EA7 Emporio Armani Olimpia Milano – Dolomiti Energia Trento

EA7 Olimpia Milano-Dolomiti Energia Trento
EA7 Olimpia Milano-Dolomiti Energia Trento

L’inizio di Milano è da film Horror puro, di quelli veramente inquietanti vietati ai minori, ma anche ai maggiori, di qualsiasi età. In meno di 5 minuti gli ospiti sono già sopra di 15 con le scarpette rosse, ferme a guardare a quota zero, capaci solo di colpire da ogni zona del campo più ferri che in una bottega di un fabbro.

È capitan Gentile a rompere l’imbarazzo e scacciare i mostri delle Dolomiti firmando i primi 4 punti griffati Emporio. Altri 2 contropiedi di Sanders e ancora del capitano fanno ben sperare e sono preludio del finale di frazione targato Lafayette che, con 5 punti consecutivi, limita i danni alla prima sirena sul 13 a 21.

Milano, trascinata ancora da Gentile, mette in campo la voglia e riceve dai 5000 sugli spalti di Desio l’energia per completare la rimonta già nel secondo quarto. Trento argina come può, ma l’ennesimo contropiede, questa volta di McLean, manda le squadre negli spogliatoi con l’Olimpia per la prima volta sopra 38 a 37.

Prova di fuga nella ripresa. Milano costruisce un parziale di 10 a 2 con Macvan e una delle rare fiammate di Simon fino a quel momento ancora in versione assente ingiustificato della serie. Rotto il ghiaccio l’arma letale croata piazza in 30 secondi dall’arco un uno due micidiale che vale il +11 sul 54 a 43.

L’Olimpia mantiene la doppia cifra di vantaggio fino all’ultimo intervallo.Nell’ultima brutta frazione non si segna più. Il 62 a 52 rimane scritto sui tabelloni per quasi 3 minuti, fino ai 4 punti consecutivi di Simon che sembrano tagliare le gambe a una Dolomiti troppo pasticciona. Milano è in totale controllo del match fino al passaggio a vuoto dell’ultimo inquietante minuto. Due triple di Lockett e un gioco da 3 punti di Pascolo rimettono tutto in discussione. Il gap è ridotto a solo 3 lunghezze con 28 secondi da giocare. I viaggi in lunetta di Simon e Gentile regolarizzano i battiti sugli spalti.

L’Olimpia vince 79 a 71 e vola con un convincente 2 a 0 nella serie che rimette nuovamente in cascina una buona dose di fiducia per i ragazzi di Coach Repesa, spesso smarrita in regular season.

(Stefano Daprile)