” Arcitaliani”

arcitaliani 4
Prende il via lunedì 2 novembre con la prima nazionale di “Arcitaliani o le 600 giornate di Salò” la stagione 2015/2016 del Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze).

Il testo porta la firma di Massimo Sgorbani, tra i nomi più apprezzati della nuova drammaturgia italiana, che nell’occasione rinnova la collaborazione con il regista Gianfranco Pedullà e il Teatro Popolare d’Arte a cui si affianca la Compagnia di danza Simona Bucci: quasi un musical, sullo sfondo di una Milano stremata dalla Seconda Guerra Mondiale, dove una strana famiglia, liberamente ispirata al personaggio Pampurio del Corriere dei Piccoli, vaga di casa in casa. In scena  Giusi Merli, Gianfranco Quero, Marco Natalucci, Rosanna Gentili, Roberto Caccavo, Gaia Nanni, Gianna Deidda, Rosaria Lo Russo, Massimo Altomare, Angela Degennaro, Isabella Giustina, Eleonora Venturi, Fausto Berti, Matteo Zoppi.

La nuova stagione in abbonamento del Teatro delle Arti è realizzata in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e Compagnia Simona Bucci. Undici i titoli in cartellone da novembre ad aprile, per un programma che intreccia i linguaggi del teatro classico e quello contemporaneo. Tra i temi trainanti, l’opera e l’eredità di Pier Paolo Pasolini – nel quarantennale della scomparsa – attraverso una produzione originale e lo spettacolo “Il vantone” con Ninetto Davoli.

Tra gli artisti attesi anche Lello Arena, Amanda Sandrelli, Isa Danieli, Maria Paiato. Completano il programma la rassegna di danza “Resi_Dance”, il teatro indipendente de “Il posto delle Arti”,  le domeniche per bambini di “Fabula” e “Con gli occhi di Pasolini” (sab 31 ottobre “Un viaggio nel cinema minore di Pasolini” a cura  di Gabriele Rizza).