Olimpia crolla in casa

Assago (Milano), 29 maggio 2015 di Davide VailatiDopo il comodo 3-0 ottenuto nei quarti di finale contro Bologna l’Olimpia riparte davanti al pubblico amico per gara uno di semifinale contro Sassari , squadra che quest’anno ha già soffiato due titoli alle scarpette rosse, Supercoppa a inizio stagione e Coppa Italia a marzo.

Serie che si presenta accesa con Milano che di sicuro parte con i favori del pronostico, ma play-off sono un’altra storia rispetto alla regoular- season con una serie al meglio delle 7 partite.

Sardi che partono meglio con 6-0 in apertura, Moss e Samuels accorciano ma Logan e Dayson riportano avanti gli isolani. Melli e Gentile non ci stanno e mantengono Milano in scia. Squadre che proseguono appaiate con Sassari che mantiene sempre il naso avanti per un punto ma Brooks con un gioco da tre punti impatta a 1′ dalla fine 20-20. Brooks risponde con un gran canestro da 3 a Formenti e sulla sirena Lawal chiude il periodo 23-25. Secondo quarto e partita sempre in bilico con le squadre che si fronteggiano a viso aperto . Canestro di Gentile in entrata e finalmente Olimpia avanti di un punto 31-30. Samuels in schiacciata allunga ma Dinamo che non lascia scappare Milano e Sanders con una bomba impatta 38-38. Brooks con un canestro in entrata e una palla rubata trasformata da una tripla fanno volare l’Olimpia sul 49-42 di fine primo tempo.

Secondo tempo e subito quarto fallo di Alessandro Gentile che è costretto ad uscire dal campo sul 51-46 dopo 2 minuti. Hackett e Melli con due triple portano il punteggio sul 59-52. Jeff Brooks dalla lunga trova il fondo della retina con ospiti che accorciano ma Melli in contropiede affonda per il 64-56 a tre dal termine. Elegar in schiacciata 68 -60, ma Jeff Brooks risponde sempre in affondo e sull’azione successiva trasforma i due liberi per il 68-64 di fine terzo quarto. Ultima frazione e Kleyza indovina la tripla dall’angolo per il +4 milanese, ma Sosa con una tripla accorcia di nuovo 71 -70. Piazzato di Logan e ospiti che si riportano avanti sul 73-74 a metà quarto. Errori da entrambe le partiti fino a che Sosa trova il canestro del +4 con Lawal che da sotto fà volare la Dinamo 73-79 a 2’50 dalla fine. Stoppata su Gentile e contropiede Dinamo 73 81. Espulsione per Gentile per proteste che lascia la squadra a 2 dal termine. Milano prova a rientrare ma Sosa in contropiede spegne ogni speranza di rimonta. Finale 75-84 Sassari.

Milano perde la prima partita in casa del campionato con un ultimo quarto disastroso con solo 7 punti segnati, Sassari quadrata e cinica meritatamente porta a casa la vittoria in gara 1.

In conferenza stampa Banchi attacca il metro di giudizio arbitrale che non è piaciuto anche in virtù dell’atteggiamento avuto da Sassari con chiari riferimenti alla partita di Coppa Italia e spera di recuperare lucidità e forze in vista di gara due e di una serie molto lunga.

Ragland 5 – Brooks 6 – Gentile 5 -Gigli n.e. – Cerella 5 – Melli 5.5 – Kleiza 5 – Elegar 5- Hackett 6- Sameuls 6 – Tabu- Moss 5,5