Liberami

Liberami

Tutti conoscono Damien Stark, uno dei più grandi tennisti del mondo. Per anni, il suo sguardo intenso e misterioso ha occupato le prime pagine dei quotidiani e delle riviste. Poi, da un giorno all’altro, lui è sparito nel nulla. Almeno finché non è tornato alla ribalta come imprenditore, collezionando ancora più successi di quand’era un campione sportivo. Giovane, bello e ricchissimo, Damien è un uomo cui è difficile, se non impossibile, dire di no.

È proprio per questo che, quando incontra Nikki, una donna riservata ma molto decisa, non riesce ad accettare il suo secco rifiuto a un’offerta per cui molte altre sarebbero invece disposte a vendere l’anima al diavolo. Eppure Nikki sembra irremovibile.

Anche se, nel profondo della sua anima, lei ha già capito di essere perduta. Fin dal primo istante, infatti, tra i due è nata una complicità tanto profonda da non poter essere repressa. Un’attrazione tanto potente da sgretolare le loro difese e mettere a nudo le loro anime, rivelando i segreti di un oscuro passato di cui entrambi portano le cicatrici. Soltanto così, insieme, potranno finalmente sentirsi liberi…

 

J. Kenner è laureata in giurisprudenza e, per più di dieci anni, ha esercitato come avvocato civilista nei tribunali del Texas e della California. Dopo tanti dibattiti e processi, però, ha deciso di tornare alla sua vera passione: la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Liberami è il suo primo libro tradotto i Italia e, nel corso del 2013, sarà pubblicato in tutto il mondo.

 

 

 

Liberami è l’esordio di punta di Bantam,

editore di autori bestseller come

Danielle Steel, George R.R. Martin e John Grisham

 

 

Prima ancora della pubblicazione,

i diritti di traduzione sono stati venduti in:

Italia, Turchia, germania, Brasile, Francia, Spagna, Ungheria,

Serbia, Norvegia, Israele, Inghilterra

 

 

«Scrittura raffinata e personaggi credibili.

J. Kenner è un’autrice da tenere d’occhio.»

Publisher Weekly

«J. Kenner ha scritto una storia così sensuale

che catturerà la vostra immaginazione,

scatenando le fantasie più proibite…»

The Reading Cafè