“Per inciso” nuovo singolo della vocalist e song writer Valentina Gramazio

Valentina Gramazio Per inciso_cover musica
<Questo disco è un lavoro che mi rispecchia completamente, come donna, cantante e autrice.  Ci sono le mie passioni musicali, la vivacità tipica del mio carattere, il lato sognante, la celata malinconia, ma soprattutto la necessità di esprimere il mio essere una creativa senza confini ed etichette>.

Composto sia nella musica, sia nel testo dalla stessa Valentina e arrangiato dal noto jazzista Giovanni Mazzarino, “Per Inciso” è un samba brillante con un testo ironico dedicato al rapporto dell’autrice con il tempo, non quello atmoferico, ma il signore e padrone dei nostri giorni.

Tempo che non basta mai, che scorre con velocità spesso non conciliabili con “i tempi interni” della persona, sempre e comunque “fuori tempo” rispetto alla vita, che del tempo è schiava, ma tuttavia cerca sempre un modo per controllarlo, per cavalcarlo… per viverlo.

I Greci utilizzavano due termini distinti per indicare il tempo: Kronos e Kairos.
Kronos indicava il tempo nelle sue dimensioni di passato presente e futuro, lo scorrere delle ore; Kairos indica il tempo opportuno, la buona occasione, il momento propizio, con una certa approssimazione, quello che noi oggi definiremmo il “tempo debito”.

Nel testo diel brano si fa implicitamente riferimento a tutti e due queste accezioni, con la palese intenzione di alleggerire un tema che in molte persone desta sentimenti quanto meno apprensivi.
Giochi di parole, rime e trovate linguistiche del testo sono il frutto dell’esperienza di Valentina che ha un trascorso di due decenni in pubblicità come copywriter, ma soprattutto riflettono la sua personalità ironica e sempre pronta a cogliere il lato spassoso e leggero della vita.

Musicalmente il brano mette in evidenza, con intervalli di una certa difficoltà, l’agilità, la brillantezza, la naturalezza e la perfetta intonazione di Valentina, cifra caratteristica della sua vocalità, crescita col Jazz e perfezionata con gli studi di canto classico.
Di particolare rilievo il mirabile solo di tromba di Stjepko Gut, artista serbo che ha suonato per trent’anni nel gruppo del leggendario trombettista Clark Terry