.

La riscoperta del ragguardevole dipinto, attualmente conservato in una raccolta privata, ha permesso di integrare la conoscenza di Lanfranco attorno alla metà degli
anni venti del Seicento, nella piena maturità del pittore parmense, e di ricostruire l’avventura dell’opera attraverso i suoi percorsi europei a partire dall’Ottocento.

Nell’occasione, il dipinto si affiancherà eccezionalmente al Giovane con il berretto piumato conservato sin dal Seicento nella collezione Spada, un’opera riportata a Lanfranco già negli anni Settanta del Novecento dal massimo conoscitore del pittore, lo storico dell’arte tedesco Erich Schleier.

L’iniziativa, che intende conciliare la dimensione di studio che maggiormente si addice ad una collezione storica barocca come quella della Spada con la più ampia diffusione al grande pubblico di capolavori raramente visibili, è anche l’occasione per far conoscere alcune dinamiche di recupero che si svolgono sul mercato internazionale dell’arte, dove gli antiquari italiani Umberto Giacometti e Miriam Di Penta individuarono a suo tempo il Ritorno del figliol prodigo proprio sulla base del
dipinto della Galleria Spada.

Viene, dunque, evidenziata l’importanza della conoscenza del museo e delle sue collezioni anche in rapporto alla possibilità di rintracciare opere disperse, dando conto del frutto del lavoro di studio congiunto tra le diverse professionalità dell’arte.

L’esposizione Ritrovare Lanfranco: due opere a confronto si svolgerà da mercoledì 14 a lunedì 19 febbraio 2018 negli orari di apertura del museo (tutti i giorni, martedì escluso, 8.30 – 19.30. La biglietteria chiude alle ore 19.00).