Nuovo farmaco in compresse per adulti con diabete di Tipo 2

 

Ingelheim, Germania,  25 luglio 2012 Boehringer Ingelheim ed Eli Lilly and Company (NYSE: LLY) hanno ricevuto oggi l’Autorizzazione alla Commercializzazione da parte della Commissione Europea per la terapia di associazione in unica compressa dell’inibitore della dipeptidilpeptidasi-4 (DPP-4) linagliptin e metformina,1 da assumersi due volte al giorno, offrendo una nuova opzione terapeutica per i pazienti adulti con diabete di tipo 2.1

 

“Siamo soddisfatti che l’associazione di linagliptin e  metformina cloridrato (HCl) sarà presto disponibile in tutta Europa per i pazienti affetti da diabete di tipo 2” ha dichiarato il Professor Klaus Dugi, Corporate Senior Vice President Medicine di Boehringer Ingelheim. “Molti pazienti per gestire in maniera adeguata la patologia sono costretti ad assumere più farmaci. L’associazione di linagliptin e metformina cloridrato (HCl) offre loro la possibilità di avere un trattamento per migliorare il controllo glicemico in un’unica compressa, con un profilo favorevole in termini di effetti collaterali e un regime di somministrazione semplificato”.

La Commissione Europea ha approvato l’associazione di linagliptin e metformina cloridrato (HCl) da assumersi in aggiunta a dieta e attività fisica per migliorare il controllo glicemico in adulti con diabete di tipo 2 che non riescono a ottenerlo nonostante il trattamento con il dosaggio massimo tollerato di metformina, assunta singolarmente o associata a una sulfanilurea, o già in trattamento con la combinazione di linagliptin e metformina.1 L’associazione di linagliptin e metformina cloridrato (HCl) può essere associata anche con una sulfanilurea.

Negli studi clinici sono state osservate riduzioni medie dei livelli di emoglobina glicata (HbA1c o A1C) rispetto al placebo pari a -1,7%, statisticamente significative, in pazienti con inadeguato controllo glicemico e trattati con 2,5 mg di linagliptin/1.000 mg di metformina HCI due volte/die.1.2 L’emoglobina glicata è un indicatore del controllo glicemico nei due/tre mesi precedenti. Negli studi clinici linagliptin/metformina HCl non ha determinato alcuna variazione significativa del peso corporeo e può essere assunto da solo o in associazione a una sulfanilurea, farmaco comunemente prescritto nel diabete di tipo 2.1