Merano. Riapertura Giardini di Castel Trauttmansdorff

veduta_autunnale_castello_di_sissi- turismo
Venerdì 15 marzo saranno riaperti a Merano (Bolzano) i cancelli dei Giardini di Castel Traumansdorff dedicati alla stagione dell’amore. Lo spettacolare anfiteatro botanico che ha fatto sognare migliaia di visitatori in quindici anni dall’apertura al pubblico dei Giardini di Sissi, questa primavera sarà l’occasione di visitare l’oasi del “Giardino degli innamorati”dedicata alle promesse d’amore.

Passeggiando sull’erba ammirando tra l’altro la rigogliosa fioritura degli oltre 400.000 tra tulipani, narcisi, pratoline, viole, nontiscordardimé e violacciocche sarà un incantesimo come ogni anno che saluteranno l’arrivo della primavera. Non mancheranno le  varietà rarissime di piante, lontani dalla frenesia e dal caos con una riflessione solitaria o una gita per tutta la famiglia.

Qui il mito di Sissi c’è ancora, l’amata imperatrice d’Austria, slanciata, sportiva e amante delle camminate che per prima scelse questo luogo come residenza estiva, contribuendo a rendere la città di Merano una vera e propria capitale delle vacanze.

Tra cascate variopinte di fiori, che di stagione in stagione sbocciano mutando l’aspetto del giardino, lo spettacolare anfiteatro botanico si appresta a vivere un altro anno ricco di successi. In questo scenario fiabesco infinite sono le sfumature che si schiudono di fronte allo sguardo stupito dei visitatori. Da maggio a giugno le regine del parco saranno invece le oltre 300 varietà di rose multicolore. Nei mesi estivi la profumata ed inebriante lavanda incornicia il castello e ad impreziosire come gioielli le acque del laghetto al centro del parco saranno le eleganti ninfee e i fiori di loto.

Novità: Il Giardino degli Innamorati Il “Giardino degli Innamorati”, la nuova e incantevole area del parco meranese inaugurata quest’anno, si erge quale rifugio segreto dedicato a chiunque voglia riscoprire sentimenti, ricordi ed emozioni attorniati dallo spettacolo suggestivo della natura. Gli innamorati, accolti dai delicati colori dei petali di rosa e dall’intensa fragranza del gelsomino stellato, si addentreranno in un percorso interiore nel paesaggio irrazionale dei sentimenti, circondati da opere artistiche, installazioni e citazioni letterarie che celebrano la potenza dirompente dell’amore, stimolando il dialogo.

Da uno specchio d’acqua si diramano tre padiglioni disposti a raggiera. Qui, circondati dal silenzio della natura, amanti ed innamorati sono invitati a compiere un rituale che si articola in tre fasi. L’abbandono, dove l’acqua della fontana purifica e aiuta a liberarsi dalle costrizioni e dai sentimenti negativi come la gelosia, il dubbio e l’egoismo. La promessa con la pietra magica in marmo e il cuore, a simboleggiare la passione, suggellano la promessa d’amore per l’eternità.

Dopo l’apertura ufficiale della stagione 2016, prevista per venerdì 25 marzo, i Giardini di Castel Trauttmansdorff rimarranno aperti al pubblico fino al 15 novembre.
(c.t.)

Per scoprire le nuove tariffe e gli orari d’apertura : www.trauttmansdorff.it