“La città degli animali”: libro di Danilo Mainardi

la città degli animali - copertina
la città degli animali – copertina

Gabbiani che aggrediscono colombi in piazza San Pietro a Roma e passerotti che alle prime luci dell’alba si avventano su qualche giovane geco inesperto, attardatosi sui muri degli antichi palazzi veneziani. Volpi che vivono stabilmente nel cuore di molte città europee, cinghiali che circolano liberi nel nostro Paese da nord a sud e, talvolta, persino lupi che abbandonano le zone collinari e montagnose per spingersi a ridosso dei centri abitati.

È tanta ormai la zoologia presente nelle nostre città. Mammiferi, anfibi, rettili, uccelli, invertebrati, pesci, compongono una fauna urbana che, insieme alla flora, ha creato una biodiversità ricca di specie entrata a far parte delle nostre vite. Animali selvatici e domestici, penetrati spontaneamente o introdotti in vario modo nelle nostre realtà metropolitane e periferiche, che hanno cambiato, oltre alle proprie abitudini, i nostri paesaggi e i nostri comportamenti.

Con un linguaggio semplice e il consueto rigore di scienziato, Mainardi ci spiega le ragioni di questa colonizzazione e si sofferma sugli adattamenti che i nostri coinquilini non umani acquisiscono con la loro nuova vita urbana; adattamenti che interessano il comportamento sociale, le modalità di riproduzione e di allevamento della prole, la dieta e il reperimento del cibo. Perché, sostiene il noto etologo, le città del futuro saranno sempre più multietniche (animali umani), ma anche multirazziali (animali domestici) e multispecifiche (animali selvatici), e solo conoscendo a fondo i nostri concittadini potremo convivere tutti felicemente.

L’AUTORE

Danilo Mainardi, etologo, ecologo e divulgatore scientifico, è professore emerito di Ecologia all’Università Ca’ Foscari di Venezia e direttore della Scuola internazionale di etologia di Erice. È presidente onorario della LIPU (Lega italiana protezione uccelli), membro di accademie e società tra cui l’Accademia Nazionale delle Scienze (dei Quaranta) e l’International Ethological Society di cui è stato presidente. Collabora con il Corriere della Sera ed è ospite abituale di Piero Angela a Superquark. Per Cairo ha pubblicato i saggi Nella mente degli animali (2006), La bella zoologia (2008), L’intelligenza degli animali (2009), Il cane secondo me (2010), Noi e loro (2013), L’uomo e altri animali (2015) e i «gialli etologici» L’acchiappacolombi (2008), Un innocente vampiro (2010) e Le corna del Cesare (2012).