RODRIGO Y GABRIELA & C.U.B.A.

 

Festival Villa Arconati

26 giugno – 24 luglio 2012

18 luglio 2012, di Elisa ZiniRodrigo y Gabriela e la Cuban Orchestra C.U.B.A. approdano per la prima volta al Festival di Villa Arconati e regalano una serata indimenticabile.

Due ore di virtuosismi magici ieri sera al Festival in un concerto solo strumentale. Se nell’ Italia del secolo scorso, quando l’unico divertimento era il ballo, si danzava spesso al suono dell’orchestra composta unicamente dalla fisarmonica in Messico si potrebbe dire che la chitarra rappresenta lo strumento nazionale d’elezione. Rodrigo y Gabriela, marito e moglie, incantano il pubblico con il loro talento riportando la musica alla sua forma d’arte per eccellenza. Le note di Rodrigo y Gabriela donano un passe-partout con il quale si vive un sogno, si ascolta una storia, si respira cultura. Come una barca a vela con il vento tra i capelli la musica messicana espatria e si contamina di suoni, sapori, tradizioni e raggiunge tutti con la sua antica forma d’arte. La Cuban Orchestra ieri sera ha portato sul palco cinque elementi: tastiera, batteria, basso, sax e tromba accompagnati dalle impareggiabili chitarre dei coniugi messicani.

Rodrigo y Gabriela escono alla ribalta nel 2007 con il loro album d’esordio omonimo. In soli dodici mesi due album strumentali diventati best seller, due colonne sonore, “Il Gatto con gli stivali” e “Pirati dei Caraibi” e grande attenzione da parte del mercato discografico.

Le radici rock presenti nell’anima dei due talentuosi musicisti messicani attingono linfa e nutrimento e in una seducente alchimia miscelano i ritmi gitani messicani con i sapori cubani, con la polvere delle strade di periferia, in un’espressione musicale vigorosa.

Tutti in piedi ieri a Villa Arconati a ballare, tenere il tempo, fluttuare. Giovani e meno giovani, adulti e bambini tutti insieme oltrepassando i confini dello spazio e del tempo.